Quotidiano online. Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 249 del 21/11/2019

mercoledì 12 giugno 2019

“The Full Monty”, “School of Rock” e “Belle Ripiene”: tre produzioni targate Massimo Romeo Piparo, in arrivo a Milano

Tre grandi produzioni firmate da Massimo Romeo Piparo e prodotte con la sua PeepArrow Entertainment arriveranno a Milano nella prossima stagione teatrale per conquistare il pubblico di tutte le età: prima il debutto italiano della nuova edizione di “The Full Monty” (al Teatro della Luna dal 31 ottobre al 17 novembre), poi a seguire “School of Rock” (al Teatro della Luna dal 21 novembre all’8 dicembre) e “Belle Ripiene – Una gustosa commedia dimagrante” (al Teatro Manzoni dal 14 al 19 gennaio 2020). Un cast di volti amatissimi compone i tre imperdibili spettacoli: pronti a trascinare le platee di Milano con il loro entusiasmo ci saranno Luca Ward e Paolo Conticini, star del musical dei record “Mamma Mia!”, che con Gianni Fantoni, Jonis Bascir e con Nicolas Vaporidis, interpreteranno “The Full Monty”, Lillo Petrolo protagonista di “School of Rock”, e Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo splendide attrici-cuoche di “Belle Ripiene”.

I tre spettacoli, che nella prossima stagione saranno in tour anche in tutta Italia, sono firmati da Massimo Romeo Piparo, direttore del Teatro Sistina, regista, autore e produttore dei più grandi successi teatrali degli ultimi anni, maestro non solo nel confezionare titoli capaci di intercettare i gusti di spettatori di ogni età ma anche nel coniugare l'arte con la popolarità. Un'attività svolta parallelamente sul fronte artistico, come autore e regista, e su quello produttivo con la PeepArrow Entertainment, che Piparo ha condotto sia in Italia che all’estero (con la PeepArrow Entertainment UK) sempre nel segno della grande qualità artistica. Grazie a imponenti allestimenti nei più importanti teatri internazionali con orchestra dal vivo e straordinari effetti scenici, e agli alti standard di qualità, gli spettatori in Italia e in Europa hanno costantemente premiato i suoi spettacoli, facendo registrare numeri da record.



“Negli ultimi anni Milano mi ha accolto con un clamore speciale che rende speciale ogni mio ritorno in questa bella città”, afferma Massimo Romeo Piparo, “la base operativa su Roma, città complessa quanto depressa, mi impegna ormai spasmodicamente nella gestione di sei produzioni l’anno e un Teatro come il Sistina da tenere sempre sulla breccia dopo il grande rilancio iniziato nel 2013. Al Teatro della Luna, il Musical è di casa e l’alleanza con l’etichetta di Antonio Murciano ci riporta nella grande sala di Assago con due titoli molto attraenti e già fortemente collaudati che garantiscono al pubblico milanese ciò che maggiormente si aspetta e merita: altissima qualità, grandi interpreti, risate e ottima musica dal vivo. Risate e leggerezza garantite anche dalla Commedia (non musicale) che ho pensato totalmente per il pubblico femminile, vero motore del teatro italiano. “Belle Ripiene” è un progetto originale scritto a quattro mani con una donna (Giulia Ricciardi) che parla di donne...alle donne e interpretato da quattro donne straordinarie. Due ore di grandi risate con la platea che si trasforma a vista in una vera sala di ristorante che ha già contagiato oltre 50.000 spettatori nella scorsa stagione. Un tale successo che sarà riprogrammato al Sistina e non poteva mancare di essere presentato al pubblico milanese. Con Murciano abbiamo scelto il Teatro Manzoni - seppur fuori dalla logica dell’abbonamento tradizionale - per una settimana a Gennaio in cui il Ristorante Belle Ripiene con le sue quattro cucine regionali e i suoi quattro accenti, unirà l’Italia molto più di quanto purtroppo stanno facendo gli italiani”.


Con un cast e un'edizione completamente rinnovati, debutta a Milano, Teatro della Luna dal 31 ottobre al 17 novembre, con il suo spirito dissacrante “The Full Monty” di Terrence McNally e David Yazbeck per la regia e l'adattamento di Massimo Romeo Piparo. Prodotto dalla PeepArrow Entertainment e interpretato da Luca Ward e Paolo Contincini (che tornano a infiammare le platee milanesi dopo il trionfale successo ottenuto con “Mamma mia!”, il musical dei record firmato sempre da Piparo, che al Teatro degli Arcimboldi lo scorso dicembre in meno di quattro settimane è stato applaudito da 46.293 spettatori), accanto a Gianni Fantoni, Jonis Bascir, e con Nicolas Vaporidis lo spettacolo è tratto dal film inglese campione d’incassi del 1997 (e musical teatrale nel 2000). Ambientata in Italia, la commedia racconta la vicenda di un gruppo di disoccupati che si improvvisano spogliarellisti sullo sfondo di una Torino post industriale che fa i conti con la fine di un mito, il tramonto di un'epoca di grande occupazione che ha convogliato nella città del Po persone da ogni angolo del Paese. Una commedia musicale intelligente e ironica, che prende di petto l'attualità e che si conclude con l'immancabile e liberatorio striptease.

