sabato 30 agosto 2014

Beatrice Cenci Opera Drammatica: i nomi del cast


In questo sabato di fine agosto, vi propongo in anteprima lo spettacolo Beatrice Cenci Opera Drammatica, di Simone Martino e Giuseppe Cartellà con la Regia di Davide Lepore.

Mi è arrivato oggi il cast completo, che trovate in fondo al post..


"Dopo la vittoria al concorso "Domani, Forse Broadway" al Teatro Greco, torna in scena Beatrice Cenci Opera Drammatica , l'11 Settembre 2014 per l'Estate Romana – Festival Pantheos, al Parco Yitzhak Rabin Viale Panama, Roma (Parioli) alle ore 21:00.

La data cade in occasione, nella ricorrenza della morte di Beatrice Cenci "11 Settembre 1599".

 
Beatrice Cenci  Opera drammatica nasce da un idea dell’ autore Simone Martino, che ne compone le musiche originali ed in collaborazione con Giuseppe Cartellà ne completa la drammaturgia.


La Regia dello spettacolo è affidata a Davide Lepore, anche noto doppiatore Italiano.
L’opera  è suddivisa in due atti e descrive la  brutale  storia  della famiglia “Cenci”  basata sui fatti realmente accaduti nel  XV secolo, in una Roma caratterizzata da violenza e promiscuità  di ogni genere.


La storia di Beatrice Cenci viene narrata con forza e  vigore, all’interno di una cornice profondamente umana che racchiude la realtà sugli abusi ai danni delle donne, e viene raccontata attraverso emozionanti musiche epiche ed appassionati dialoghi incalzanti, per sensibilizzare lo spettatore su questo argomento che ancora oggi occupa un posto di rilievo nei moderni  fatti di cronaca .


Un arco narrativo descrive il destino della giovane Beatrice “vittima esemplare di una giustizia ingiusta”, una presa di coscienza che trasforma la vittima in carnefice  condannandola a subire la pena capitale per  parricidio.


Lo spettacolo viene narrato da una donna contemporanea (Claudia), anche lei vittima di abusi e violenze, che rivive questa drammatica vicenda attraverso il diario di Beatrice.


L’opera prende posizione contro ogni forma di violenza e abuso  e auspica la fine di queste brutalità.

Lo spettacolo vanta la vittoria del Festival della Commedia musicale e Musical d’Autore “Domani forse Broadway” indetto dal Teatro Greco di Roma, rappresentato il 27 Maggio 2014.


Riceve il pieno consenso della giuria tecnica, con il Maestro Gino Landi alla presidenza, che insieme al grande entusiasmo del pubblico ne confermano la vittoria, attribuendosi così, l’entrata nel cartellone del suddetto Teatro nella prossima stagione Teatrale 2014/2015.
 

AUTORI
MUSICHE E ORCHESTRAZIONE : SIMONE MARTINO
TESTI: SIMONE MARTINO E GIUSEPPE CARTELLA’
LIBRETTO: GIUSEPPE CARTELLA’
REGIA
DAVIDE LEPORE

IL CAST
-        BEATRICE CENCI: SHARON ALESSANDRI
-        FRANCESCO CENCI: GIUSEPPE CARTELLA’
-        GIACOMO CENCI: ANGELO DEL VECCHIO
-        OLIMPIO CALVETTI: LUCA MARCONI
-        CLAUDIA (donna moderna): ILARIA DE ANGELIS
-        LUCREZIA PETRONI VELLI: CLAUDIA PAGANELLI
-        IL GIUDICE: PAOLO GATTI
-        IL BARGELLO: MARCO MANCA
-        LA VOCE DEL MONSIGNORE: FRANCO ZUCCA
STAFF
-        TECNICO DEL SUONO: WILLY ANTICO
-        TECNICO LUCI: PAOLO MEGLIO
-        DISEGNO LUCI: DAVIDE LEPORE – PAOLO MEGLIO
-        COSTUMI: LAURA FEDERICO
-        SARTA: MARIA MAIMONE
-        TRUCCO: GISA RICCI
-        GRAFICA: LETIZIA M. GALLI"

mercoledì 27 agosto 2014

Rapunzel il musical: vi ricordo il casting

Vi ricordo il casting di Rapunzel, di cui vi 
parlai in anteprima tempo fa.

PRESENTA

L'AUDIZIONE PER

 

Una produzione

TEATRO BRANCACCIO

 

Giorno 08 SETTEMBRE 2014

AL TEATRO BRANCACCIO DI ROMA

(09 - 10 SETTEMBRE RE-CALL)

 

CERCHIAMO

 

2 RUOLI FEMMINILI

(Attrici cantanti con ottima attitudine alla danza)

_________________________

2 RUOLI MASCHILI

(Attori cantanti con ottima attitudine alla danza)

_________________________

5 PERFORMER MASCHI PER CORPO DI BALLO E COVER

(Ballerini, cantanti e attori. Altezza minima h.1,75. Graditi cenni di acrobatica)

_________________________

5 PERFORMER FEMMINE PER CORPO DI BALLO E COVER

(Ballerine, cantanti e attrici.)

