lunedì 19 novembre 2018

JESUS CHRIST SUPERSTAR CON TED NEELEY A MILANO, Teatro Arcimboldi da giovedì 22 novembre


Da giovedì 22 novembre e fino al 2 dicembre Jesus Christ Superstar torna a Milano al Teatro Arcimboldi, imperdibile tappa del nuovo Tour italiano: continua l'onda di entusiasmo e partecipazione che accompagna in tutta Europa il Musical di Massimo Romeo Piparo, prodotto dalla PeepArrow Entertainment nella versione originale di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice.

Straordinario protagonista di un cast di incredibile talento è sempre la figura luminosa e carismatica di Ted Neeley, il Gesù originale del celebre film di Norman Jewison del 1973, che trascinerà ancora una volta il pubblico milanese in un vortice di emozioni.


Dopo lo straordinario successo del Tour Europeo, con sold out e standing ovation in tutti gli spettacoli, il Musical, punta di diamante tra le produzioni realizzate da Piparo e dal suo team di professionisti, prosegue il suo nuovo Tour italiano con Radio Italia Media Partner Ufficiale.

Lo spettacolo, in inglese, con la travolgente orchestra dal vivo diretta dal Maestro Emanuele Friello, vedrà in scena un cast di incredibile talento: accanto al mitico Ted Neeley nei panni di Gesù, anche il brasiliano Nick Maia (Giuda), Paride Acacia (Annas), Simona Distefano (Maria Maddalena), Andrea Di Persio (Pilato), Giorgio Adamo (Simone), Francesco Mastroianni (Caifa), Mattia Braghero (Pietro), Salvador Axel Torrisi (Erode), il grande ensemble di acrobati, trampolieri, mangiafuoco e ballerini coreografati da Roberto Croce, con le scenografie di Teresa Caruso e i costumi di Cecilia Betona.

L'energia, la capacità di comunicare e l'originalità del Musical di Piparo sono un tutt'uno con la forza rivoluzionaria di una storia che non invecchia e che, con il suo messaggio di spiritualità e coraggio, raggiunge spettatori di tutte le età. La figura-simbolo di Gesù, contrapposta a quella tormentata di Giuda, diventa emblema delle contraddizioni dell'esistenza umana ma anche della complessità dei nostri tempi. A esaltare i grandi sentimenti di uno spettacolo pluripremiato in Europa con il Musical World Award e divenuto un mito per generazioni di appassionati, la musica rock, simbolo di ribellione ma anche di grinta e determinazione.

Arte e popolarità, ma anche la professionalità tutta italiana di Piparo e della sua squadra, risplendono a ogni rappresentazione di quella che ormai è conosciuta da tutti come "l'Opera Rock più amata di tutti i tempi". Gli standard altissimi di qualità raggiunti da Jesus Christ Superstar si riflettono nei suoi numeri record: 23 anni di successi, con più di 1.600 rappresentazioni, 190 artisti che si sono alternati nel cast, oltre 1milione e 700mila spettatori, quattro diverse edizioni e ancora, 12 anni consecutivi in cartellone nei Teatri italiani dal 1994 al 2006.

www.jesuschristsuperstar.it
www.peeparrow.com



Dalle note di Regia di Massimo Romeo Piparo:


"Leggendo i Vangeli sembra quasi scontato che il sottofondo musicale debba essere Rock. Che l'ambientazione più adatta sia un deserto con alcuni elementi architettonici statici e animati dalla sola potenza della musica. Che l'epoca più giusta per la loro rappresentazione siano gli anni '70.
Eppure prima di Jesus Christ Superstar non era così. Ecco perché l'Opera di Webber e Rice è entrata nel Mito.
E quel Mito non va assolutamente dissacrato, re-interpretato, elaborato: va rispettato, omaggiato, celebrato. Quel Mito oggi si fa realtà attraverso Ted Neeley: una lezione di vita e di professionalità per tutti noi artisti italiani. Dopo 40 anni la sua umiltà, la sua semplicità e al contempo la sua forza smisurata, la sua contagiosa passione sono esempio vivido della statura che un Artista deve avere per diventare Mito.
Grazie a lui ripercorro 20 anni di studio dedicato a questa Opera e metto a segno la mia versione più matura e compiuta di questo capolavoro del Teatro musicale.
E così, con la stessa emozione del primo giorno di repliche in quel lontano 1994, ogni sera si rinnova il magico rito che ci restituisce l'idea di un mito eterno. Il suo confronto con la stessa ragione di essere: da un lato il popolo, dall'altro chi lo governa. Tutti al contempo artefici e vittime di un tradimento commesso per amore da chi "vive per la morte" e il cui ruolo si compirà solo quando, abbandonata la veste istituzionale di custode di un sodalizio di vita, offrirà e procurerà per sé la morte.
Un mito eterno per un popolo che ancora oggi non ha smesso di subire il proprio martirio ma ha visto moltiplicarsi la serie di martiri diretti o indiretti: si continua a morire perché altrove, in questa terra, è deciso così.
Non cercate di trovare segni in questa messinscena, né confronti con epoche, fasi storiche: c'è l'eterno, intramontabile senso di angoscia per un’umanità che da sempre elegge i propri messia per poi mandarli al martirio, crea i propri miti per poi distruggerli, professa la propria ideologia per prontamente rinnegarla “