Dal 21 novembre all’8 dicembre finalmente va in scena a Milano, al Teatro della Luna, “School of Rock”, il celebre musical che Andrew Lloyd Webber ha tratto dal film di Richard Linklater del 2003, arrivato in Italia grazie a Massimo Romeo Piparo che ne ha curato la Regia e l’adattamento (Testi di Glenn Slater, Libretto di Julian Fellowes). Il musical, che celebra la musica come ragione di vita, il valore dell'amicizia e il coraggio di credere in se stessi per realizzare i propri sogni, ha già ottenuto un notevole successo in tutta Italia con il primo tour nella stagione 2018-2019. Lo spettacolo, prodotto alla PeepArrow Entertainment e Il Sistina, ha segnato infatti, con il 65% della capienza, il record di presenze del pubblico under 14: merito di una storia coinvolgente, veicolo efficace non solo per divertirsi ma anche per trasmettere valori importanti e positivi. Versatile protagonista, e vincitore quest’anno del Premio Internazionale Flaiano proprio per questa sua interpretazione, è Lillo, nel ruolo di Dewey Finn (nel film aveva il volto di Jack Black), il chitarrista irriverente che trasforma i suoi allievi in una energica e folle rock band. Accanto a lui, Vera Dragone nel ruolo della severa Preside dell’Horace Green Rosalie Mullins, Matteo Guma è il vero Prof Ned Schneebly, l’amico del cuore di Dewey, Selene Demaria è Patty Di Marco e, con i 12 protagonisti under 14, anche un ricco cast di artisti, tra i più talentuosi del Musical italiano, e tre rock band dal vivo. Le scene sono di Teresa Caruso, le coreografie di Roberto Croce e la direzione musicale di Emanuele Friello.

Al Teatro Manzoni dal 14 al 19 gennaio 2020 arriva la gustosa commedia dimagrante “BelleRipiene”: una grande e allegra cucina in cui quattro amiche condividono risate, pensieri e due grandi amori, gli uomini e il cibo, croce e delizia delle loro vite. Non mancano sorprese e divertimento nella commedia di Massimo Romeo Piparo che firma con Giulia Ricciardi uno spettacolo di prosa tutto al femminile con Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo. Reduce dal grande successo della scorsa stagione, lo spettacolo trasforma il palcoscenico in una cucina vera: nei panni di Ada (Tosca D’Aquino), Dada (Samuela Sardo), Ida (Rossella Brescia) e Leda (Roberta Lanfranchi), le protagoniste di “Belle Ripiene” oltre a recitare cucineranno delle vere pietanze e “accenderanno” un confronto sul loro rapporto coi rispettivi uomini e le rispettive più o meno realizzate esistenze. Le 4 cuoche si cimenteranno in piatti che riflettono la loro provenienza geografica, da Roma a Napoli, dal Salento all'Alta Padana: sul palco una telecamera sempre puntata sul bancone della cucina permetterà al pubblico di seguire passo dopo passo la preparazione dei piatti. “Belle Ripiene” è una commedia di Giulia Ricciardi, scritta con Massimo Romeo Piparo, prodotta da Il Sistina con la regia di Massimo Romeo Piparo, le scene di Teresa Caruso, i costumi di Cecilia Betona, le luci di Daniele Ceprani, il suono di Stefano Gorini e le musiche originali di Emanuele Friello.