________________________

PERIODO DI LAVORO DA NOVEMBRE 2014

PER PARTECIPARE ALL'AUDIZIONE È OBBLIGATORIO INVIARE UN CURRICULUM E 2 FOTO. GLI ARTISTI IDONEI SARANNO CONVOCATI VIA EMAIL

 

ALL'AUDIZIONE SARANNO RICHIESTI:

1.
curriculum e due foto cartacei.
2.
un brano a scelta del candidato cantato e uno recitato, a memoria.
3.
Spartito in tonalità o base, del brano musicale scelto.
4.
Abbigliamento che metta in evidenza le linee del corpo.
5.
E' facoltativo ma è gradito un trucco o costume in tema con il titolo.
6.
La prova di danza consiste nel ripetere una breve coreografia sul posto.
7.
La prova di recitazione considera soprattutto la mimica facciale e corporea.
8.
È richiesta la disponibilità dalle ore 09,00 fino alle ore 20,00.
9.
Per i minori è necessaria la presenza di un genitore o tutore.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

email: casting@teatrobrancaccio.it

lunedì 25 agosto 2014

Sospeso in un baule pieno di gente: in Prima Nazionale, a Tirrenia


Sabato 30 agosto, alle ore 21.30, potrete ritrovare in scena Andrea Murchio in Sospeso in un baule pieno di gente" (Golf Club, via San Guido, Tirrenia).  

Con lui, Andrea Biagiotti e Lorenzo Mucci.

Si tratta della Prima nazionale dello spettacolo liberamente tratto dalle opere di Fernando Pessoa, scritto e diretto da Daniela Santoro. 

“Sospeso in un Baule pieno di Gente” è ambientato in uno scorcio frammentato e pittoresco di una Lisbona sospesa tra il tempo e lo spazio. 

La strana luce che invade la città, la leggerezza dell’aria che si respira, il segreto della strana attrazione e del fascino che esercita prendono forma in scena attraverso pennellate di scorci evocativi creati da oggetti scenici apparentemente decontestualizzati.

L’alone di mistero e nostalgica attrazione di questa città penetra in Pessoa e lo pervade fino a renderlo inconsapevole prigioniero di un “Sogno” dal quale non desidera essere svegliato.

Fondamentale per comprendere la Lisbona di Pessoa che si vuole trasmettere è la frase del libro L’anno della morte di Ricardo Reis di Josè Saramago: “Non dimenticare che siamo a Lisbona, da qui non partono strade”, è questa la spiegazione che il fantasma di Pessoa dà a Ricardo Reis che si interroga sul perché del suo ritorno in Portogallo.

Da Lisbona non si va da nessuna parte, oltre c’è l’oceano, sopra il cielo infinito e dietro c’è il fiume che abbiamo attraversato e la nota geografia dalla quale proveniamo: ecco cos’è che affascina di questa città, la sensazione di essere giunti a destinazione e che qualcosa di nuovo ci aspetta, è di questa consapevolezza che è fatta la profonda nostalgia che colpisce inevitabilmente il Nostro Pessoa.

La Storia

Una figura di donna evanescente ed effimera passeggia allontanandosi tra gli alberi di scena mentre due uomini entrano lottando, intrecciandosi, sfinendosi urlando tutti gli eteronimi di Pessoa . 

La lotta termina per sfinimento mentre un bambino entra in scena vestito da cavaliere, sfidando a duello, con spade di legno, uno dei due uomini esamini e sfiniti. Il bambino vince e lascia la scena andandosene sul suo cavallo di legno donando al Pessoa da lui sconfitto un foglio di carta apparentemente appena strappato da un quaderno di un bambino.

Un uomo, il Tabucchi del suo “Requiem” che vuole vagabondare in attesa di incontrare il fantasma di Pessoa si siede al tavolino di un bar in attesa e davanti ad una bottiglia di vino inizia ad interagire con il pubblico raccontando di Pessoa.

Si sviluppa, così, un intreccio narrativo fatto di tormenti, di consapevolezze, di paure e smarrimenti che i due Pessoa gemmano in un continuo divenire.

L’esanime sofferenza porta a un’interiorizzazione apparentemente opposta nei due Pessoa: uno arrabbiato e quasi rassegnato alla sua “vita plurale” l’altro ancorato alla forza dei suoi eteronimi, all’amara dolcezza del “perdersi” e ritrovarsi tra le pagine ingiallite di un altro io.

Tra dialoghi sospesi, incontri inattesi e un’attenta narrazione portata avanti dal Nostro Tabucchi i due Pessoa si ritrovano l’uno nell’altro fino a fondersi tra i veli impalpabili dell’effimera donna che rientra in scena alla fine dello spettacolo.

Voce ,fuori campo, della narrazione è la musica appositamente creata dal compositore Joe Schittino e magistralmente eseguita dai maestri:

Alessandro Carmignani- Tenore Jennifer Schittino- Soprano Alessandra Cavallini – Clarinetto basso Francesco Carmignani – Violino

(Daniela Santoro)

La Broadway Musical Orchestra e Sunset Boulevard: ecco tutte le info


Tante belle notizie e tante prime volte nella calda estate della Broadway Musical Orchestra, che per la suaprima esperienza fuori dai confini laziali è lieta di annunciare la sua partecipazione al Todi Festival 2014!

