martedì 2 aprile 2019

TEATRO SISTINA: "PETER PAN forever - il Musical", da martedì 9 a giovedì 18 aprile


Un successo lungo 12 anni con all’attivo più di 800 mila spettatori e una colonna sonora d’eccellenza creata da Edoardo Bennato, che ha portato la co-produzione Show Bees e NewStep a varcare i confini italiani in direzione estero.

Da venerdì 9 novembre 2018 torna nei teatri italiani PETER PAN – Il Musical, per la regia di Maurizio Colombi e di- stribuito da Show Bees e Sa Và.

Rock, letteratura e filosofia: PETER PAN – Il Musical riunisce nei suoi 160 minuti i magici personaggi nati dalla mente di James Matthew Barrie che con “Peter e Wendy”, romanzo del 1911 ambientato negli stupendi giardini di Ken- sington, ha creato un mito ancora oggi attualissimo capace di toccare tante sfere della nostra società: da quella psi- cologica a quella filosofica, entrando nel mondo della letteratura e in quello della musica con Edoardo Bennato e il famosissimo album “Sono solo canzonette”, che ha consacrato Peter Pan e tutto il suo mondo nell’olimpo della mu- sica italiana.
"Il rock di Capitan Uncino", "La fata", "Viva la mamma" fino a "L'isola che non c'è” sono solo alcuni dei celebri brani parte integrante di questo Musical tutto italiano e di grande successo.
La fiaba come racconto capace di ironizzare, capace di trasformare anche i personaggi più negativi in personaggi divertenti attraverso l’esasperazione dei difetti visti in chiave comica.
Spugna e tutta la ciurma sono grotteschi nella loro cattiveria, comandati da un pirata egocentrico e narcisista ma a tratti quasi misericordioso. Giacomo Uncino ossessionato dal tempo, rappresentato dal Coccodrillo che un giorno divorò la sua mano insieme ad una sveglia e che inesorabile, con il suo ticchettio, ricorda al Capitano l’incombenza della vecchiaia.
Non sono da meno i personaggi femminili: Wendy, Trilly e Giglio Tigrato eternamente innamorate del giovane Peter sono in realtà donne dalla forza incredibile capaci di sacrificare anche se stesse in virtù dei loro ideali.
Peter Pan, il ragazzo che non voleva crescere mai, non cresce mai davvero ed è infatti sempre vivente che sia fiaba o realtà.

A dimostrare la sua eterna fama sono le 950 repliche che dal 2006 accompagnano PETER PAN – Il Musical, insignito di prestigiosi premi come il Premio Gassman e il Biglietto d’Oro Agis 2006/2007 e 2007/2008 e che hanno contri- buito quest’anno al suo debutto all’estero. Nella sua versione inglese accanto allo stesso Bennato la firma di Jono Manson, cantautore, compositore e produttore discografico statunitense che con la sua forza di linguaggio universa- le ha la capacità di coinvolgere gli spettatori in uno straordinario viaggio in musica nel mondo fantastico di Peter Pan.
Chi non ha immaginato almeno una volta guardando fuori dalla finestra di poter scorgere Peter Pan, Wendy, Gianni e Michele volare oltre la luna? Con PETER PAN – Il Musical, grazie ai suoi effetti speciali, vedrete Peter Pan volare davvero!
La vera forza di PETER PAN – Il Musical è proprio qui, essere in grado di coinvolgere adulti e bambini: da un lato rie- vocando spensieratezza e la magia della fantasia e dall’altro coinvolgendo i più grandi con la musica, ogni brano di Edoardo Bennato non è espressione di una semplice canzonetta, ma, al contrario, rappresenta la capacità del can- tautore di raccontare i paradossi che ci circondano in modo sottile e sarcastico.
Tutti pronti a tornare ancora una volta sull’Isola che non c’è e a farvi trascinare dalla magia di PETER PAN – Il Musi- cal!

“Seconda stella a destra questo è il cammino … e poi dritto fino al mattino … poi la strada la trovi da te … porta all’isola che non c’è!”

“E a pensarci, che pazzia è una favola, è solo fantasia…è chi è saggio, chi è maturo lo sa…Non può esistere nella real- tà!... Son d'accordo con voi, non esiste una terra dove non ci son santi né eroi … se non ci son ladri, se non c'è mai la guerra…forse è proprio l’isola che non c'è…”

I PERSONAGGI



PETER PAN – CARLOTTA SIBILLA

“Ma che ne sai, se non ci provi mai che rischi corri se non vuoi volare…con i piedi a terra le- gati alla ragione ti passa presto la voglia di sognare…”
(Ma che ne sai – Edoardo Bennato)
Peter Pan, l’eterno bambino che non vuole crescere mai: rappresenta la giovinezza e l’assenza di responsabilità; trova le origini del suo nome nella fusione di due figure.
Pan è la divinità e Peter rappresenta alcuni bambini significativi nella vita di J. M. Barrie: come se stesso e il fratello David scomparso all’età di 13 anni.

