martedì 4 settembre 2018

Alberto Veronesi riporta Turandot in Turchia dopo 18 anni


"Sarà Turandot di Giacomo Puccini ad inaugurare il 25mo Festival del Teatro Antico di Aspendos, il Teatro meglio conservato della antichità, in Antalya, oggi 4 settembre alle ore 21, in una edizione kolossal diretta dal Maestro Alberto Veronesi che vedrà la partecipazione degli artisti e dei cori e orchestre uniti del Teatro Nazionale di Ankara, del Teatro Nazionale di Smirne e del Teatro di Antalya. La regia di questa produzione che è frutto dello sforzo collettivo dei tre Teatri, è affidata a Vincenzo Grisostomi Travaglini. Tutte turche le voci, di Murat Karahan, Calaf, Perihan Nayir, Turandot e Seda Ayzali, Liu. È quindi nel segno di Puccini che ha inizio ciò che potrebbe essere chiamato un nuovo Corso della politica culturale turca basato sulla valorizzazione della opera lirica e del balletto con la presenza di grandi teatri internazionali.

Il programma del Teatro Antico di Aspendos continua con i balletti del Teatro Bolshoi e con l’Aida prodotta dal Teatro di Ankara.


Nel segno di Puccini anche l’International Opera and Ballet Festival di Ephesus che sara inaugurato con un Gala pucciniano l’11 settembre e vedrà la esecuzione di Tosca, il 14 settembre, entrambi con la direzione del Maestro Alberto Veronesi. “Sono felice che per questa rinascita dell’opera lirica in Turchia, che segna anche attraverso i valori di libertà propri dell’opera lirica anche un riavvicinamento all’occidente, sia stato scelto Giacomo Puccini, il cantore dell’eroismo al femminile, l’autore che più di ogni altro ha esaltato la dignità, le passioni e i valori della donna”-prosegue Veronesi. “ ritengo che questo sia un segnale molto importante perché l’opera lirica esalta di per sè quei valori di rispetto, di condivisione e di tolleranza che mai come adesso sono necessari in questa area del mondo. Non posso sottovalutare il fatto che in questa esperienza mi trovi a dirigere artisti musulmani, cristiani, curdi, turchi e occidentali, donne e uomini, in uno straordinario clima di collaborazione e di armonia.”