Un esordio in grande stile, con una prima assoluta: Sunset Boulevard nella traduzione italiana di Franco Travaglio. Per l’occasione la BMO si avvarrà del suo primo direttore ospite, il M° Giovanni Maria Lori che, assistito dal M° Marco Bosco, dirigerà una sezione ridotta dell'orchestra.

Composto da Andrew Lloyd Webber nel 1993 su testi e libretto di Don Black e Christopher Hampton e basato sul film di Billy Wilder Viale del tramonto (1950), il musical racconta la storia di Norma Desmond, diva dimenticata del cinema muto, e del suo incontro con il giovane sceneggiatore Joe Gillis; incontro che suscita nella diva la speranza di poter tornare nel mondo del cinema e mostrare la superiorità della propria arte su quella degli attori del sonoro. Nell’adattamento italiano Norma Desmond è Donatella Pandimiglio, che sarà affiancata da nomi del calibro di Simone Leonardi, Giulia Fabbri, Renato Cortesi, Flavio Gismondi e Marco Massari; le coreografie dello spettacolo sono diGail Richardson e la regia diFederico Bellone, i costumi e le scene di Andrea Comotti e gli effetti visivi di Gianluca Dentici.

L'ensemble della Broadway Musical Orchestra per la messa in scena diSunset Boulevard è composto da:

Alessandro Pace (flauto)
Fabio Sepe (clarinetto/sax)
Matteo Gentile (tromba)
Ana Aranda (corno)
Stefano Berluti (corno)
Federico Proietti (trombone)
Matteo Rossi (percussioni)
Marco Bosco (keyboard 1)
Cristiana Mastrantonio (keyboard 2)
Claudio di Lelio (violino)
Giulia Dettori (violino)
Daniele Molino (viola) 
Simone Sitta (violoncello)
Pasquale Pellegrino (contrabbasso)

il 31 agosto a Todi, in Piazza del Popolo!

Info:http://www.todifestival.it/spettacoli/sunset-boulevard/

Biglietti da 10 a 30 euro

LINK E CONTATTI

email: bmorchestra@gmail.com  

twitter: BM_Orchestra

facebook: https://www.facebook.com/broadwaymusicalorchestra

canale youtube:https://www.youtube.com/channel/UCS1Q86G_SYIXRiqddOWDugQ

La Broadway Musical Orchestra nasce nel 2013 da un’intuizione del M° Marco Bosco, che nonostante la giovane età vanta già importanti esperienze in campo musicale, sia classico che moderno. L’idea è quella di regalare al pubblico un’esperienza unica: la possibilità di ascoltare dal vivo brani tratti da film e dai musical più celebri, eseguiti da un’orchestra sinfonica e interpretati da alcune tra le più belle voci del panorama artistico nazionale.

La BMO si forma spontaneamente, grazie all’entusiasmo di giovani professionisti, per la maggior parte under 25, provenienti dal conservatorio “Santa Cecilia” di Roma.

Dopo molte vicissitudini, che non hanno fatto che rafforzare la volontà di portare avanti il progetto, l’esordio è arrivato il 18 e19 aprile con #1, sul palco accogliente del Teatro “Tor Bella Monaca” di Roma diretto da Alessandro Benvenuti e Filippo d’Alessio: un quartiere difficile, una bella realtà di aggregazione alla quale siamo stati felici di dare il nostro contributo.

Recentemente la BMO è stata impegnata nell’incisione della colonna sonora del film Cain di Marco Filiberti, composta da Marco I. Benevento, presso gli storici “Trafalgar Recording Studios” di Roma.

L’orchestra, nell’arco della sua breve vita, ha già avviato prestigiose collaborazionicon splendide voci impegnate ormai da anni in importanti produzioni su tutto il territorio nazionale, tra cui Gaia Bellunato (“Belle” in la Bella e la Bestia al “Teatro Brancaccio” di Roma), Francesco Di Nicola, Stefania Fratepietro.

Spring Awakening: vi ricordo i casting


Spring Awakening cerca giovani cantanti di entrambi i sessi compresi tra i 14 e i 29 anni da inserire all'interno dello spettacolo nel ruolo di Swing, per le recite del musical al Teatro Menotti di Milano (11 e 30 novembre

2014): le audizioni si terranno presso il CPM di Milano Via Reguzzoni 15, (fermata metro Cà

Granda linea lilla) dal 15 al 17 Settembre. I callback sono previsti per i gg 1/2/3 ottobre presso i locali di

Eataly di Milano. Si richiede voce intonata, da soprano o tenore.

 

Mai sentito parlare di Spring Awakening?


La Compagnia Todomodo Music-All, ospite del Teatro Menotti di Milano dall’11 al 30 novembre 2014,

seleziona giovani cantanti di entrambi i sessi, non professionisti, per partecipare nel ruolo di Swing a

Spring Awakening, celebre rock musical vincitore di ben otto Tony Awards.

Per unirsi per un giorno al giovane cast di Spring Awakening è necessario essere intonati – avere preferibilmente

una voce da soprano o da tenore – e partecipare all’audizione che si svolgerà a Milano il 15, 16 e 17

settembre 2014 presso il CPM.