Nasce a Messina il 31/10/1991. Inizia lo studio della danza classica nella scuola della madre con direzione artistica del M^ G.Carbone. A soli 14 anni si trasferisce a Milano per frequentare i corsi professionali del T. Carcano. A 16 anni viene selezionata dal MAS dove nel 2010 si diploma in PM dance lab (dir. E.Guzzo Vaccarino). Contemporaneamente prende parte a vari spettacoli come ballerina tra cui l'opera "Aida" al T.Antico di Taormina. A 18 anni ha l'onore di calcare il palco dell'Arena di Verona grazie all'esperienza "Il Mondo di Patty, il musical" e successivamente farà anche parte del cast per il Tour Spagnolo. Nel 2012 partecipa alle selezioni di Sanremo Giovani con il brano inedito "Una stupida idea". Nel campo della danza contemporanea prende parte agli spettacoli di M.Levaggi (T.Arcimboldi). Dal 2013 fa parte della stagione teatrale dei Minishow del T.Nuovo e del T.Manzoni a Milano sotto la direzione artistica di M.Colombi, per conto del quale successivamente è inoltre Perpetua ne "Gli Sposi Promessi" e Lu- pa/Ninfa/ensemble in "Dante's musical". Nel 2015 è nel corpo di ballo dell'opera "Carmen" al T.Antico di Taormina, trasmesso anche in mondovisione e al cinema. Fa parte del cast del musical inedito "Diglielo a tutti" nel ruolo de la Prostituta. Nel 2015/16 frequenta il MIP con direzione di Chiara Noschese. È Francy in "Vorrei la pelle nera" in scena con S.Mascarelli e L.Jurman, regia di M.Colombi. Sempre nel 2016 è nel cast di "Peter Pan", regia M.Colombi, nel ruolo di Bimbo Sperduto/cover Giglio Tigrato e inoltre inizia il suo 2017 interpretando proprio Peter Pan nelle tappe del T. Arcimboldi a Milano e a Firenze. Il successo di Peter Pan arriva anche in Oman dove, in lingua inglese, sarà Twins. È prima Linda Manero successivamente Pauline e Cover Annette nei tour 2017 e 2018 de “ La Febbre del sa- bato sera”, regia di C.Insegno.

WENDY - MARTHA ROSSI

“Come sei brava a raccontare, ad inventarti quelle avventure sembrano vere che fantasia che hai…ma dimmi come fai a non aver paura, o sei incosciente oppure sai che è un sogno che non dura…”
(Nel covo dei pirati –Edoardo Bennato)

È la perfetta bambina vittoriana la cui massima aspirazione è sposarsi (possibilmente con Peter) e dedicare ogni mi- nuto del tempo alla famiglia e alla casa. Sa che il suo dovere sarà quello di difendere le scelte del marito anche se non le condividerà, proprio come sua madre. Wendy fugge per reazione al padre che desidera farla uscire dal mondo dell’infanzia e portarla nel proprio, quello degli adulti, è lei la vera protagonista della vicenda, il suo carattere muta e lei affronta il viaggio della crescita, da bambina diventa donna proprio grazie ed attraverso la fuga da tale prospetti- va.

Martha Rossi classe 1987, comincia la sua carriera artistica come cantante all'etá di 6 anni e da subito si contraddistingue per il suo innato talento. All'età di 19 anni si classifica quarta nel talent-show "Amici" e successivamente viene notata da Edoardo Bennato che la sceglie per interpretare il ruolo di Wendy in "PETER PAN - Il Musical", riscuotendo grandi consensi dalla critica, arrivando a duettare con lo stesso Bennato all'Arena di Verona. Nel 2009 Brian May ascolta casualmente su YouTube un brano di Martha e la convoca alle audizioni italiane di "We Will Rock You" dove viene scelta per interpretare il ruolo di Scaramouche e successivamente veste i panni di Biancaneve in "Biancaneve il Musical". Nel 2011 debutta con il suo primo EP da Solista con Universal Music, dal titolo "Musica Sará" in cui collabora con Brian May sul brano "We Believe". Il disco vede altre collaborazioni importanti come: Neil Murray, Tristan Avakian, Gatto Panceri. Nel 2014 il suo concerto al Jazz Blue Note di Milano registra sold out e successivamente presta la voce alla sigla del cartoon Warner “DC Super Hero Girls” e dei cartoons Hasbro “My Little Pony, My Little Pet Shop, Little Charmed”. Il suo ultimo singolo dal titolo “Distante” ha spopolato sul web con oltre 300k visualizzazioni su YouTube. Nel 2018 è presso la Royal Opera House di Muscat (Oman) con lo spettacolo “PETER PAN - Il Musical” in lingua inglese.