JESUS CHRIST SUPERSTAR ATTO PRIMO


- OUVERTURE

- HEAVEN ON THEIR MINDS

- WHAT’S THE BUZZ

- STRANGE THING MYSTIFYING

- THEN WE ARE DECIDED

- EVERYTHING’S ALRIGHT

- THIS JESUS MUST DIE

- HOSANNA

- SIMON ZEALOTES

- POOR JERUSALEM

- PILATE’S DREAM

- THE TEMPLE

- I DON’T KNOW HOW TO LOVE HIM

- DAMNED FOR ALL TIME

- BLOOD MONEY


JESUS CHRIST SUPERSTAR ATTO SECONDO


-THE LAST SUPPER

- GETHSEMANE (I ONLY WANT TO SAY)

- THE ARREST

- PETER’S DENIAL

- PILATE AND CHRIST

- KING HEROD’S SONG

- COULD WE START AGAIN, PLEASE?

- JUDAS’ DEATH

- TRIAL BEFORE PILATE

- SUPERSTAR-

- THE CRUCIFIXION

- JOHN NINETEEN: FORTY-ONE



Tour invernale


6-7 ottobre, TRENTO – Teatro Auditorium Santa Chiara

13-14 ottobre, LIVORNO- Teatro Goldoni

17-18 ottobre, FIRENZE – Teatro Verdi

dal 26 al 28 ottobre, TORINO – Teatro Colosseo

30-31 ottobre, VICENZA – Teatro Comunale

3 novembre, VARESE – Teatro Openjobmetis

8-9 novembre, CATANIA – Teatro Metropolitan

dal 22 novembre al 2 dicembre, MILANO – Teatro degli Arcimboldi

dal 6 al 16 dicembre, ROMA – Teatro Sistina

dal 21 al 23 dicembre, GENOVA – Politeama Genovese


- CAST –

TED NEELEY/Gesù

Nato per cantare, Ted Neeley cominciò la sua carriera come cantante e batterista in un gruppo rock'n'roll presso la sua città natale, Ranger, in Texas. Suonò nel suo circuito di locali, finché la coscrizione militare degli Stati Uniti per la guerra in Vietnam causò lo scioglimento della band. Successivamente Ted divenne un compositore vocale, e lavorò con i rinomati artisti Ray Charles, Tina Turner, Richard Pryor, Robin Williams, Leon Russell, Billy Preston, i Kinks, e Richie Havens.
La carriera di Neeley prese una svolta inaspettata quando accompagnò dei suoi amici ad un provino per uno spettacolo a Broadway. Ted cantò per sfida, aggiudicandosi il ruolo di Claude nel rock musical originale “Hair”. L’iconico regista di teatro, lo scomparso Tom O’Horgan, ha guidato e diretto Ted in “Hair” per tre anni. In seguito accolse Neeley all’anteprima mondiale di Broadway di “Jesus Christ Superstar” di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber. Ted cominciò a lavorare nel coro, mentre faceva il sostituto per il ruolo di Gesù. In seguito gli fu conferito il ruolo di Gesù di Nazareth, a fianco al suo caro amico Carl Anderson, nei panni di Giuda, allo “Universal Amphitheater” di Los Angeles, costruito esclusivamente per quello spettacolo.
La successiva incredibile opportunità per Ted si presentò quando gli venne offerto il ruolo di Tommy per l’anteprima mondiale di “The Who's Tommy”, a Los Angeles. È lì che incontrò il regista vincitore di premi Oscar Norman Jewison, che lo portò ai Pinewood Studios di Londra per fare un provino cinematografico, e che gli diede l'onore di recitare nel ruolo di Gesù di Nazareth nel Rock Opera Film “JESUS CHRIST SUPERSTAR”. Per quella performance Neeley fu nominato ai Golden Globe per Miglior Attore e Miglior “Newcomer” nel 1974. Fresco dal successo mondiale del film uscì l’album di Ted Neeley “1974 A.D.”. Successivamente il suo caro amico e mentore, Tom O’Horgan, lo invitò a portare il suo urlo da Rock Opera a New York, nel ruolo di “Billy Shears” nell’anteprima mondiale in teatro di “The Beatles' SGT. PEPPER’S LONELY HEARTS CLUB BAND On The Road”. Negli anni '70 e '80 Ted è stato spesso invitato come ospite negli show televisivi “The Tonight Show with Johnny Carson”, “Saturday Night Live”, “The Smothers Brothers Comedy Hour”, “The Dean Martin Show”, “Sonny and Cher”, “The Rolling Stone 20th Anniversary Special” e “The Midnight Special”. L’attore recitò nelle serie televisive e nei film: “Of Mice And Men”, “Starsky and Hutch”, “McLaren’s Riders” e “Man From Atlantis”. Come compositore/cantante/attore, Ted recitò e scrisse la musica per la colonna sonora dei film “A Perfect Couple”, per il regista Robert Altman, “Blame it on the Night”, “Highway to Heaven” di NBC-TV, “The Big Blue Marble” su un canale televisivo per bambini e “Cowboy Jack Street” al Mark Taper Forum di Los Angeles.
