venerdì 2 maggio 2014

Battuage: nel cast, anche Simone Leonardi


Debutta in prima nazionale a Roma al Teatro dell’Orologio, nella Stagione Dominio Pubblico, dal 2 al 4 maggio, “Battuage”, il nuovo lavoro della compagnia Vuccirìa Teatro, scritto e diretto da Joele Anastasi, con Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano, Simone Leonardi.

“Battuage” è la storia di un luogo popolato da zombie notturni alla ricerca di sesso: facile, gratis, a pagamento. Un luogo in cui s’incontrano eterosessuali, transessuali, omosessuali, gigolò, puttane, scambisti. Un luogo, un popolo, raccontato attraverso gli occhi dei personaggi che lo abitano, che gli danno vita: non da vittime, ma da uomini, da donne consapevoli che hanno scelto di giocare a quel gioco, spingendosi inesorabilmente oltre quei limiti dettati dall’etica sociale, disposti a tutto pur di ottenere ciò che il desiderio domanda a costo di mutarsi in ‘bestie’ pronte a dissacrare tutto ciò in cui si credeva.


Il sesso diventa così l’unico strumento di mediazione tra gli uomini, unico punto di contatto su cui fondare delle relazioni. Un universo in cui si riversano mastodontiche solitudini che tenacemente vogliono rimanere tali. Anime che sprofondano in se stesse sotto la spinta di un desiderio che si trasforma in affanno distruttivo. Sesso antierotico, suicidio dell’eros: questo è “Battuage” un luogo in cui è morto anche il desiderio del desiderio.

“Battuage” è soprattutto una metafora del mondo. Un “obitorio per vivi”, per esseri umani involucri di una decadenza comune. Anime che lottano per identificarsi, per non sentirsi totalmente morte, sprofondando in un’atroce deformità.

È un viaggio nell’animo umano, nella sua parte oscura, che rivela un’autenticità taciuta. E così, brutalità e bestialità si riversano in ogni angolo, scardinando l’ordine morale delle cose.

‘Iniziando a lavorare su Battuage mi sono trovato davanti a qualcosa di molto diverso dal mio primo lavoro, ho abbandonato un po’ della luce che lo caratterizzava per abbracciare altro. Non posso che riconoscermi in quest’antitesi, che guida la mia vita. Battuage è proprio questo. Vuole portare a galla tutto ciò che abbiamo rinchiuso a pressione dentro di noi. Come una scatola, che, una volta esplosa, rivelerà “un’altra natura”, intima e brutale, che ci parla di noi in maniera autentica e violenta, dolorosa, solo per le orecchie che non vogliono sentire, ma non per le nostre. Un viaggio oltre la moralità, verso l’istinto e il nostro lato oscuro dove non serve indossare il vestito “buono” delle feste.’ (Joele Anastasi)

‘Forse questo nuovo spettacolo rappresenta l'altra faccia della medaglia rispetto a "Io, mai niente con nessuno avevo fatto": mentre il primo testo trovava la speranza dietro la purezza del protagonista Giovanni, che in maniera spregiudicata andava avanti verso la vita, al contrario in questo secondo spettacolo si descrive l'esatto opposto, il lato oscuro dell’animo umano. Intuisco che sarà diversissimo.’ (da un’intervista di Joele Anastasi con Andrea Cova, Saltinaria.it)



Seconda opera di Joele Anastasi, autore, regista e interprete, seconda prova per la giovane compagnia Vuccirìa Teatro, fondata dallo stesso autore e da Enrico Sortino, anche lui interprete di questo lavoro, in scena con Federica Carruba Toscano e con Simone Leonardi: con “Battuage” la compagnia continua la ricerca di un linguaggio proprio, un incontro tra drammaturgia originale e ricerca attoriale, su una società indagata nei suoi aspetti più irrisolti e degradati. Al centro l’attore, il suo essenzialismo scenico che lo porta ad agire come un animale di fronte ad uno specchio, per mezzo di un’intima fragilità, veicolo per raccontare personaggi ai margini della società.

www.vucciriateatro.com

La Compagnia

Vuccirìa Teatro, compagnia teatrale siciliana di recentissima formazione, fondata nel 2012 da Joele Anastasi ed Enrico Sortino, collabora fin dall’inizio con l’attrice Federica Carruba Toscano.

‘Crediamo in un teatro che nasca dall’esigenza di raccontare qualcosa di preciso. Chi fa teatro ha per noi ha la responsabilità di compiere un atto che non sia trascurabile. Evitare ciò che è trascurabile, ciò di cui si può fare a meno, ciò che non muove gli spettatori, che li intrattiene senza cambiarli, senza farli tremare fin nel profondo.’ (Joele Anastasi)

“Io, mai niente con nessuno avevo fatto” è il loro primo lavoro, vincitore del Roma Fringe Festival 2013 ha inoltre ottenuto il premio per la Migliore Drammaturgia a Joele Anastasi e Miglior Attore a Enrico Sortino e rappresenterà l’Italia al San Diego Fringe Festival 2014. Compagnia vincitrice di ‘Stazioni d’Emergenza - Atto V - Per nuove creatività 2014, Galleria Toledo, Napoli.

