martedì 12 luglio 2016

#AperiComicoMarconi La rassegna estiva al Teatro Marconi 13/29 luglio


Il Teatro Marconi di Roma ha organizzato l'#AperiComicoMarconi, una rassegna di spettacoli di cabaret in scena dal 13 al 29 luglio. Ogni mercoledì e giovedì e l'ultimo venerdì del mese saranno in scena sette spettacoli comici con sette protagonisti della risata come Nino Taranto, Marco Passiglia, i Sequestrattori, Fabrizio Gaetani, Giacomo Genova, Federico Perrotta e Geppo.
Non mancheranno gli appuntamenti per i più piccoli. Il 15, il 19 e il 26 luglio, infatti, saranno in scena anche La bella addormentata nel bosco, Il gatto con gli stivali e Peter Pan.

#AperiComicoMarconi è anche l'occasione per gustare piatti prelibati e ottimi aperitivi grazie al Bistrot Marconi. Il cortile del teatro, già dotato di un ampio parcheggio, diventerà anche un bar all'aperto dove sarà possibile cenare prima o dopo gli spettacoli.
Il Teatro Marconi non va in vacanza e, per l'estate, offre al pubblico un cartellone all'insegna della risata e del divertimento.

#AperiComicoMarconi è il titolo della rassegna organizzata dal direttore Felice della Corte che, reduce dalla buona riuscita della prima stagione teatrale, dà vita ad un cartellone estivo con sette appuntamenti all’insegna della risata. Dal 13 al 29 luglio ogni mercoledì e giovedì e l'ultimo venerdì del mese, sul palco del Marconi si alterneranno i protagonisti della comicità italiana: Nino Taranto (13 luglio), I Sequestrattori (14 luglio), Fabrizio Gaetani (20 luglio), Giacomo Genova (21 luglio), Marco Passiglia (27 luglio) e Federico Perrotta (28 luglio) Geppo (29 luglio).

Il Teatro Marconi pensa anche ai bambini con tre spettacoli in scena il 15, 19 e 26 luglio. Ad allietare i più piccoli saranno i grandi classici come “La bella addormentata nel bosco”, “Il gatto con gli stivali” e “Peter Pan”.

“Ho fortemente voluto dare vita a questa rassegna estiva” spiega il direttore artistico. “Il Teatro Marconi è un punto di riferimento culturale per gli abitanti del quartiere e con piacere ho riscontrato anche la presenza di pubblico proveniente da altre zone della città. “Il mio desiderio è che il Teatro Marconi diventi un punto di ritrovo, confronto e svago per tutti ma rivolto con un attenzione particolare ai giovani”

E proprio per questo per tutta l'estate l'ampio cortile del teatro, dotato anche di un vasto parcheggio, diventerà un bar all'aperto con una vastissima offerta di aperitivi e degustazioni. Sarà possibile, prima e/o dopo gli spettacoli, fermarsi nel suggestivo cortile allestito appositamente per l'occasione e cenare sotto le stelle grazie alla vasta gamma di prodotti messi a disposizione dal bar del Teatro che già lo scorso inverno si è contraddistinto per qualità e varietà di proposte.

“Non ci resta altro che darvi appuntamento al Teatro Marconi per il primo #AperiComicoMarconi”, conclude Felice Della Corte impegnato proprio in questi giorni nella chiusura della stagione teatrale 2016/2017.

#AperiComicoMarconi

dal 13 al 29 luglio 2016

Ristorazione dalle ore 19.30 fino alle ore 01.00

Spettacolo alle ore 21,45

Teatro Marconi

viale Guglielmo Marconi 698e

tel 06.59.43.544 - info@teatromarconi.it - www.teatromarconi.it

Programma

La mia donna è differente

con Nino Taranto

13 luglio ore 21.45


“Per fare cinquanta sfumature di grigio ci vuole sia il bianco che il nero” parte da questo concetto Nino Taranto. La mia donna è differente, è il titolo del suo one man show che mette a confronto l'universo maschile e femminile. L'artista ha scoperto l'arcano: gli uomini e le donne formano l' umanità, ma solo grazie al valore aggiunto che danno le donne con i loro pregi e i loro difetti. Un omaggio al gentil sesso. “Senza le donne saremmo sciapiti” afferma l'artista che con questo spettacolo inaugura l' #AperiComicoMarconi

Vita piatta

con i Sequestrattori

14 luglio ore 21.45

Un'affiatata coppia di comici, lei milanese e lui romano, capace di raccontare momenti di vita a due pieni di contraddizioni, ironici e divertenti parlano delle diversità tra uomo e donna e delle continue ripicche tra moglie e marito.

80 voglia di Cabaret!

Con Fabrizio Gaetani

20 luglio ore 21.45

Il comico, da simpatico guascone, ci parla con semplicità e bonaria ironia del quotidiano e di questa nostra bizzarra società, entrando e uscendo continuamente dai tanti personaggi che la colorano.

Meglio stasera (che domani o mai!)

da un'idea di Giacomo Genova e Marta Bianco

con Giacomo Genova

21 luglio ore 21.45

“Meglio stasera (che domani o mai!)” in cui parodia e commedia, poesia e canzoni si incontrano per dar vita ad uno spettacolo musicale in un’atmosfera conviviale e casereccia dove ogni gesto o espressione è una leva per muovere gli spettatori alla risata.

C'ho i miei tempi

Scritto da Marco Passiglia

Regia Alessandro Barca

27 luglio ore 21.45

Oggi si può fare tutto alla massima velocità, eppure non troviamo mai il tempo di fare quello che vorremmo davvero. C'è chi dice che il tempo è tiranno, chi "il tempo è denaro", chi non ha tempo da perdere e chi dice sempre "ai miei tempi".

Monologhi esilaranti che parlano del rapporto col tempo, profeti new age e personaggi delle favole. Arricchiscono lo spettacolo tre canzoni comiche, luci e proiezioni grafiche.

Io sono … Abruzzo!

Con Federico Perrotta

e la collaborazione di Piero di Blasio

28 luglio ore 21.45

In un’ora piena di emozioni, Federico ripercorrerà l’arte che ha pervaso l’Abruzzo e che si è infusa direttamente, o per successione familiare, ai più famosi e apprezzati artisti del mondo.

Federico è convinto che tutte queste “artisticità” vivano dentro di lui: Da Dean Martin ha preso la voce. Da Michael Bublè il ritmo. Da Ennio Flaiano l’ironia. Da Bruno Vespa i nei. E da Rocco Siffredi… l’amore per il cinema. Solo l’imponente stazza di Perrotta poteva contenere tutti questi artisti in un corpo solo, tanto da fargli dire: “IO SONO ABRUZZO!”.

Daje

Con Geppo

29 luglio ore 21.45

"A Roma DAJE è tutto. Si usa per ogni stato d’animo, ogni situazione. E lo spettacolo di Geppo è un percorso che racconta il suo modo di essere barzellettiere 2.0. Tutto parte dal web, da un cellulare e un amico che pubblica la sua prima barzelletta sui social. E siccome tutta la vita è un esame, Geppo si presta alla sfida di uno show che racconta la sua gente, i suoi amici e la sua romanità attraverso il modello della comunicazione dei social, e le sue barzellette, i suoi cavalli di battaglia. Quelle che hanno fatto più di quattrocentomila visualizzazioni e che lo hanno consacrato fenomeno del web.”