martedì 16 dicembre 2014

Scotch: in arrivo al Politeatro


Enzo Polidoro, Andrea Viganò e Didi Mazzilli, già noti per i loro ironici personaggi visti a Colorado, hanno voluto cimentarsi in una nuova tipologia di teatro.

Scotch è uno spettacolo interattivo, coinvolgente, in grado di essere compreso da qualunque tipologia di pubblico, anche straniero.

In un mondo dove tutto ormai sta andando a pezzi, tre uomini visionari cercheranno di trovare una risposta al problema testando le soluzioni più disparate, ma alla fine scopriranno, e cercheranno di far capire, che basta poco per aggiustare le cose: pezzi di scotch comico al posto giusto e un po’ di fantasia riusciranno a tenere unito il mondo e a far tornare il sorriso!

Uno spettacolo innovativo, non convenzionale, un vero e proprio happening comico surreale, dove lo spazio scenico viene travolto e la quarta parete abbattuta. Lo spettatore, inaspettato protagonista, resterà letteralmente “scotchato” alla sedia!

SCOTCH! debutta il 18-19 e 20 dicembre al Politeatro di via Lucania a Milano. Si è scelto di partire proprio da questo piccolo palco per rilanciare e promuovere una realtà di quartiere, per poi iniziare un tour che toccherà diversi teatri italiani fino ad approdare al palco di Zelig la prossima primavera.
L’obiettivo, grazie al linguaggio internazionale messo in scena, è Expo 2015.

SCOTCH! È FACILE ENTRARE, DIFFICILE USCIRNE!

Attori: Enzo Polidoro, Andrea Viganò e Didi Mazzilli
Scritto e diretto con: Alessio Tagliento e Walter Leonardi
Direttore organizzativo: Paolo Duranti

BIOGRAFIA
Enzo Polidoro, Andrea Viganò, Didi Mazzilli, dalle diverse e variegate storie artistiche che si intrecciano e spaziano dal mimo alla magia, dal cabaret al clown moderno , si legano per un progetto "universale" grazie all'ispirazione del loro grande maestro comune Jango Edwards, nome d’arte di Stanley Ted Edwards, per molti un genio dell’arte mimica di ogni tempo.
Tre personalità differenti, tre facce differenti, un unico e perfetto risultato: il trio Polidoro, Mazzilli, Viganò. Hanno provato davvero di tutto e la loro capacità di performers, comici, clown e intrattenitori dirompe. Spettacoli come Trops, ShowQquadro, Falappa Show e la recente avventura OKEA
testimoniano come anni dedicati a trovare una dimensione autonoma soddisfacente
possano comunque essere solide fondamenta per riuscitissimi progetti.

Per ulteriori informazioni: www.falappaproject.it

18/20 dicembre, POLITEATRO, MILANO.