sabato 6 dicembre 2014

“L’àrte di pàcce”: in scena a Castellana Grotte


“L’àrte di pàcce” è il titolo del nuovo lavoro in vernacolo castellanese del Gruppo Teatrale “Amici Nostri” che andrà in scena presso l’Oratorio “Santa Rosa” di Castellana Grotte (Via dell’Unità, 30) dall’8 al 12 dicembre prossimi.

Nel gruppo, anche Angelo Barone di America il Musical.

 Lo spettacolo in tre atti tratto da “14 ‘o pittore 22 ‘a pazza”, capolavoro del napoletano Gaetano di Maio e di sua sorella Olimpia, si svolge interamente all’interno della pensione della signora Rosina, dove risiedono da tempo il pittore Michele Da Vanzo e la sua compagna Luisa. I due, indebitati e con un figlio in collegio, vivono di stenti e, ogni giorno, cercano di evitare con scuse insolite lo sfratto dalla pensione. Ma la signora Rosina esasperata è già in cerca di nuovi affittuari. Sarà proprio l’arrivo contemporaneo di questi e di due noti critici d’arte a dare il via ad un’intricata serie di eventi, equivoci e risate.

L’adattamento del testo è stato curato da Mario Lasorella, mentre firma la regia il nuovo direttore artistico della compagnia Adriana Coletta.

I biglietti saranno in vendita presso “Il Ciabattino” in Via Felice Cavallotti n.21 a Castellana Grotte, dal lunedì alle venerdì, dalle 18 alle 20, a partire dal 24 novembre 2014. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il 3341439920 oppure scrivere a gtamicinostri@gmail.com o su Facebook (Gruppo Teatrale Amici Nostri).

Gli “Amici Nostri”, infine, in tema con il soggetto della nuova commedia, hanno indetto il concorso “Tu che quadro sei?”. L’iniziativa, volta a favorire l’avvicinamento dei giovani al mondo del teatro e a riscoprire divertendosi i capolavori dell’arte, consiste nello scegliere un’opera d’arte famosa, imitarla, scattare una foto e inviarla in posta privata al profilo Facebook (Gruppo Teatrale Amici Nostri), dove è anche possibile consultare il regolamento integrale del concorso. Il vincitore sarà premiato in occasione dell’ultima replica de “L’àrte di pàcce” venerdì 12 dicembre.

L’Associazione Gruppo Teatrale “Amici Nostri” nasce a Castellana Grotte nell'agosto 2000.
A fondarla sono dei giovanissimi amici appassionati di teatro. Al momento della fondazione hanno in media meno di quindici anni e quasi tutti provengono da diversi anni di esperienza nel mondo del teatro scolastico.

Inizialmente il gruppo si esibisce in occasione di feste di compleanno o piccoli eventi e solo nel 2003, nonostante l’assenza di risorse economiche, spinto dalla forte passione per il palcoscenico, organizza le prime serate dedicate interamente al teatro e da allora, continua a mettere in scena spettacoli teatrali nel proprio paese, nei comuni limitrofi e a partire dal 2014 in molte regioni d’Italia.

Il genere che si predilige è il comico-brillante in vernacolo o parodiato e in lingua.

La compagnia ha all’attivo undici produzioni teatrali e ogni anno partecipa a festival, rassegne teatrali e concorsi riscuotendo notevoli risultati.

Nel 2013 gli “Amici Nostri” portano in scena la prima commedia interamente in italiano, ovvero “Il letto ovale” di Ray Cooney e John Chapman, e con questa risultano finalisti al 3° Festival “Tra Mito e Teatro” di Pozzuoli (NA) ricevendo il premio "Migliore attore non protagonista"; vincono i premi “Miglior compagnia" e "Gradimento del pubblico" alla III Edizione del Premio "G. Di Bernardo" di Giardini Naxos (ME); risultano primi classificati alla IV Edizione del Premio "Berta" di Sansepolcro (AR); vincono i premi "Miglior regia" e "Miglior attrice non protagonista” al Festival Nazionale di Teatro Brillante "La Torre Che Ride" di Porto Recanati; si aggiudicano i premi "Miglior opera", "Miglior regia" e "Miglior attore protagonista" alla Rassegna Teatrale "La Maschera che Ride" di Sammichele di Bari, oltre a prendere parte alle Stagioni Teatrali del teatro “Di Cagno” di Bari, del Manfredonia Festival 2014, dell’Auditorium Tarentum di Taranto, del Teatro Comunale di Carosino (TA) e del Teatro “Bianconi” di Carbognano (VT).

Il Gruppo Teatrale “Amici Nostri” dal 2006 è attivo anche nel sociale. A tal proposito si ricorda la consolidata collaborazione con le sedi castellanesi delle associazioni nazionali FIDAS (Federazione Italiana Associazioni di Donatori di Sangue) e ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e la partecipazione a serate di beneficienza in favore di anziani, diversamente abili e per la ricerca.

Negli ultimi anni il la compagnia castellanese si è fatta ideatrice e promotrice nel proprio territorio di numerose iniziative culturali, alcune delle quali in collaborazioni con altre associazioni locali. Tra queste si ricordano la messa in scena dello spettacolo/rievocazione storica “Yersinia Pestis” in occasione della 360° Festa delle Fanove; del festival “Soprasotto” in occasione della Giornata Mondiale del Teatro 2014 e di “Ludica – libera il divertimento”, cinque giorni di attività ludico-teatrali per bambini dai 3 agli 8 anni.