martedì 27 settembre 2016

Stefano D’Orazio: A.I.D.O. due giornate di sensibilizzazione


Torna l’1 e 2 ottobre l’appuntamento in oltre 1500 piazze italiane con Un Anthurium per l’informazione, la campagna di sensibilizzazione sulla donazione organi promossa dall’associazione A.I.D.O. - Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule.

Anche quest’anno Stefano D’Orazio è il volto della campagna stampa e tv che ha l’intento di promuovere la cultura e l’informazione sulla donazione di organi e tessuti, con la collaborazione del regista Fausto Brizzi, che ha firmato lo spot televisivo.

L’Associazione A.I.D.O. è nata nel 1973 ed è presente su tutto il territorio nazionale con oltre 1 milione e 300 mila soci e grazie al lavoro instancabile dei volontari e alla cultura sulla donazione sono state offerte lo scorso anno 50 mila piantine di Anthurium, un contributo prezioso per sostenere vari progetti di informazione sul territorio e con attività nelle scuole.

Prima in Europa per la qualità dei trapianti e terza per numero, l’Italia sta sempre di più raggiungendo la consapevolezza che donare gli organi significa salvare una o più vite: la popolazione italiana ha capito che il trapianto non è un virtuosismo medico né una sperimentazione, ma è un mezzo decisivo e una terapia consolidata.

Il trapianto di organi e tessuti continua purtroppo ad essere un problema di grande rilevanza sociale, dove la domanda di salute continua a crescere in maniera costante e per la quale è indispensabile adeguare la quantità delle prestazioni. Quantità che può essere aumentata grazie ad una presa di coscienza di tutta la società sull’importanza della donazione come dovere morale e sociale.

A.I.D.O. ha come missione creare e mantenere una sensibilità sociale adeguata in modo che i cittadini sappiano che la loro collaborazione è essenziale per realizzare la terapia del trapianto. Grazie alla giusta informazione, sono aumentate le donazioni di organi e tessuti, tanto che i trapianti hanno superato i 3.000 l’anno contro i 1.000 degli anni Novanta, grazie anche alla creazione di una rete trapiantologica nazionale, un unicum nel panorama Europeo per la sua organizzazione.

Da tre anni A.I.D.O. sostiene l’opera d’informazione per il progetto Una scelta in Comune: cioè la possibilità di esprimere il proprio consenso o il dissenso alla donazione di organi e tessuti nel momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità presso l'ufficio anagrafe dei Comuni abilitati, da parte di cittadini maggiorenni. Nel caso in cui il cittadino decida di esprimere la propria volontà ‐ sia essa positiva o negativa ‐ questa confluirà direttamente nel Sistema Informativo Trapianti, consultabile 24 ore su 24 in modalità sicura dai medici del coordinamento, sistema in cui sono registrate anche le dichiarazioni di volontà raccolte da A.I.D.O.

Dal 2008 è attivo da lunedì a sabato il numero verde: 800 736 745 per mettere in relazione il pubblico con la struttura organizzativa, per dubbi informazioni o domande sull’Associazione.