venerdì 4 aprile 2014

Maurizio Fabretti, Light designer teatrale: la luce che dipinge la scena. Intervista


 "Le luci possono far diventare bellissimo uno spettacolo brutto. E viceversa. 
Ma mai la luce deve essere protagonista: ogni elemento deve essere sinergico per far funzionare uno spettacolo".

Un'escursione particolare, oggi, per le interviste del mio Blog (d'altronde, si intitola Riflettori su..).

Ho voluto, infatti, andare ad intervistare per voi Maurizio Fabretti, Light designer teatrale, che ho conosciuto per il suo lavoro con Chiara Noschese in Tres e The Best of Musical e che segue da anni anche (e soprattutto) Massimo Ranieri.

La luce, in uno spettacolo, ha davvero una grande importanza e spesso, anche noi giornalisti, ce ne dimentichiamo: ho voluto quindi approfondire l'argomento con Maurizio che, non solo chi racconta come è cambiato il suo lavoro e come si svolge oggi, ma ci dà degli aneddoti interessanti con gli artisti che ha incontrato.

Non lasciatevela scappare.


Una curiosità che ci ha svelato a parte:

"Ho partecipato come attore ai primi 5 film di Nanni Moretti tra cui “Ecce Bombo” dove interpreto lo studente che fa l’esame di maturità scena che mi ha reso molto popolare perché ogni volta che ci sono gli esami di maturità mandano in televisione la mia scena e devo dire con una piccata vanità che ancora oggi sono felicissimo di avere partecipato a quel film".

MAURIZIO FABRETTI

Sono nato a Roma nel 1957, il 27 aprile e sono un toro,

A vent’anni faccio il mio ingresso al teatro Sistina lavorando come aiuto elettricista nelle commedie musicali di Garinei e Giovannini:

“AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA” e “RUGANTINO” scene e costumi Giulio Coltellacci coreografie Gino Landi musiche Armando Trovaioli regia Garinei e Giovannini

Con la stessa produzione lavoro come capo elettricista fino al 1987, portando in turne gli spettacoli con Gino Bramieri: “La vita comincia ogni mattina” “Pardon M. Moliere” “ Sono momentaneamente a Broadway”.

Nel 1986 firmo come disegnatore luci il mio primo spettacolo per la regia di Attilio Corsini con la compagnia Attori e Tecnici teatro Vittoria al festival di Benevento , ne divento direttore tecnico e light designer ad ottobre 1987 e con la compagnia vado in tournè in Sud America, nei paesi dell’est europa e in Russia. Tra gli altri spettacoli che ho fatto con Attilio Corsini:

“RUMORI FUORI SCENA” scene e costumi di Bruno Garofalo

“I DUE SERGENTI “ scene e costumi di Uberto Bertacca

“VITA E MORTE DI CAPPUCCETTO ROSSO “ scene e costumi di Lele Luzzati

Nel 1988 conosco Vittoria Chaplin e Jean Baptiste Thierreè e inizio a collaborare con loro nel 1991come light designer per il loro spettacolo “LE CIRQUE INVISIBLE” nella tournè mondiale (New York, Boston , Huston e in Inghilterra, Danimarca e Germania) esperienza che si ripete negli anni 2000 e 2001

Ritorno in Italia nel 1992 e riprendo a collaborare con la compagnia di Garinei e Giovannini fino al 2006 e nel frattempo firmo come light designer lo spettacolo “SERATA D’ONORE” di e con Gigi Proietti, e altri spettacoli di prosa con le regie di Mino Bellei Alexander Galin, Massimo Natale e Giancarlo Lucariello, Pino Quartullo, Catherine Spaak, Andrea Rivera, Enrico Maria Lamanna, Marco Mattolini, Gianni Clementi.

Nel 2006 progetto le luci per 2 opere liriche al ROSSINI OPERA FESTIVAL a Pesaro insieme al light designer Pietro Sperduti per la regia di Giovanni Agostinucci

Divento il light designer di Massimo Ranieri nel 2007 progettando le luci del suo spettacolo “CANTO PERCHÉ NON SO NUOTARE” e di tutte le sue produzioni, tra cui l’ultimo spettacolo “SOGNO O SON DESTO…CHI NUN TENE CURAGGIO…” andando anche all’Olympia a Parigi a New York a Toronto a Liegi ed in altre citta europee e degli Stati Uniti d’America

Nel 2008 per la produzione “Il Sistina” disegno le luci per il musical “POVERI MA BELLI” con le musiche di Gianni Togni e la regia di Massimo Ranieri, scene di Marco Calzavara costumi di Giovanni Ciacci coreografie di Franco Miseria

Nello stesso anno a Teramo firmo le luci per l’opera lirica “CENERENTOLA “ di Giocchini Rossini sempre per la regia di Massimo Ranieri scene di Marco Calzavara costumi di Giovanni Ciacci

Tra gli spettacoli che ho firmato come light designer in questi ultimi anni ci sono:

“AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA “ per la riedizione con la regia di Gino Landi,

il musical con Loretta Goggi “SPA” per la regia di Gianni Brezza

l’opera lirica “OTELLO “ di Giuseppe Verdi per la regia di Renato Bruson,

la commedia musicale “RINALDO IN CAMPO” per la regia di Massimo Piparo

lo spettacolo “L’OPERA DA TRE SOLDI” di Bertold Brecht per la regia di Luca De Fusco.

Ho collaborato come consulente all’illuminazione alle 4 COMMEDIE DI EDUARDO fatte per

Rai 1 per la regia di Massimo Ranieri

Nel 2012 firmo le luci per lo spettacolo “VIVIANI VARIETÀ” con la regia Maurizio Scaparro Partecipa come direttore tecnico del MEF musical europa festival a San Benedetto del Tronto per la direzione artistica di Gianni Togni

Nal 2013 firmo le luci dello spettacolo “RICCARDO III “ di William Shakespeare con Massimo Ranieri regista e interprete scene di Lorenzo Cutuli costumi Nanà Cecchi

Le mie ultime ideazioni luci sono con la regista Chiara Noschese, amica mia di tante battaglie teatrali, ad ottobre abbiamo fatto insieme lo spettacolo “TRES” uno spettacolo spagnolo divertentissimo e questa ultima produzione “BEST OF MUSICAL “ e come si dice sempre l’ultima è sempre quella che hai più nel cuore.

Nel 2006 ho pubblicato il libro “Più colla compagni “ scritto insieme al suo amico di sempre Piero Galletti con la prefazione di Giulio Scarpati una storia degli anni ’70 di due ragazzi che avevano tanti sogni perché volevano un mondo miglior.


.