Il provino consisterà nell’esecuzione di una canzone: un brano del musical oppure_una canzone a scelta (si

invita a portare con sé il _le audio). Le prove saranno valutate dal direttore musicale, Stefano Brondi, da

responsabili artistici CPM e da rappresentanti della produzione di Spring Awakening .

I selezionati parteciperanno ad un callback selettivo (1/2/3 ottobre c/o Eataly).

I ragazzi prescelti, dopo un breve training online e in teatro, parteciperanno alla rappresentazione in una

delle date in programma.

L'inserimento, a carattere di stage, sarà interamente gratuito.

La partecipazione darà diritto a un attestato di partecipazione – utile per i curriculum vitae – oltre al materiale

promozionale ufficiale del tour.

A tutti i partecipanti verrà inoltre offerto un gadget di Spring Awakening e una particolare formula di

sconto per assistere allo spettacolo.

 

Per iscriversi all’audizione occorre:

1) Inviare una mail all’indirizzocastingmilano@springawakening.it.

La mail deve contenere il curriculum vitae del partecipante o un suo link audio/video.

La produzione risponderà con i dettagli sull'iniziativa, indicazioni sui brani da portare per l'audizione e

materiale relativo.

2) Entrare sulla pagina_www.facebook.com/SpringAwakeningItaliaintour, cliccare su_“MI PIACE”_e mandare

un_ MESSAGGIO PRIVATO_ con scritto_ "TOTALLY SWING";_ il messaggio deve inoltre contenere NOME,

COGNOME, contatto telefonico e indirizzo mail dell’aspirante Swing.

Per chi vuol saperne di più su Spring Awakening sul sito del musicalwww.springawakening.it, sono

disponibili video, foto e tantissime informazioni sullo spettacolo.

 

giovedì 21 agosto 2014

Cassano Festival: tutte le info


Dal 30 agosto al 9 settembre si terrà l’anteprima del Cassano Festival nella splendida cornice del Parco di Villa Borromeo a Cassano D’Adda.

La celebre Villa si trasformerà per l’occasione in un elegante Open Theatre, palcoscenico della manifestazione di musica e spettacolo che diventerà ufficialmente un Festival nell’estate 2015.

A dare l’avvio a questo nuovo evento per Cassano D’Adda tre concerti di grande richiamo: Angelo Branduardi, il 30 agosto, Nicola Piovani il 4 settembre e l’opera rock “The Wall Live” il 9 settembre.

mercoledì 20 agosto 2014

DA NEW YORK ALL'ITALIA E RITORNO: REPLAY THE MUSICAL Quattro personaggi e due storie d'amore per un MUSICAL innovativo.


Negli ultimi anni il pubblico italiano ha visto rappresentati nel nostro Paese decine di musical che avevano visto la luce Oltreoceano e sono quindi approdati in Italia in lingua originale o tradotti, come nella tradizione ormai trentennale della Compagnia della Rancia. Quello che accade con Replay The Musical è decisamente singolare e inverte questo “flusso”, anzi, ne crea uno del tutto nuovo a testimonianza dei talenti e delle professionalità artistiche che sono cresciute anche in Italia in questo campo.

 

Tutto ha inizio a New York nell’autunno del 2010, tra la 54esima e Broadway, quando Mauro Simone (Grease, A Chorus Line, Frankenstein Junior,regista di Tre metri sopra il cielo,), nella Grande Mela per la tournèe internazionale di Pinocchio – Il Grande Musical, si gusta una Red Velvet (tipicacupcake americana) appena acquistata nella migliore Bakery di New York: “Eradomenica mattina, le strade quasi deserte. Solo taxi. E tra quei pensieri distratti e confusi nascono i personaggi di Dave e Amy. Scrivo di getto le prime sei pagine di quello che sarebbe diventato Replay”.

Al rientro in Italia, Mauro Simone coinvolge nel progetto Fabio Ingrosso(Dance!, Sette Spose per Sette Fratelli, autore per i Gemelli DiVersi e altri artisti, voce ufficiale di Radio 105) e a quattro mani completano l'opera in un atto unico, aggiungendo i personaggi di Giulia e Nico, sulla scia della tradizione dei musical off,  percorsi teatrali “sotterranei” di altissimo livello; Fabio Ingrosso, insieme a Riccardo Scirè, scrive anche le musiche. Lo spettacolo, rappresentato nel 2012 e nella scorsa stagione, ha ottenuto un importante riscontro tra addetti ai lavori e spettatori e, prodotto da Compagnia della Ranciain collaborazione con Different Plays,aprirà la stagione 2014/15 del Teatro della Cometa di Roma, dove sarà in scena dal 30 settembre al 19 ottobre 2014.

Replay – The Musical vede in scena quattro interpreti eccellenti che hanno preso parte ai più importanti musical in Italia: Gabriele Foschi (Nico – Grease,RENT, Avenue Q), Francesca Taverni(che fa il suo ingresso nel cast come Giulia, portando con sé numerose e prestigiose esperienze nel teatro musicale in Italia e all’estero come Cats,WickedA Chorus LineRENT eMamma mia!), Elena Nieri (Amy –GreaseAvenue QPriscilla) e Giorgio Camandona (Dave – Frankenstein Junior, Out-ing).

