sabato 21 novembre 2015

Tale e Quale Show chiude con uno uno share del 24.52.


L'ultimo appuntamento del programma di Carlo Conti, Tale e Quale Show, ha chiuso questa edizione vincendo, come tutte le altre puntate, il prime time di ieri, venerdì 20 novembre, avendo ottenuto 5 milioni 975 mila spettatori e uno share del 24.52.

Ad aggiudicarsi il titolo di Campionissimo 2015 Valerio Scanu, con una straordinaria interpretazione, nel corpo e nella voce, di Luciano Pavarotti in “Nessun dorma”. Una vittoria meritata, emblema e coronamento di un percorso eccezionale che lo ha visto portare sul palco personaggi davvero indimenticabili.

Sul podio, con i voti ottenuti sommando i punteggi delle puntate del torneo finale e le preferenze espresse dal pubblico nel televoto, sono saliti accanto a Valerio Scanu anche Francesco Cicchella e Serena Rossi, rispettivamente al secondo e terzo posto.

La finalissima ha saputo regalare grandi emozioni grazie alle performance di eccellente livello artistico di tutti i vip in gara. Mai come ieri sera infatti è stato difficile il lavoro della giuria composta da Loretta Goggi, Gigi Proietti, Claudio Lippi e dall’ospite speciale Giorgio Panariello. I 12 imitatori provetti nel corso della settimana di allenamenti si sono impegnati al massimo per perfezionarsi, sempre sostenuti dai coach Emanuela Aureli, Maria Grazia Fontana, Dada Loi e Silvio Pozzoli, dal Maestro Pinuccio Pirazzoli e dal coreografo Fabrizio Mainini.

Il risultato in scena è stato avvincente, con una serie di incredibili esibizioni, tutte rigorosamente dal vivo: oltre alla maestria del vincitore Scanu, hanno scaldato il pubblico la bravura di Francesco Cicchella nei panni di Gigi D’Alessio, la grinta di Serena Rossi in quelli di Celine Dion, il fascino senza tempo di Bianca Guaccero e Massimo Lopez nelle interpretazione di Liza Minnelli e Frank Sinatra, e poi i virtuosismi di Giulia Luzi in Mariah Carey, il toccante ricordo di Little Tony portato in scena da Alessandro Greco, l’eleganza di Karima alle prese con Dionne Warwick, il talento di Matteo Becucci e Max Giusti nelle imitazioni di George Michael e Francesco Guccini, l’energia di Rita Forte nella trasformazione in Rita Pavone, lo stile unico di Skin proposta da Roberta Giarrusso.

Ultima esilarante performance anche per l’uomo delle “mission impossible”, Gabriele Cirilli, che ha fatto divertire tutti trasformandosi in Orietta Berti in un’esibizione in coppia con la vera cantante.

Decretato infine anche il miglior imitatore del web: vince il concorso Tale e Quale Pop il giovane Gabriele Lanzafame di Catania che è stato invitato sul palcoscenico dello studio per interpretare Ligabue in “Una vita da mediano”.

Leader incontrastato per dieci settimane consecutive del prime time televisivo ogni venerdì sera, Tale e Quale Show ha visto una partecipazione del pubblico sempre crescente, confermando la propria vocazione “aperta” grazie al dialogo costante con il popolo della Rete che lo ha seguito con affetto inviando una pioggia di messaggi su Twitter e su Facebook. Il supervarietà della Rete Ammiraglia ha rappresentato per tutti i membri della formidabile squadra di Carlo Conti un’esperienza indimenticabile e di grande valore umano e artistico, permettendo a ogni artista in gara di poter esprimere a 360° il proprio talento e la propria professionalità. Merito soprattutto di un format vincente, reso possibile dal perfetto funzionamento della macchina organizzativa della Rai in collaborazione con Endemol Italia, e grazie alle molteplici ore di lavoro dei tantissimi professionisti coinvolti, dai tecnici agli autori, dai truccatori e parrucchieri, dai costumisti agli addetti alla produzione.

Si chiude così questa fantastica quinta edizione del programma fiore all’occhiello di Rai1, un varietà ad alto tasso spettacolare e davvero trasversale perché in grado di unire generazioni diverse attraverso la grande musica di ieri e di oggi.