TRILLY

“Tu sei quella che ama di più! Se vuoi volare vola più su”!

(La fata – Edoardo Bennato)

Trilly è la compagna e la Guida di Peter, e quella che gli ha insegnato a volare perché è una fata e come tale ritiene di avere il controllo di tutto e che questo sia una peculiarità ed un dovere per lei, quando conosce la gelosia e l’emarginazione ha un vero crollo psicologico e scatena uno dei pochi aspetti immaturi della sua personalità femminile. Tradisce chi ama per vendetta, lo fa perché perde il suo ruolo e perché senza il controllo di “tutto” ritiene di non valere nulla. Alla fine, si riscatta attraverso il sacrificio, recuperando il valore epico della sua femminilità.



CAPITAN GIACOMO UNCINO - EMILIANO GEPPETTI

“Io sono il professore della rivoluzione, della pirateria io sono la teoria, il faro illuminan- te!”

(Il Rock di Capitan Uncino – Edoardo Bennato)

È il capitano dei pirati, è oscuro tanto nel carattere quanto nell’aspetto. Barrie lo descrive scuro di carnagione e dotato di “black voice”, noi ci atteniamo alla descrizione e traduciamo “Rock ‘n’ Roll”. Ha un carattere di ferro che abbandona solo quando sente il ticchettio dell’orologio che annuncia il coccodrillo che lo inse- gue per mangiarlo. È una persona colta, e tiene molto alle buone maniere. Il capitano è nemico di Peter Pan, lo odia per la sua impertinenza e vuole vendicare la sua mano destra che il bambino ha gettato al coccodrillo e che ora lo in- segue per avere il resto.

Emiliano Geppetti, livornese classe 1974, muove i primi passi nel mondo della musica agli inizi degli anni novanta per poi avvicinarsi ed appassionarsi al mondo teatrale musicale.
Tra le sue esperienze teatrali: per due stagioni è con la compagnia del Teatro Bellini di Napoli nel musical Il ritratto di Dorian Gray sotto la guida del maestro Tato Russo e ha preso parte a vari spettacoli con la compagnia del Teatro del- le Erbe di Milano, tra i quali Christmas Show diretto da Maurizio Colombi.
Per due stagioni è Simone Zelota (cover Giuda) nell’allestimento italiano di Jesus Christ Superstar della Compagnia della Rancia, diretto da Fabrizio Angelini e con la Compagnia della Rancia, ha interpretato Ernst Ludwig in Cabaret, al fianco di Michelle Hunziker per la regia è di Saverio Marconi. È nel cast di 80 voglia di 80 di e con Paolo Ruffini, sotto la direzione di Fabrizio Angelini in collaborazione con Gianfranco Vergoni e in quello di Welcome to the machine, spettacolo sui Pink Floyd prodotto da Metropolis Lucca, scritto e diretto da Emiliano Galigani. È uno dei banditi della banda di Macheath in The Beggar’s Opera (L’opera del mendicante), del Teatro Comunale di Bologna, diretta da Lu- cio Dalla e successivamente è nel cast di Pippi Calzelunghe, una produzione del Teatro di Roma, per la regia di Fabri- zio Angelini e la supervisione/collaborazione di Gigi Proietti. Per 500 repliche è stato Lumiere nel cast italiano di La Bella & la Bestia, prodotto da Stage Entertainment Italia per la regia di Glenn Casale e le coreografie di John MacIn- nis. È nel cast di Frigoriferi, testo di Mario Fratti, musiche di Luciano Di Giandomenico, regia di Stefano Genovese. Progetto dell’Associazione Mamò di L’Aquila in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Ha vestito i panni di Raffy nella commedia musicale Tre cuori in affitto, al fianco di Paolo Ruffini, Justine Mattera e Arianna, per la regia di Claudio Insegno. Nel 2013 è stato Ciuchino nel cast italiano del musical Shrek (di LV spettacoli), ancora sotto la guida di Claudio Insegno e la direzione musicale di Dino Scuderi ed ha interpretato Bonacchi ne Il cappello di paglia di Firenze (Adattamento e Regia di Sandro Querci. Coreografie di Riccardo Borsini) ed è stato Federico in Fantasmi a Roma (Regia e Coreografie di Fabrizio Angelini). Per 3 stagioni è in Jesus Christ Superstar – XX anniversario (tournée Italia, Europa) al fianco di Ted Neeley, per la regia di Massimo Romeo Piparo, prima nel ruolo di Simone poi in quello di Pilato; ha interpretato Frate Lorenzo in Romeo & Giulietta – Ama e Cambia il mondo, per la regia di Giuliano Pe- parini e prodotto da David e Clemente Zard. Da anni è voce solista della band Gary Baldi Bros. (titoli disponibili su CD e stores digitali). Autore e interprete del monologo Quanto zucchero (nel caffè)? tra il teatro-canzone e il caffè- concerto e di “Sezione G”, tributo a Giorgio Gaber, appare anche nelle edizioni: Jesus Christ Superstar (CD, Rancia, 2007), The Beggar’s Opera (DVD, Medusa home ent. 2008), La Bella e la Bestia (CD, Stage ent. 2010), Il ritratto di Do- rian Gray (DVD, Fabbri ed. 2010).