 

Da New York all’Italia e ritorno: nel mese di agosto di quest’anno Fabio Ingrosso completa il cerchio tornando a New York. I personaggi aumentano, vengono aggiunti sette nuovi brani, la storia subisce delle modifiche articolandosi ora in due atti: nasce così CROSSF8 A New Musical. Proprio in questi giorni, nella Grande Mela, Fabio ha tenuto le audizioni ed è in corso il workshop con cui CROSSF8 verrà presentato per la prima volta: “Alle audizioni si sono presentati quasi in 300, il cast che ho scelto è davvero di altissimo livello, mi hanno stupito per talento, generosità e umiltà. Sto vivendo un sogno semplicemente meraviglioso”.

 

Replay – The Musical, scritto a quattro mani da Fabio Ingrosso e Mauro Simone, con la regia di Mauro Simone, musiche e liriche di Fabio Ingrosso eRiccardo Scirè e rivoluzionarie coreografie di Marco Bebbu, è un lavoro teatrale innovativo e giovane che graffia e colpisce al cuore. Quattro personaggi, due storie d’amore che si intrecciano e nello sfondo la frenesia ed il fascino metropolitano di New York.Dave lavora in una bakery e un giorno incontra Amy, assistente di un avvocato. Dal loro incontro nasce una storia d’amore perfetta, un giocherellone romantico con i modi da “american boy” che riesce immediatamente a sedurre lei, semplice e naif.  Viaggiano, ridono, trascorrono giornate insieme tra passeggiate e morbidi “muffin”. Poi c’èNico, un doppiatore italiano, che un giorno decide  di iniziare una terapia conGiulia, una psicologa che cerca di aiutarlo ad uscire dallo schema familiare che lo affligge. Ma, per la prima volta nella sua carriera, Giulia cede e si innamora del suo paziente, sconvolgendo la sua vita e la sua professione. Viaggiano, si perdono, trascorrono lunghe giornate insieme, tra litigi e carezze. All’apparenza queste storie non sono collegate, eppure qualcosa coincide: il “fuori sincrono” delle due vite stravolge la percezione degli spettatori, tutto sembra unirsi e confondersi e vira verso un simpatico “giallo”, che mantiene un’elettrizzante suspense per concludersi quindi in un finale inaspettato e mozzafiato. Un ritmo cinematografico insolito nel musical, musiche che conquistano al primo ascolto e restano nel cuore, coreografie frizzanti tra risate e lacrime che lasciano un segno…. per imparare che nella vita non esiste replay, mai.

 

Guarda il video di “Dede” tratto da RePLay the Musical

http://youtu.be/4ew8Ese9eGc


Compagnia della Rancia in collaborazione con Different Plays presenta

REPLAY THE MUSICAL

di FABIO INGROSSO e MAURO SIMONE

MUSICHE e LIRICHE FABIO INGROSSO e RICCARDO SCIRÈ

COREOGRAFIE MARCO BEBBU

 

con

GABRIELE FOSCHI, FRANCESCA TAVERNI, ELENA NIERI, GIORGIO CAMANDONA

 

LIGHT DESIGNER VALERIO TIBERI

SOUND DESIGNER CARLO MARCHIORI

SCENOGRAFIE MATTEO PIEDI

RESPONSABILE TOUR DAVIDE IENCO

DATORE LUCI FRANCESCO VIGNATI

 

REGIA MAURO SIMONE

 

Replay – The Musical è anche  suhttps://www.facebook.com/RePlayFuoriSincTheMusical

www.replaythemusical.it

martedì 12 agosto 2014

Robin Williams. In una notte di stelle cadenti, addio.


Le stelle cadono. In una notte di agosto.
Anche le più luminose.
La vita é davvero un attimo fuggente.
"Lo so che giunti al termine di questa nostra vita tutti noi ci ritroviamo a ricordare i bei momenti e dimenticare quelli meno belli, e ci ritroviamo a pensare al futuro. Cominciamo a preoccuparci e pensare: "io che cosa farò? chissà dove sarò da qui a dieci anni?" Però io vi dico: "Ecco guardate me!" Vi prego, non preoccupatevi tanto, perché a nessuno di noi è dato soggiornare tanto su questa terra. La vita ci sfugge via e se per caso sarete depressi, alzate lo sguardo al cielo d'estate con le stelle sparpagliate nella notte vellutata, quando una stella cadente sfreccerà nell'oscurità della notte col suo bagliore, esprimete un desiderio e pensate a me. Fate che la vostra vita sia spettacolare". 
Jack Charles Powell (Robin Williams)
dal film "Jack" di Francis Ford Coppola

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/film/j/jack-(1996)/citazione-108247>

lunedì 11 agosto 2014

Cavewoman: in anteprima, la locandina e le prime date

Iniziamo la settimana con le prime date e la locandina di Cavewoman, di cui vi ho parlato qualche giorno fa, al link 
sotto:

http://www.silviaarosio.com/2014/08/cavewoman-in-anteprima-tutte-le-info.html

Per ora, si hanno le date del Teatro Nuovo di Milano:


Mistero sulla protagonista...

sabato 9 agosto 2014

Giovanna D'Arco, il musical: il cast (in anteprima)


Vi ricordate che mercoledì vi ho proposto in anteprima le info e il casting per i ballerini, di Giovanna D'Arco il musical (qui il post: http://www.silviaarosio.com/2014/08/giovanna-d-il-musical-le-info-e-presto.html).