Ted Neeley ottenne rinnovata ammirazione nel tour degli anni 90 di “Jesus Christ Superstar”, nuovamente insieme al suo caro amico Carl Anderson nel ruolo di Giuda. Durante questo lungo tour, Anderson e Neeley condividevano il palcoscenico con le co-star Syreeta Wright, la moglie di Stevie Wonder, come Maria Maddalena e Dennis DeYoung degli Styx come Pilato. Quella rappresentazione, “The A.D. Tour”, era stata progettata per festeggiare il ventesimo anniversario del film, e doveva durare solo tre mesi. Si trasformò invece nel più lungo revival tour della storia del teatro Nord-Americano. Attraversando gli USA e il Canada dal 1992 al 1997, questo tour da solo diede a Ted Neeley l’opportunità unica di riprendere il suo ruolo per ben più di 1700 performance. Nel 2006, a Ted fu nuovamente chiesto di partecipare nel ruolo da protagonista in “Jesus Christ Superstar Live in Concert” per un evento molto speciale di beneficenza da una sola sera. Prodotto e diretto da Gary Goddard, questo evento unico riunì le star del cast dello spettacolo originale di Broadway e del film, Ben Vereen, Yvonne Elliman e Barry Dennen, e diede a tutti l’opportunità di condividere il palcoscenico con un incredibile Jack Black nei panni di Re Erode. Immediatamente dopo questo evento Neeley cominciò le prove per un altro tour di “Superstar” negli Stati Uniti e Canada. Anche questa volta, il tour era stato progettato per durare solo tre mesi, ma la grande richiesta del pubblico e l'acclamazione della critica per questo spettacolo era tanta che il tour fu esteso fino al 2010. L'amato Carl Anderson, che avrebbe dovuto recitare l'iconico ruolo di Giuda, venne a mancare nel 2004 per leucemia. In questo tour Corey Glover, cantante della rock band Living Colour, recitò in quel ruolo.
Nel 2012, dopo anni di tour perennemente in “tutto esaurito”, dopo i tanti lavori nel cinema e nella televisione, Ted riprese il suo sogno d'infanzia di cantare in un gruppo Rock'n'roll! Partito in tour con “The Little Big Band”, la prima fermata è stata al concerto di beneficenza per il programma di arti dello spettacolo nel liceo dove Carl Anderson cominciò la sua carriera. In questo tour, la band ha celebrato i brani più amati delle grandi Rock Opera: Hair, Superstar, Tommy e Sgt. Pepper, oltre a brani originali. Ted Neeley ha raccontato storie sull'incredibile viaggio che è stata la sua carriera, spartita tra la musica, il palcoscenico e il cinema, soffermandosi sulla svolta decisiva avvenuta quando gli è stata data l'opportunità recitare la parte di Gesù di Nazareth.
Nel 2012, Quentin Tarantino ha invitato Ted Neeley a recitare nel successo cinematografico “Django Unchained”, vincitore di due premi Oscar. Sul set del film, nelle paludi della Louisiana, Neeley è stato ispirato a comporre il brano musicale “Tracker's Chant”, che è stato incluso nella colonna sonora del film.
A Marzo del 2013, Ted Neeley ha rilasciato il CD “Workin For The Words”. Nell'Agosto 2013, l'album “1974 A.D.” è stato lanciato in forma di CD intitolato “Ted Neeley 1974 A.D. / 2013 A.D.” I brani musicali dell'artista sono disponibili su iTunes. Per altre informazioni, visitare il sito di Ted www.tedneeley.com o seguire Ted su Facebook e Twitter.


