lunedì 14 dicembre 2015

Sei mai stato innamorato? in arrivo al Tirso De Molina


Mercoledì 16 dicembre 2015 alle ore 21,00 debutterà in prima nazionale lo spettacolo “Sei mai stato innamorato” Di F. Nardi, M. D’Angelo, M. Plini, N. Mattei, per la regia di Fabrizio Nardi.
Una domenica pomeriggio, come altre, Marco e Manuel, venticinquenni emancipati, si ritrovano, tra un sms e un tweet, per fare il resoconto delle rispettive conquiste, virtuali e consumate, della settimana.

Il tutto a Roma, al Tirso de Molina.

L’amicizia tra i due “tombeur de femmes” sta per essere messa a dura prova da una crisi di coscienza di Manuel, che rivela all’amico di voler cambiare vita, di “volersi innamorare”.
Tale dichiarazione, confermata dalla preoccupazione di Patrizio, fratello invadente di Manuel, e dall’interessamento della Signora Fontana, vicina impicciona, getta Marco nel panico.
Marco tenta invano di riportare “l’amico confuso” sulla “retta via”, minimizzando, dissimulando, sdrammatizzando, ma il desiderio di Manuel è forte al punto da convincere “l’amico riluttante” a prestarsi come complice.


Tra gag e incomprensioni, i due, inesperti in materia di conquista nel mondo reale, si cimentano nei preparativi per una cena romantica… con il “costoso” aiuto di Patrizio.
A causa della totale inesperienza, i tre vivono una serie di equivoci e inconvenienti che portano il caos all’interno della casa.

L’operazione va comunque a buon fine ma proprio quando tutti i tasselli sembrano essere al posto giusto l’arrivo di Barbara e una strana coincidenza scombinano nuovamente le tessere del puzzle.
Una “vita” perennemente online, una “vita” di rapporti virtuali e incontri occasionali, quella della nuova generazione, fagocitata e assuefatta dalla dimensione parallela dei social network, identificata e riconosciuta come unica forma esistenziale.

Due giovani amici, i nostri protagonisti, due accaniti “tombeur de femmes”, che si trovano inaspettatamente a fare i conti con una crisi, o meglio, un risveglio di Coscienza, fortunatamente, ancora sensibile al richiamo dell’Amore.
I nostri intrepidi, inesperti in materia di relazioni nel mondo reale, tra gag e incomprensioni, dubbi e ripensamenti, equivoci e inconvenienti, hanno la possibilità di assaggiare la VITA… decideranno di morderla?

Una commedia brillante dai temi attuali che, con leggerezza, divertenti battute ed esilaranti situazioni, riscopre e rispolvera la legge più vecchia del mondo: "L'amore vince tutto, anche noi cediamo all'amore"(Publio Virgilio Marone)

In scena quattro giovani attori : Marco D’Angelo, Manuel Plini, Marco Todisco, Noemi Bordi, formatisi tutti nella scuola di arti sceniche diretta da Enrico Brignao: “Artès”.

Marco Todisco già noto al grande pubblico per aver preso parte a molte fiction come I Cesaroni, Medicina generale, Distretto di Polizia 7, Ris 4, La Terza Verità, oltre a molte partecipazioni in teatro con il grande Enrico Brignano, per esempio in “Tutto suo padre”, “Sono romano ma non è colpa mia”, “Tutto quello che non vi ho detto”, “Brignano con la ‘O’”, “Non sia mai viene qualcuno”. Marco D’Angelo e Manuel Plini sono i Poi ve lo dico … un duo comico formato nel gennaio del 2010, Marco è stato nel cast di “Rugantino” con la regia di E. Brignano presso il Teatro Sistina di Roma e Manuel ha partecipato come protagonista nel film “Gli anni verdi” con la regia di D. Baldi, insieme hanno partecipato insieme agli altri attori della scuola Artès a diversi spettacoli di Enrico Brignano, calcando celeberrimi palcoscenici quali l’Arena di Verona, il Teatro Romano di Ostia Antica oppure il Palalottomatica di Roma Noemi Bordi è stata fra i protagonisti dell’ultimo spettacolo di Mario Scaletta “Isola 51”.