Bene. Ora sono in grado di darvi il cast, che mi arriva sempre dalla Produzione.

Tra i nomi, quello di Maurizio Semeraro.

Immagine sotto!

venerdì 8 agosto 2014

giovedì 7 agosto 2014

La Maschera nell'ombra: proposta di stage

Prometheus Events, giovane associazione culturale impegnata in ambito teatrale, lancia un nuovissimo stage sul mercato della formazione attoriale in Italia: LA MASCHERA NELL’OMBRA, un seminario esclusivo tenuto da Silvano Torrieri (tra gli altri: Flashdance, Mamma Mia, A qualcuno piace caldo) con l'assistenza didattica di Jacopo Gilone, un imperdibile viaggio attraverso i secoli, che condurrà gli allievi verso una più salda consapevolezza dell’arte del palcoscenico e dell’essere performer.

L’itinerario prenderà le mosse dalla Commedia dell’Arte e traccerà un lungo sentiero verso il musical di stampo anglosassone. Queste due forme d’arte hanno in comune molto più di quanto si possa immaginare: gli attori del XVI secolo, infatti, dovevano completare tutte le discipline dell’arte scenica: dovevano recitare, cantare, danzare, essere acrobati! Dovevano essere, in sintesi, i virtuosi dell’intrattenimento. Allo stesso modo, danza, canto e recitazione sono oggi i prerequisiti per essere una cosiddetta “triplice minaccia” e, dunque, affrontare il musical con una preparazione a 360 gradi.

IL PROGETTO

comici dell’arte avevano strutturato un preciso codice di recitazione attraverso il quale poter recitare“all'improvviso”: l’uso del copione non era necessario ma fondamentale era quello del canovaccio ovvero una traccia guida sulla quale sviluppare l’improvvisazione teatrale. Si creavano così i cosiddetti lazzi, che come i loro canovacci non conoscevano improvvisazione ma bensì erano creati con grande intelligenza e provati alla perfezione senza nulla lasciare al caso.

È con la Commedia dell’Arte che la recitazione acquisisce dignità alla stregua di altre arti che hanno una storia e una tecnica. Nasce il teatro. Quello come lo intendiamo noi. Il teatro all'improvviso influenza e diventa punto costante di riferimento per tutta l'Europa per i grandi drammaturghi come Shakespeare, Moliere, ecc. Nascono le commedie, le farse, il vaudeville. La grande scuola italiana ed europea conosce Stanislavskij il quale a sua volta propone la codificazione dell'improvvisazione attraverso soprattutto la reviviscenza.

Dall'incontro con Stanislavskij nasce il metodo Strasberg che vede nella memoria emotiva il mezzo attraverso cui è possibile, durante la recitazione, fare ricorso controllato alle emozioni. Il teatro europeo soprattutto sbarca in America, e più nello specifico a Broadway. Nascono le musical comediesle musical farces.

Anche il musical acquisisce e viene influenzato da quei codici che dovrebbero essere imprescindibili.

Esiste la tecnica per recitare, danzare e cantare. Questi seminari vogliono ridisegnare e restituire quei codici di recitazione che ci aiutano a trovare con più facilità quelle linee e diagonali che disegnano la verticale e il baricentro del personaggio/maschera. Affronteremo la stilizzazione delle maschere, scene di canovacci, ma non solo: creeremo dei parallelismi tra scene di Commedia dell'Arte e scene di Musical, per rafforzare attraverso la tecnica dei performerdi commedia italiana la forza espressiva dei performer di musical.

Ogni personaggio/maschera ha un suo percorso ben preciso fatto di corpo, voce e gesto e dietro a tutto questo c'é un pensiero, un atteggiamento psicologico. Senza la tecnica e senza i suoi significati, la fame e il carattere di ognuno di essi non diventeranno mai propulsivi e propositivi nei confronti della’ universalità drammaturgica e narrativa. Se si pensa troppo e si agisce poco, il nostro personaggio/maschera rimarrà prigioniero del nodo drammaturgico in cui il suo creatore lo ha collocato, se il nostro corpo non respira, il nostro personaggio/maschera rimarrà asfissiato da un peso che non gli appartiene e che al tempo stesso non gli permette di spiccare il volo verso l'infinito di ogni spettatore.