MASSIMO ROMEO PIPARO (Regia)

Regista, autore e produttore dei più grandi successi teatrali e televisivi degli ultimi anni Massimo Romeo Piparo è il Direttore Artistico del Teatro Sistina di Roma e già del Teatro Nazionale di Milano, del Teatro Greco di Tindari e del Teatro Stabile di Messina. Celebrato anche all’estero, il regista che ha portato il Musical italiano al centro della scena internazionale è l’artefice di clamorosi successi come "Mamma Mia!" con Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz; “Jesus Christ Superstar”, tuttora in scena in Italia e in Europa, con Ted Neeley, il Gesù "originale" dello storico film del 1973;di “Billy Elliot il Musical”; "Evita" con Malika Ayane, “Tutti Insieme Appassionatamente” con la coppia Vittoria Belvedere e Luca Ward e de“Il Marchese del Grillo” con Enrico Montesano. Piparo è stato anche l’artefice di memorabili edizioni di “Il Vizietto-La Cage aux Folles” (prima con la coppia Massimo Ghini e Cesare Bocci e più recentemente con Enzo Iacchetti e Marco Columbro), di Sistina Story” (Pippo Baudo, Enrico Montesano), di “Sette Spose per Sette Fratelli” (Roberta Lanfranchi e Flavio Montrucchio), di “My Fair Lady” (Vittoria Belvedere e Luca Ward), “The Full Monty” (Paolo Ruffini, Paolo Calabresi, Pietro Sermonti, Sergio Muniz, Sergio Fantoni), “Rinaldo in campo” (Serena Autieri, Fabio Troiano), “Alta Società” (Vanessa Incontrada), e poi “Smetti di piangere Penelope!” (Nicoletta Romanoff, Tosca D’Aquino, Samuela Sardo), “HairSpray Grasso è bello!”, “Evita”, “Tommy”, “Cenerentola”, “La Febbre del Sabato Sera”, “Lady Day” (Amii Stewart).
Ha studiato Lettere Moderne presso l’Università di Messina. Nell’anno Accademico 2006/2007 insegna “Istituzioni e tecniche di Regia” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Messina. Nel 1996 dirige Corrado Guzzanti nel suo debutto teatrale con lo spettacolo “MILLENOVECENTONOVANTADIECI”. Nel ’98 fonda la PLANET MUSICAL ITALY con cui ha prodotto e diretto le edizioni originali dei musical più famosi: “EVITA”, “TOMMY”, “JESUS CHRIST SUPERSTAR”. Con quest’ultimo allestimento è riuscito a riportare sulle scene, a trent’anni dal film, Carl Anderson nel ruolo di Giuda, vantando tutt’oggi il record italiano del Musical più longevo coi suoi 11 anni consecutivi di programmazione. Ha inoltre curato la traduzione in italiano e diretto l’edizione integrale del Musical “MY FAIR LADY”. Dal 2001 è in programmazione il grande successo “LA FEBBRE DEL SABATO SERA” che ha già registrato il record italiano di programmazione nello stesso Teatro con 16 settimane consecutive al Nazionale di Milano ed è stato lo spettacolo più visto della stagione 2002/2003 (fonte: Borsa Teatro del “Giornale dello spettacolo”). Lo spettacolo è in tour anche nella stagione dall’ottobre al dicembre 2007. Nell’estate del 2002 ha inaugurato il Festival di Benevento Città Spettacolo diretto da Maurizio Costanzo, con il musical “LADY DAY - LA SIGNORA BILLIE HOLIDAY” interpretato da Amii Stewart, di cui ha scritto il libretto originale. Dal 2000 al 2004 è il Direttore Artistico del TEATRO NAZIONALE di MILANO. Nel 2004 per la Ballandi Ent. è autore per il programma RaiUno “STASERA PAGO IO- REVOLUTION” condotto da Fiorello. Dal febbraio 2005 è autore e capo progetto delle prime tre edizioni di “BALLANDO CON LE STELLE” condotto da Milly Carlucci sempre su RaiUno. Il fortunato format sul ballo è forse il più importante frutto del lavoro creativo di Piparo che ha confezionato il programma forse di maggiore successo della rete ammiraglia Rai. Nell’estate 2005 è direttore artistico e capo progetto della rassegna “GARDA CHE...MUSICAL!” e dello speciale in prima serata “GARDA ON BROADWAY” su RaiDue. Nel 2006 è Direttore Artistico e Autore per la Endemol Italia di “NOTTI SUL GHIACCIO” condotto da Milly Carlucci su RaiUno. Dal giugno 2005 è stato Direttore Artistico del TEATRO STABILE DI MESSINA. Nel gennaio 2007 ha debuttato con un nuovo Musical di Cole Porter, “ALTA SOCIETA’” interpretato daVanessa Incontrada. Nell’estate 2007 è stato impegnato con il “FESTIVALBAR 2007” per Italia1. Ha infine curato la direzione artistica, e ne è stato capo-progetto, di “MISS ITALIA NEL MONDO” e dell’indimenticabile edizione di “MISS ITALIA 2007” per RaiUno, ultima conduzione in diretta di Mike Bongiorno, affiancato da Loretta Goggi. Ha curato la realizzazione di format in prima serata RaiUno tra cui:“I SOGNI SON DESIDERI”, “USA LA TESTA” e “ADAMO&EVA”. Nel 2008 è capo progetto dello “speciale” prodotto da Endemol per Canale5“E’ NATA… UNA STELLA GEMELLA” presentato da Lorella Cuccarini. Dal 2008 al 2009 è consulente di RaiUno per lo sviluppo e la creazione di nuovi format d’intrattenimento. La stagione teatrale 2008/2009 lo vede impegnato nella messinscena di due nuovi musical: “HAIRSPRAY – GRASSO È BELLO”, eletto a Londra e Broadway “Miglior musical dell’anno”, e “CENERENTOLA”, con Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo. Nella stagione 2010/2011 riporta in scena nei maggiori teatri italiani, dopo 15 anni dalla prima rappresentazione italiana e al suo 40°anniversario, lo storico musical “JESUS CHRIST SUPERSTAR” un grande successo di pubblico e critica con Max Gazzè e Ivan Cattaneo nel ruolo di Erode, Matteo Becucci, Mario Venuti, Simona Bencini e Paride Acacia. Nella stagione 2011/2012 oltre al musical “IL VIZIETTO - LA CAGE AUX FOLLES” con la coppia Massimo Ghini e Cesare Bocci, porta in Tour la Commedia brillante “tutta al femminile ”SMETTI DI PIANGERE PENELOPE! che arriva in Italia dopo lo strepitoso successo ottenuto a Parigi e che nella versione adattata e diretta da Piparo, porta sul palcoscenico uno dei temi più attuali dell’universo femminile con Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo. Sempre nella stessa stagione, per il Sistina cura la Regia e il riadattamento della Commedia Musicale di Garinei & Giovannini "RINALDO