Joele Anastasi, 1989, dopo un biennio di formazione presso l’Accademia Internazionale del Musical di Catania, frequenta la Link Academy di Roma. Nel 2012 partecipa al Laboratorio Internazionale di Teatro della Biennale di Venezia tenuto da Claudio Tolcachir. È protagonista di vari corti per cinema e televisione. In teatro è diretto da Silvio Peroni nello spettacolo Scene da un grande affresco. Nel 2013 è tra gli attori selezionati dalla regista-autrice spagnola Angelica Liddel per frequentare il laboratorio internazionale di teatro della Biennale di Venezia e nella prossima stagione sarà in scena con il tour europeo You are my destiny – La violacion de Lucrecia della stessa Liddel.

Enrico Sortino, 1978, frequenta giovanissimo l’Accademia di Arti Drammatiche “Umberto Spadaro” del Teatro Stabile di Catania, continua lo studio della drammaturgia e della musica presso l’Accademia “Corrado Pani” di Roma, diretta dai fratelli Claudio e Pino Insegno.
Tra i lavori più importanti in cinema: Gli Astronomi di Diego Ronsisvalle, Ridi Ridi di Mirko Mucilli, Mia diretto da Robert Gilbert, Native di John Real (vincitore di tre Globi d’oro) e Banned dei fratelli Giuliano. Per i film TV: Paolo Borsellino di G.M. Tavarelli, Il commissario Rex di Marco Serafini, Squadra Antimafia 6 di Samad Zamandili e Kristof Tassin. Per il teatro: Un diamante sulla fronte di Caterina Spadaro, Buonasera buonasera di Claudio Insegno, I meneni di Walter Manfrè, Io, mai niente con nessuno avevo fatto di Joele Anastasi, La distanza da qui di Marcello Cotugno. Per il Musical: Les Folies de Paris (Moulin Rouge) di Fulvio Crivello, Caino e Abele e La Baronessa di Carini di Tony Cucchiara, Troglostory di Angelo Tosto, Macbeth di Enrico Petronio, Evita di Marco Savatteri, Rent di Gisella Calì. Vince il premio Miglior Attore al Roma Fringe Festival 2013. Nel 2006 fonda a Catania l’Accademia Internazionale del Musical che recentemente ha inaugurato la nuova sede a Palermo. Nel 2012 e 2013 è selezionato da Declan Donnellan e Nick Ormerod per la Biennale di Venezia. Ha pubblicato il libro Sette volte un uomo. I sette Peccati Capitali.

Federica Carruba Toscano frequenta l’Accademia Europea d’Arte Drammatica “Link Academy” di Roma. Subito dopo il diploma la troviamo a teatro con la performance ‘A.M.O’ per la drammaturgia e regia del duo artistico Industria Indipendente e nel cortometraggio Camera in affitto di Giancarlo Gallotti, col quale realizza anche lo spot per la campagna di sensibilizzazione Siamo tutti Alzheimer, dal titolo Ruota di scorta. Dal settembre 2012 vive tra Francia e Italia. Attualmente è impegnata nella spettacolo Vicini di stalla di Ninni Bruschetta e Minchia Signor Tenente di Nicola Pistoia.

Simone Leonardi vincitore del Musical Award 2013 come miglior attore protagonista e del Premio Massimini come migliore performer, impegnato ora anche nella regia. Il suo primo spettacolo da lui scritto e diretto, La strada per il paradiso, è stato presentato al Teatro del Casinò di Sanremo. A giugno 2014 a Villa LAIS debutta con R&G. Tutto questo è già successo. Partecipa a grandi successi internazionali: il disneyano La bella e la bestia, con oltre 500 repliche, Priscilla la regina del deserto di Simon Phillips, che lo vede in scena in vesti drag per due dense stagioni. Da sempre alla ricerca di un ponte tra il musical e la prosa, interpreta i classici, da Brecht a Shakespeare al Manzoni, e il teatro contemporaneo con Shermann. Il teatro musicale è la sua “casa”: My fair lady, Lady day, Alta società di M. R. Piparo, Full monty di G.Proietti, Rent di Michael Grief, Montecristo di G. Landi, Boccadoro di F. Angelini, Il paese del sorriso di F. Lehar, in scena a Palermo con l'Orchestra del Teatro Massimo.


Teatro dell’ Orologio

Via de Filippini 17/a

tel. 066875550

ingresso: biglietto unico 8 euro + tessera associativa

email: promozione.dominiopubblico@gmail.com

sito: www.dominiopubblicoteatro.it


Teatro DellOrologio, 2 e 3 maggio ore 21.00domenica 4 maggio ore 17.30

prima nazionale

Vuccirìa Teatro
BATTUAGE
scritto e diretto da Joele Anastasi
interpreti Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano, Simone Leonardi

aiuto regia Enrico Sortino, Nicole Calligaris
scene e costumi Giulio Villaggio
disegno luci Davide Manca
musica originaleBattuageAlberto Guarrasimake up Stefania DAlessandro
foto Dalila Romeo
video Giuseppe Cardaci


Oggi faccio il compleanno, fatemi gli auguri, è quattro anni che sono qua.
Sto aspettando il momento giusto, il provino giusto e me ne vado da questo posto di merda.
Il treno giusto prima o poi deve passare.
Che poi se sapevo che mi finiva a fare la puttana tanto vale che me ne stavo in Sicilia.’