All’interno del seminario, passo dopo passo, tracceremo un selciato prodigo tra i personaggi del teatro della commedia dell'arte e di quello goldoniano con personaggi dei più famosi musical di Broadway. Ragioneremo su come personaggi appartenenti alle più svariate opere possano in realtà essere legati gli uni agli altri da caratteristiche imprescindibili: come Eugenia e Fulgenzio de Gl’Innamorati” di Carlo Goldoni con Danny e Sandy di Grease” o Katherine/Lilli e Petruchio/Fred di Kiss Me, Kate” o ancora con Jake e Katherine del neo campione di incassi a Broadway “Newsies”; come il Capitano Spavento de “Le Bravure del Capitano Spavento” di Francesco Andreini con Miguel De Cervantes/Don Quixote di “The Man Of La Mancha” o Edward Bloom protagonista del nuovissimo spettacolo “Big Fish”; come Mirandolina de “La Locandiera” sempre di Carlo Goldoni con Dolly di “Hello Dolly”, o Rose del celeberrimo “Gypsy” o ancora Mame, cuore pulsante dell’omonimo spettacolo; o ancora, Lelio e Arlecchino de “Il Bugiardo” goldoniano con Joe/Josefine e Jerry/Daphne in “A qualcuno piace caldo”, e tanto altro ancora...

Finalità principe del percorso formativo è l’introduzione e la esplorazione più profonda della “significazione” recitativa del personaggio/maschera attraverso lo studio dei suoi caratteri.

IL DOCENTE: SILVANO TORRIERI

Nasce a Teramo e risiede a Pescara. Dal 1987 al 1990 frequenta la più importante scuola di teatro italiana, la “Scuola di Teatro” del Piccolo Teatro di Milano, diretta da Giorgio Strehler. Quella che è oggi la sua umile professionalità è data da tre anni di studio in cui ai validi insegnamenti strehleriani si sono aggiunte le preziose esperienze con personaggi di spicco del mondo del teatro quali, ad esempio, Ferruccio Soleri, Andrea Jonasson, Giulia Lazzarini, Franco Graziosi, Gianfranco Mauri, Dario Del Corno, Marise Flach, Cicely Berry, Brian Cox e Ian McKellen.

L'attore ottiene consenso positivo del pubblico e della stampa interpretando i ruoli di:

  • Brighella e Silvio nella “edizione del buongiorno” di “Arlecchino servitore di due padroni” di Carlo Goldoni per la regia di Giorgio Strehler, produzione Piccolo Teatro di Milano;

  • Trappola ne “Le Bravure di Capitano Spavento” di Francesco Andreini per la regia di Gilberto Tofano, co-protagonista insieme a Stefano De Luca, produzione Associazione Teatrale Pistoiese e Teatro Pupi e Fresedde di Firenze;

  • Malatestino nella “Francesca da Rimini” di Gabriele d'Annunzio per la regia di Luciano Paesani, al fianco di Antonio Salines;

  • Luca nel “Maresciallo Butterfly” di Roberto Cavosi per la regia di Antonio Calenda, al fianco di Virginio Gazzolo, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia;

  • sir William Catesby nel “Riccardo III” di William Shakespeare per la regia di Antonio Calenda e al fianco di Franco Branciaroli, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Teatro degli Incamminati;

  • il Diavolo nel “Sulle tavole del tuo cuore - L'atto dell'eremita Celestino” di Luigi Maria Musati per la regia di Massimiliano Farau, al fianco di Mariano Rigillo, produzione Teatro Stabile Abruzzese;

  • con un intruso Arlecchino ne “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini per la produzione del Theatre du Capitole di Tolosa (Francia);

  • Joe/Harry nel musical “Flashdance” prodotto dalla Stage Entertainment Italia;

  • nel musical “Mamma Mia” sempre prodotto dalla Stage Entertainment Italia;

  • nel ruolo di Bienstock nel musical “A Qualcuno Piace Caldo” con Justine Mattera per il Teatro Stabile di Verona;

  • ed altrettanti ruoli importanti in Compagnie Teatrali nazionali ed internazionali.

Come docente ha tenuto corsi di Commedia dell'Arte accanto a Ferruccio Soleri per:

  • l'Institute del Teatre di Barcellona;

  • lo Stadsschouwburg d'Amsterdam;

  • Le Thèatre Baroque de France di Parigi;

  • l'Athens Concert Hall d'Atene;

INFORMAZIONI

Lo stage è messo a disposizione di scuole e accademie professionali che vogliano offrire un’esperienza unica ai propri allievi. I seminari sono strutturati in tre soluzioni diverse – 20, 40 e 60 ore diluite in uno, due o tre fine settimana – tra cui si potrà scegliere secondo le proprie esigenze.

Per avere LA MASCHERA NELL’OMBRA nella tua accademia e ottenere informazioni dettagliate sul programma didattico e sui costi, scrivi un’email a: info.lamascheranellombra@gmail.com

LA MASCHERA NELL’OMBRA è anche su Facebook.


mercoledì 6 agosto 2014

Giovanna d'Arco, il musical: le info (e presto il casting per i ballerini)


Vi propongo una novità, che mi è arrivata proprio ora dalla Produzione. 

Sotto, le info, anche per un casting ballerini.

Musical Theatre e Compagnia Teatrale,
riconosciuta dalla “Compagnia Stabile del Musical” diretta da Gino Landi, per la stagione Teatrale 2014-15 vuol “mettere alla luce” un importante progetto: Giovanna D'Arco, il musical.