IN CAMPO" con Serena Autieri, Fabio Troiano e le indimenticabili musiche di Domenico Modugno, messo in scena per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unita d'Italia. Ancora per la tv, Massimo Romeo Piparo nel 2012 è tra gli autori del programma “AMICI” di Maria De Filippi, prima serata su Canale5, e ha confezionato i format “Sognando Pavarotti”, “Ballando sul 5”, “Sei Superstar” e il soggetto per serie Tv “Vite in ballo. Nel 2012 segna 25 giorni di "tutto esaurito" al Manzoni di Milano con una nuova strepitosa versione de "Il VIZIETTO- La Cage aux Folles" con Enzo Iacchetti e Marco Columbro, un grande successo di pubblico e di critica che si ripeterà anche l’anno successivo. Debutta invece L’11 dicembre 2012 al Sistina di Roma “MY FAIR LADY”, uno dei più amati classici della storia del Musical con Vittoria Belvedere e Luca Ward, lo spettacolo più visto delle Vacanze di Natale anche l’anno successivo, un "My Fair Lady" che rimarrà negli annali dello storico teatro romano. Ancora al Sistina di Roma a fine gennaio 2013 è stata la volta di “THE FULL MONTY”, il Musical tratto dal famosissimo film "cult" di fine anni '90, la vicenda dei disoccupati che si improvvisano spogliarellisti. A cimentarsi nell’imperdibile striptease finale una vera e propria squadra di "campioni" dello spettacolo italiano: Paolo Calabresi, Gianni Fantoni, Sergio Muniz, Paolo Ruffini, Jacopo Sarno e Pietro Sermonti. Nel febbraio 2014, in occasione del 60° anniversario del celebre film, porta in scena “SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI” con Roberta Lanfranchi nei panni della dolce Milly e Flavio Montrucchio in quelli del rude boscaiolo Adamo Pontipee.
Il 18 aprile 2014, sempre a firma di Massimo Romeo Piparo debutta al Teatro Sistina una sua nuova versione di JESUS CHRIST SUPERSTAR con Ted Neeley, il Gesù "originale" dello storico successo cinematografico del 1973. Con il celebre attore americano, per la prima volta in scena in Europa, Piparo porta in scena un cast altrettanto strepitoso: i Negrita, con il frontman Pau nel ruolo di Ponzio Pilato, Shel Shapiro (Caifa), Simona Molinari (Maria Maddalena). Un evento unico che ha coinvolto oltre 50mila spettatori in poco meno di due mesi di repliche e segnato, tutte le sere, da un autentico tributo con applausi a scena aperta e interminabili standing ovation. La versione italiana di Piparo, compie 20 anni e vanta ormai numerosi record e grandi numeri: tre diverse edizioni, 11 anni consecutivi in cartellone nei Teatri italiani dal 1995 al 2006, oltre 1.000.000 di spettatori, più di 100 artisti che si sono alternati nel cast,19 regioni e più di 1.000 rappresentazioni in 84 città italiane. Nell’anno della beatificazione di Giovanni Paolo II, con questa nuova versione evento e con Ted Neeley, Piparo riesce a consegnare definitivamente alla "Storia del Teatro italiano" la propria edizione dell'Opera, avendo avuto il privilegio di dirigere sui palcoscenici italiani entrambe le star del film: in occasione del Santo Giubileo dell'Anno 2000, infatti, fu il compianto Carl Anderson- il Giuda nero del film- a interpretare il ruolo per due anni di trionfali successi. E’ uno straordinario successo di pubblico e di critica. Considerato l’evento teatrale dell’anno lo spettacolo è in tournèe in diverse città italiane. In scena sempre lui, il celebre attore americano Ted Neeley, Yvonne Elliman e Barry Dennen, il cast originale dello storico film di Norman Jewison. Con la regia di “Sistina Story” Massimo Romeo Piparo ha reso omaggio all'indimenticabile tradizione della Commedia Musicale con gli indimenticabili successi che hanno reso celebre lo storico teatro romano. Un'orchestra di oltre 20 elementi con un narratore d'eccezione, Pippo Baudo, e un perfetto testimone, tra i principali artefici di quella stagione, Enrico Montesano. Intorno a loro un gruppo di 20 performer della Compagnia Stabile del Musical della Peeparrow/Sistina diretti da Piparo e coreografati da Bill Goodson. Lo stesso anno, a sua firma, debutta in Italia, “Tutti Insieme Appassionatamente”, con Luca Ward e Vittoria Belvedere, l’amata coppia del Musical italiano già celebrata dal grande successo di “My Fair Lady”. Uno spettacolo tutto nuovo che completa il trittico voluto da Massimo Romeo Piparo per celebrare gli anniversari dei più grandi capolavori del cinema musicale: 40 anni di Jesus Christ Superstar, 50 di Tutti Insieme Appassionatamente e 60 di Sette Spose per Sette Fratelli. Nel 2015 è la volta di BILLY ELLIOT IL MUSICAL, lo spettacolo da lui diretto e adattato in italiano e prodotto da PeepArrow Entertainment e da Il Sistina.Nel 2016 Massimo Romeo Piparo firma la regia, l’adattamento e la produzione del Musical Evita con Malika Ayane, un nuovo grande spettacolo per la prima volta in italiano.E nel 2016 il suo Jesus Christ Superstar si è aggiudicato il prestigioso MusicalWorld Award, il titolo di migliore produzione internazionale, ennesima conferma della grande professionalità di questa ormai storica edizione italiana del capolavoro di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice. In Olanda, a maggio 2016, al Rotterdam Ahoy va in scena la rèunion storica di Jesus Christ Superstar ad opera di Piparo: al fianco dell’irrefrenabile e leggendario Ted Neeley ancora una volta due grandi stelle, Yvonne Elliman e il compianto Barry Dennen. I tre artisti, legati a doppio filo al successo globale dello spettacolo, grazie all’indimenticabile interpretazione dei ruoli di Gesù, Maria Maddalena e Ponzio Pilato nella versione cinematografica del 1973.
E ancora nel 2017 un nuovo grandissimo successo:MAMMA MIA!, su licenza di Music Theatre International. Piparo cura la regia e l’adattamento di Mamma Mia! in una nuovissima versione con Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz che ha riscosso un clamoroso successo con tutti i teatri italiani sold-out.