SPUGNA - JACOPO PELLICCIA
“Faccio il pirata ma non mi va e tengo pure una certa età, son tutto buchi come una spu- gna…Quel Peter Pan non mi ha fatto niente, però dev’essere un gran fetente, perché lo dice il mio comandante!”
(Spugna – Edoardo Bennato)
Spugna è il fidato assistente di Capitan Uncino, vigliacco e ubriacone asseconda sempre il suo comandante per codardia. Tra i pirati risulta essere il più simpatico in quanto goffo e grotte-
sco, la sua ossessione per Peter Pan è viva solo perché è viva in Giacomo Uncino, in realtà lui stesso suggerisce spes- so allo stesso Uncino di salpare dall’Isola che non c’è e dimenticarsi Peter Pan.

Jacopo Pelliccia, a sedici anni dal suo debutto è onorato di poter tornare a rivestire i panni di Spugna dopo la fortunata edizione del 2011/2013 con Manuel Frattini. Dopo un debutto all’Arena di Verona di fronte a 10.000 spettatori, viene invitato l’anno successivo dal maestro Edoardo Bennato come ospite sempre sul palco dell’Arena di Verona per festeggiare i 32 anni dell’album “Sono solo canzonette”. Recita in "Billy Elliot", in "Evita" con Malika Ayane, "Happy Days", "Fame", "Notting Hill", "L’importanza di essere Earnest", "Play Hamlet". Lavora con i più importanti registi della prosa e del musical italiano: Antonio Latella, Roberto Guicciardini, Saverio Marconi, Massimo Piparo, Maurizio Colombi, Bruno Fornasari, Massimo Natale, Alessandro Sena, Daniele Muratore. Nel 2016 è la volta della sua prima esperienza internazionale con la compagnia “Divadlo Continuo Theatre” nella Repubblica Ceca con lo spettacolo “LOĎ // A BOAT” per la regia di Pavel Štourač e nel 2018 presso la Royal Opera House di Muscat (Oman) con lo spettacolo “PETER PAN - Il Musical” in lingua inglese. Dal 2007, al mestiere d’attore affianca quello di regista creando la compagnia Histryo teatro e debuttando presso il teatro Argot di Roma con il monologo “Scampoli” di Alessia Sorvillo. Svolge poi attività di traduzione e adattamento per “Tiergartenstrasse: un giardino per Ofelia” per il

Festival Internazionale di Benevento (prod. Accademia d’arte drammatica “Silvio D’Amico”),per le liriche del musical “Zanna Don’t”(Teatro Sala Uno di Roma),per la prima versione italiana integrale dei musical “Spring Awakening” e “Closer than ever” per la compagnia Lo Spazio Magico di Tivoli.

“Per me è un sogno che si avvera. Inseguivo questo momento dal 1980, quando uscì il mio LP su Peter, o forse ancora prima, da quando avevo sei anni e i miei genitori mi portarono a vedere il film della Disney. Quando misi in musica la fiaba di Pinocchio, parlo del 1977, e di "Burattino senza fili", credevo che sarebbe stato facile trasformarlo in Musical.
Lo credevo anche con la favola inglese "Sono solo canzonette", poi con la favola tedesca del pifferaio magico di “È arrivato un bastimento”.
Oggi "Peter Pan il Musical" è una realtà, continua con successo le sue repliche nei teatri Italiani. Io però, che non smetto mai di sognare, insieme a Jono Manson (cantautore Americano) ho adattato le canzoni alla lingua inglese e sono al lavoro per portare il mio Peter Pan in giro per il mondo.”

Edoardo Bennato

Nessun commento:

Posta un commento