Uno spettacolo nuovo che vede coinvolti professionisti (attori-cantanti e ballerini) provenienti dalla capitanata e tutta la puglia, artisti accuratamente selezionati, una fusione di talenti e competenze uniti in un unico progetto.
(Il casting per attori è cantanti si sono svolti il 14 luglio,
il 6 settembre vi saranno le audizioni per i ballerini).

Le musiche e le canzoni sono del grande Michele Paulicelli: Cantautore, autore, attore, da anni organizza eventi di teatro musicale come momenti di aggregazione. Le sue esperienze artistiche più significative partono dalla metà degli anni ’70 con i Pandemonium.


Il successo personale arriva come autore e interprete della figura di san Francesco in “Forza venite gente” , musical che dal 1981 annovera più di 2800 repliche in Italia e all’estero. Dal 2002 al 2004 è membro della Commissione Consultiva per il teatro al Ministero dei Beni Culturali, autore di spettacoli musicali storici e cristiani. 

Le Coreografie saranno affidate ad Antonio Romano noto ballerino e coreografo, da anni protagonista tra le più importanti commedie musicali prodotte da Garinei e Giovannini, eclettico ballerino ha condiviso il palco con importanti nomi della danza come Rudolf Nurejev in molteplici Opere Internazionali, poliedrico ballerino di programmi televisivi Rai.

La regia ed i testi saranno curati da Emanuele Pacca cantattore (Foggiano) impegnato in importanti produzioni nazionali teatrali e musicali, calcando i teatri più importanti come il Sistina e il Brancaccio di Roma e il Teatro Ariston di Sanremo. Da oltre dieci anni è tra i protagonisti della Compagnia Stabile del Musical. Diplomato in canto moderno, assistente del M° Stefano Zanchetti. Ha lavorato al fianco di artisti importanti come Maurizio Casagrande, Enrico Montesano, Gino Landi, Franco Miseria.

“IL MUSICAL”

Giovanna d’arco non vuole essere una rievocazione teatrale della figura della Pulzella d’Orléans. Le sue gesta, il suo nome suonano come una saetta a ciel sereno all’interno di quel periodo buio della Guerra dei Cent’Anni che attanagliava l’Europa senza apparenti vie d’uscita. Questo musical è un semplice itinerario in prosa e musica intorno ad alcuni fatti e a diverse emozioni che marchiarono quell’episodio fantastico di più di 500 anni fa. Un viaggio poetico cantato e ballato intorno all’amore, al dolore e alla fede di una giovane donna. L’eroismo in se, l’abnegazione per un ideale giusto, l’onore, il tradimento, il duro scontro con la realtà, lo spettro dell’eresia, l’affetto per il prossimo, le battaglie grondanti di sangue, sono tutti elementi di quei fatti di tanti anni fa sui quali troneggia sempre la voce e il volere di Dio. Quel Dio che, attraverso Giovanna, cerca di farsi strada nei cuori degli uomini accecati da ragioni di stato e secolari questioni. E la Fanciulla d’Orléans va aldilà, diventa nel musical il simbolo stesso della purezza. Rappresenta la più dolce poesia, Dio le fece impugnare una spada in nome della libertà e in nome di una futura pace in terra che, grazie al gesto di una ragazza come tante, divenne in seguito forse più duraturo. Giovanna, eroina tradita, fervida credente e immolata come uno dei tanti martiri mandati al rogo dalla Storia, più che un personaggio, in questo musical è una delle più belle canzoni della Storia stessa. Una di quelle belle canzoni che parlano d’amore per l’umanità. E noi, ai nostri tempi, ne dovremmo sentire il bisogno.

“LUCE IN SCENA”

Luce in Scena da oltre cinque anni produce Musical e si occupa di spettacoli per adulti e bambini, il centro produzione e formazione nasce dall’unione e la passione di Emanuele Pacca e Giuseppe Infante e dalla loro grande esperienza e professionalità nel settore artistico-musicale.
È il luogo dove, grazie al sostegno di professionisti validissimi e di un’organizzazione accurata ogni anno vi è il fiorire di discipline artistiche e l’espressione di talenti. Per questo ogni attività è parte di un work in progress, di un progetto in cui ogni singolo artista diventa protagonista e al tempo stesso è parte di un solido team concentrato nella realizzazione di rappresentazioni, musical e spettacoli, frutti di un costante lavoro ed un'interessante sperimentazione continua. Diverse stagioni teatrali prodotte dalla stessa si sono susseguite dal 2011 sino ad oggi, riscontrando successi da parte di pubblico adulto e dei più piccoli. 
Luce in Scena", ha sede a Foggia in via Nicola Parisi 97,

inoltre, è l’unico centro della Capitanata dotato di una propria sede operativa con, al suo interno, sala teatro, sala di canto e strumenti e materiali idonei per la formazione e allestimenti scenici. Centro costruito ed allestito senza nessun contributo economico da parte del comune, della regione puglia e fondi europei, ma esclusivamente “partorito” dalla dedizione e la passione di professionisti che credono nel sviluppo culturale del nostro territorio.

MOLTO PRESTO COMUNICHEREMO IL CAST E TUTTE LE NOVITA’ INERENTI AL MUSICAL!!! 

page1image4928