EMANUELE FRIELLO (Direzione Musicale)

Esperienza più che decennale in campo teatrale e televisivo. Inizia lo studio del pianoforte a 12 anni e pubblica il suo primo disco a 14 anni. Prosegue gli studi accademici conseguendo i diplomi in Composizione, Strumentazione per Banda e Musica Jazz presso il conservatorio “A. Casella” dell’Aquila, il diploma di specializzazione in Musicologia Afroamericana a Siena e la Laurea in DAMS presso l’Università “Tor Vergata” di Roma. Nel 1996 è fondatore e co-direttore con Paolo Damiani dell’orchestra IS Ensemble. Attivo come pianista e tastierista in ambiti jazz e pop, dal 2002 è direttore della Maurizio Rolli Big Band, orchestra con cui ha partecipato a diversi festival jazz italiani e con cui ha registrato Moodswings con la partecipazione di M. Manring, M. Stern, F. Bosso. Sempre nel 2002 ha vinto il primo premio al concorso annuale per composizioni jazz di Roccella Jonica. Dal ’98 inizia ad occuparsi di musical come assistente musicale, direttore, arrangiatore e compositore, prima con la Compagnia della Rancia (A Chorus Line, Le Notti di Cabiria, Hello Dolly, A Qualcuno Piace Caldo, Dance), poi a Londra con Fame, Cats e Saturday Night At The Movies, quindi con la Planet Musical di M. Piparo in La Febbre Del Sabato Sera, My Fair Lady, Nights On Broadway e Lady Day, di cui ha anche scritto le musiche originali. Ha collaborato con l’Artistica come Direttore Musicale per la versione italiana di Fame. Tra gli ultimi impegni televisivi Sabato Italiano (RAI 1, Tastiere), Garda… che Musical! (RAI 2, Consulenza ai testi, Direzione d’Orchestra, Arrangiamenti), Reality Circus (CANALE 5, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Notti sul Ghiaccio edizioni 2006 e 2007 (RAI 1, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Miss Italia nel Mondo (RAI 1, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Usa la Testa (RAI 1, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti), Stella Gemella (CANALE 5, Direzione d’Orchestra e Arrangiamenti). Ha tenuto corsi e seminari presso le Università di Roma “Tor Vergata” e di Messina come lecturer. Insegna regolarmente in diverse scuole italiane, in particolare a Milano e a Roma dove è docente di Storia del Musical, Repertorio Musical e Orchestrazione. Nel 2008 ha completato l’allestimento della versione italiana di Hairspray, prima in lingua non inglese, in qualità di Direttore Musicale, Orchestratore, Vocal Arranger e Supervisore degli Adattamenti delle canzoni. Nel 2009 è stato impegnato nell’allestimento di Cenerentola di Hammerstein & Rodgers che ha aperto la stagione al Teatro Smeraldo (Milano). Nel 2009 ha partecipato al tour italiano di Cats della compagnia della Rancia. Nella stagione 2010/2011 ha diretto l’Orchestra nel Musical “Jesus Christ Superstar” per la regia di Massimo Romeo Piparo. PETER PAN (Direzione Musicale; Il Sistina, 2011); IL VIZIETTO (Direzione Musicale, Arrangiamenti Aggiunti, Programmazioni Audio; Peeparrow 2011-2012); RINALDO IN CAMPO (Direzione Musicale, Orchestrazioni; Il Sistina, 2011 MY FAIR LADY (2012). Insegnante presso il Master di SONIC ARTS, Università di Roma ‘Tor Vergata’. Sue le Musiche originali della versione teatrale de IL MARCHESE DEL GRILLO, un grande successo di pubblico e critica, e le Direzioni Musicali di THE FULL MONTY, SISTINA STORY, TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE, BILLY ELLIOT, JESUS CHRIST SUPERSTAR e EVITA.


NICK MAIA/Giuda

Nick Maia è un musicista rock brasiliano, cantante e compositore. Il suo amore e il gusto per la musica sono arrivati grazia a sua madre e al suo amico e mentore Sérgio Sciotti.
Nick ha iniziato la sua carriera in musical amatoriali di spettacoli famosi come Man From La Mancha e Fiddler on the Roof - diretto da Abigail Winter e Sílen de Castro. Il Re Leone segna il suo ingresso negli allestimenti professionali in tutto il mondo. Nel 2016 Nick ha ottenuto la sua prima nomination come miglior attore non protagonista per il suo ruolo di Brit in We Will Rock You. Ora, come Giuda, salirà sul palco di Jesus Christ Superstar!


PARIDE ACACIA/Annas

Inizia la carriera artistica nel 1987 entrando a far parte come cantante solista del gruppo Hard Rock Dick Dastarbly; nei primi anni novanta approda al musical dove inizia una fortunata e quasi ventennale collaborazione artistica con Massimo Romeo Piparo e la Planet Musical (ora Peep Arrow) interpretando da attore solista i seguenti musical: Jesus Christ Superstar (Gesù) anche nell’ edizione con Carl Anderson ed Amii Stewart, e nell’ultima targata 2010 con Matteo Becucci, Max Gazzè, Mario Venuti, ed ancora La Febbre del Sabato Sera (Barry Gibbs dei Bee Gees) coreografie Amii Rogers con nelle varie edizioni con Bob Simon, Stefano Masciarelli, Rocky Roberts, ed il cast di Ballando con le stelle. Evita (Found Manager) con Olivia Cinquemani e Egidio La Gioia, Tommy (Pinball Wizard) con Michele Carfora, Alta Società (Kirk) con Vanessa Incontrada, Night on Broadway con Giampiero Ingrassia e Gianluca Guidi. Inoltre interpreta come protagonista il musical Corleone storia di Filippo Latino per la regia di Fabrizio Angelini con Marco Morandi, poi è ancora il cantastorie nella commedia musicale Rinaldo in Campo di Garinei e Giovannini con Fabio Troiano e Serena Autieri, e Zoltan Karpathy in My Fair Lady con Luca Ward e Vittoria Belvedere per la regia di Massimo Romeo Piparo. Nella prosa è accanto a Gigi Burruano e Anna Galiena nell’opera Hieros, ed in Malacarne di Nicola Cali, partecipa al teatro della persona nello spettacolo la Confessione di Walter Manfrè, è nel teatro danza con lo spettacolo Odisseo della compagnia di danza di Roberto Zappalà, è nelle Muse e l’incanto per la regia di Auretta Sterrantino, e nella riscrittura della tragedia greca La lunga notte di Medea di Corrado Alvaro per la regia di Americo Melchionda. Scrive, dirige ed interpreta con la propria compagnia teatrale Efrem nell’ambito della nuova drammaturgia italiana gli spettacoli: Discorsi Sconnessi, Pneuma, Reazionaria. Al cinema è nel film Ragazze a Mano Armata di Fabio Segatori con Nino Frassica. E’ stato anche corista in Rai nel programma del giovedì sera con Fabrizio Frizzi e Bianca Guaccero Assolutamente ed ospite nell’interpretazione dei Bee Gees del programma in prima serata di Canale 5 condotto da Lorella Cuccarini Stella Gemella. Ha scritto un romanzo "I sogni finiscono all’Imbrunire" vincitore del premio letterario Giordano Bruno. E’ stato aiuto regia nella Planet Musical negli spettacoli La Febbre del Sabato Sera, Jesus Christ Superstar, Cenerentola. Negli ultimi anni dirige laboratori sul musical e la recitazione presso la scuola della compagnia teatrale Vaudeville, cercando di divulgare in modo corretto ed appassionato, questo "duro" mestiere.


SIMONA DISTEFANO/Maria Maddalena

Formatasi inizialmente come ballerina amplia i suoi studi diplomandosi alla Bernstein School of Musical Theatre di Bologna diretta da Shawna Farrell e vince una borsa di studio per la Guildford School of Acting. Viene scelta da Larry Grossman per incidere la versione italiana di “Snoopy – il Musical”, nel ruolo di Lucy Van Pelt. Fra le sue esperienze teatrali i ruoli di Madre in “Ragtime” (Teatro Comunale di Bologna,2014), Cin ci là in “Cin ci là” con la Compagnia di Operette di Corrado Abbati, Queenie in “The Wild Party”, regia di Shawna Farrell e coreografie di Gillian Bruce, Fantine ne “Les Misérables” (Teatro Comunale di Bologna, 2012), Strega in “Biancaneve-il Musical”(tour 2011-2013). Ha fatto parte del cast de “La Febbre del Sabato Sera” prodotto da Stage Entertainment Italy e di “The Best of Musical” con la regia di Chiara Noschese.




ANDREA DI PERSIO/Pilato

Cantante, attore.
Il suo percorso artistico ha inizio negli anni ‘90, è la voce solista di alcune tra le rock band più affermate nel circuito underground romano.
Nel 2000 debutta in teatro interpretando vari ruoli nell’Opera Rock “Jesus Christ Superstar” (Simon Zealotes, Pontius Pilate, Judas). Negli anni seguenti veste i panni del Dr. Frank’n’Furter in “The Rocky Horror Show”, quelli di Woof in “Hair”, e di Mark in “Rent”.
La passione per i ruoli lo fa spaziare dalle macchiette della commedia all’italiana (è Pomata in “Febbre da Cavallo - la commedia musicale” - su licenza di Enrico Vanzina e Solaris media, e Furio in “Non ce la faccio più”, versione teatrale di “Bianco, Rosso e Verdone” su licenza di Carlo Verdone) ai ruoli dei personaggi Disney (Clopin ne “Il gobbo di Notredame” e Mr. Wolf in “Into the woods”).
È doppiatore-cantante nel film di animazione “Il magico mondo di Oz” nel ruolo del giullare (Martin Short nella versione originale) su musiche di Bryan Adams.
Ha collaborato in studio con i produttori Alan Parsons e Jack Endino. Sul palco con musicisti del calibro di Derek J. Wilson, Eric Daniel, Mick Brill, Mark Hanna, Mike Applebaum, Stefano Falcone, Adriano Lo Giudice.


GIORGIO ADAMO/Simone

“Un giorno mentre “Wish you were here“ dei Pink Floyd riecheggiava dal mangianastri di mio papà, sono stato sbadatamente concepito; non potevo che nascere in un pazzo 12 marzo sotto il segno dei Pesci. La musica mi ha sempre travolto e per tanto tempo ho lanciato la mia voce senza freni inibitori tra piccoli e grandi palchi della scena rock underground.
Ma qualcosa mi mancava e così, dopo anni di headbanging, ho incontrato il teatro e mi sono catapultato in questo mondo infinito, di croce e delizia, tra l'odore del legno e il sudore stagnato, l'ovattato silenzio e gli applausi scroscianti, dove mille volte vivi e mille volte muori, lì dove non sai più chi sei, ma ti risvegli sempre piú consapevole del tuo essere.
Ho vissuto l'attesa di mio padre nei panni di Telemaco, sono morto per amore nelle lacrime di Romeo, mi sono distrutto nel suicidio di Pier delle Vigne nell'inferno dantesco, ho assecondato il mio spirito nei viaggi di Siddhartha, mi hanno crocefisso, sono stato imperatore di Roma ed oggi mi ritrovo sul palco del JESUS CHRIST SUPERSTAR di Massimo Romeo Piparo accanto al grande Ted Neeley.
E com'è bello vivere questa magia ogni giorno senza isteriche corse affannate, ma con la gioia e la gratitudine di stringere quel che si ha e continuare a cercare con la voglia di trovare.”


FRANCESCO MASTROIANNI/Caifa

Nato a Belvedere Marittimo (CS), fin da piccolo si avvicina al mondo dello spettacolo iniziando a studiare danza e soprattutto il tip tap con Patrizia Castriota. All’età di 14 anni inizia a studiare recitazione e canto presso “la Scuola d’Arte” di Mirella Castriota, con il maestro Luca Ziccarelli. Dopo il liceo si trasferisce a Roma e intraprende un percorso di studi presso l’accademia EUTHECA (european academy of theatre and cinema) diretta da Federica Tatulli. Dopo tre anni di spettacoli e studi di diverse discipline, tra cui: Recitazione, Musical Theatre, Canto, Tecnica teatrale ecc , entra a far parte del cast di “Romeo e Giulietta” di W. Shakespeare diretto da Gigi Proietti, per due stagioni consecutive presso il Silvano Toti Globe Theatre. Fa parte del cast del film: “Zio Gaetano è morto” con Libero De Rienzo e Pietro Sermonti, con la regia di Antonio Manzini. Il film uscirà nel 2015.


MATTIA BRAGHERO/Pietro

Nato a Moncalieri (TO) il 12 Agosto 1990, studia canto dall’età di 10 anni. Diplomato presso i Liceo Scientifico “Il Pontormo” di Empoli (FI) ed iscritto alla Facoltà di Medicina Veterinaria presso l’Università di Pisa, lascia tutto per dedicarsi alla sua passione. Cantante, attore ed autore, si diploma presso la ECStudios Academy di San Miniato (PI), studiando canto, recitazione e danza con docenti Italiani ed internazionali (Ermanno Croce, Fioretta Mari, Andrea Rodini, Maria Grazia Fontana, Michael Rodgers, Mia Molinari…). Studia inoltre Canto jazz, Armonia, Teoria, Improvvisazione ed Ear-Training presso la Fondazione Siena Jazz. Va in scena con la ECStudios Company in vari spettacoli tra i quali, in tournée Italiana: “Ciao Lucio”, tributo al grande Lucio Dalla. Interpreta sia Giuda che l’Arcangelo Gabriele nell’Opera “Il Mio Gesù” di Beppe Dati con Leonardo Pieraccioni. Con la compagnia Bohemians di Pontedera (PI) porta in scena Dracula Opera Rock (Jonathan, Van Helsing), Tosca Amore Disperato (Angelotti) e Notre Dame de Paris (Febo). Frontman ed autore della rock band Opra Mediterranea, corista e solista nel coro Insieme Per Caso, voce del Duo Amarchord, come interprete vince i Sanremo Promo Awards 2014 nelle categorie “Cover uomini”, col brano “Ragazzo Mio” di Tenco, e “Gruppi” con una rivisitazione di “Yesterday”.


SALVADOR AXEL TORRISI/Erode

Diplomato nel 2010 alla Berstein School of Musical Theater in qualità di performer di musical theatre. Nella stagione 2010-2011 è Akela e Shere-khan ne "Il libro della giungla" SDT Music, coreografie Gillian Bruce. Nel 2011 è Fritto nella tournée estiva de "La Sirenetta" SDT Music. Nella stagione 2011-2012 è ensemble e cover Jacob ne "Il Vizietto-La cage aux folles" PeepArrow, regia Massimo Romeo Piparo, coreografie Bill Goodson, così come nella stagione 2012-2013. Nel 2013 è nel cast di The Full Monty nel ruolo del Prete, PeepArrow, regia Massimo Romeo Piparo, coreografie Bill Goodson. Sempre nel 2013 è Schroeder in You're a goodman, Charlie Brown, Teatro del Baraccano. Nel 2014 è coreografo del musical Pippin con la regia di Mauro Simone. È molto eccitato ed onorato di far parte di questo meraviglioso spettacolo dall'energia rock allo stato puro.