https://www.ilsistina.it/spettacoli/the-full-monty-20/

https://schoolofrock.peeparrow.com/

https://www.ilsistina.it/spettacoli/belle-ripiene-dal-21-novembre-3/

MASSIMO ROMEO PIPARO
Regista, autore e produttore dei più grandi successi teatrali e televisivi degli ultimi anni Massimo Romeo Piparo è il Direttore Artistico del Teatro Sistina di Roma e già del Teatro Nazionale di Milano, del Teatro Greco di Tindari e del Teatro Stabile di Messina. Celebrato anche all’estero, il regista che ha portato il Musical italiano al centro della scena internazionale è l’artefice di clamorosi successi come “Jesus Christ Superstar”, tuttora in scena in Europa, con Ted Neeley, il Gesù "originale" dello storico film del 1973”, Mamma Mia!" con Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz; di “School of Rock”, per la prima volta in Italia, interpretato da Lillo; della storica edizione di “Rugantino” con Enrico Montesano, a 40 anni dal suo debutto memorabile; di “Billy Elliot il Musical”; "Evita" con Malika Ayane, “Tutti Insieme Appassionatamente” con la coppia Vittoria Belvedere e Luca Ward e de “Il Marchese del Grillo” con Enrico Montesano. Piparo è stato anche l’artefice di memorabili edizioni di “Il Vizietto-La Cage aux Folles” (prima con la coppia Massimo Ghini e Cesare Bocci e più recentemente con Enzo Iacchetti e Marco Columbro), di Sistina Story” (Pippo Baudo, Enrico Montesano), di “Sette Spose per Sette Fratelli” (Roberta Lanfranchi e Flavio Montrucchio), di “My Fair Lady” (Vittoria Belvedere e Luca Ward), “The Full Monty” (Paolo Ruffini, Paolo Calabresi, Pietro Sermonti, Sergio Muniz, Gianni Fantoni), “Rinaldo in campo” (Serena Autieri, Fabio Troiano), “Alta Società” (Vanessa Incontrada), “HairSpray Grasso è bello!”, “Evita”, “Tommy”, “Cenerentola”, “La Febbre del Sabato Sera”, “Lady Day” (Amii Stewart) e poi delle Commedie “Belle Ripiene” con Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo, e “Smetti di piangere Penelope!” (Nicoletta Romanoff, Tosca D’Aquino, Samuela Sardo).
Ha studiato Lettere Moderne presso l’Università di Messina. Nell’anno Accademico 2006/2007 insegna “Istituzioni e tecniche di Regia” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Messina. Nel 1996 dirige Corrado Guzzanti nel suo debutto teatrale con lo spettacolo “MILLENOVECENTONOVANTADIECI”. Nel ’98 fonda la PLANET MUSICAL ITALY con cui ha prodotto e diretto le edizioni originali dei musical più famosi: “EVITA”, “TOMMY”, “JESUS CHRIST SUPERSTAR”. Con quest’ultimo allestimento è riuscito a riportare sulle scene, a trent’anni dal film, Carl Anderson nel ruolo di Giuda, vantando tutt’oggi il record italiano del Musical più longevo coi suoi 11 anni consecutivi di programmazione. Ha inoltre curato la traduzione in italiano e diretto l’edizione integrale del Musical “MY FAIR LADY”. Dal 2001 è in programmazione il grande successo “LA FEBBRE DEL SABATO SERA” che ha già registrato il record italiano di programmazione nello stesso Teatro con 16 settimane consecutive al Nazionale di Milano ed è stato lo spettacolo più visto della stagione 2002/2003 (fonte: Borsa Teatro del “Giornale dello spettacolo”). Lo spettacolo è in tour anche nella stagione dall’ottobre al dicembre 2007. Nell’estate del 2002 ha inaugurato il Festival di Benevento Città Spettacolo diretto da Maurizio Costanzo, con il musical “LADY DAY - LA SIGNORA BILLIE HOLIDAY” interpretato da Amii Stewart, di cui ha scritto il libretto originale. Dal 2000 al 2004 è il Direttore Artistico del TEATRO NAZIONALE di MILANO. Nel 2004 per la Ballandi Ent. E’ autore per il programma RaiUno “STASERA PAGO IO- REVOLUTION” condotto da Fiorello. Dal febbraio 2005 è autore e capo progetto delle prime tre edizioni di “BALLANDO CON LE STELLE” condotto da Milly Carlucci sempre su RaiUno. Il fortunato format sul ballo è forse il più importante frutto del lavoro creativo di Piparo che ha confezionato il programma forse di maggiore successo della rete ammiraglia Rai. Nell’estate 2005 è direttore artistico e capo progetto della rassegna “GARDA CHE...MUSICAL!” e dello speciale in prima serata “GARDA ON BROADWAY” su RaiDue. Nel 2006 è Direttore Artistico e Autore per la Endemol Italia di “NOTTI SUL GHIACCIO” condotto da Milly Carlucci su RaiUno. Dal giugno 2005 è stato Direttore Artistico del TEATRO STABILE DI MESSINA. Nel gennaio 2007 ha debuttato con un nuovo Musical di Cole Porter, “ALTA SOCIETA’” interpretato da Vanessa Incontrada. Nell’estate 2007 è stato impegnato con il “FESTIVALBAR 2007” per Italia1. Ha infine curato la direzione artistica, e ne è stato capo-progetto, di “MISS ITALIA NEL MONDO” e dell’indimenticabile edizione di “MISS ITALIA 2007” per RaiUno, ultima conduzione in diretta di Mike Bongiorno, affiancato da Loretta Goggi. Ha curato la realizzazione di format in prima serata RaiUno tra cui: “I SOGNI SON DESIDERI”, “USA LA TESTA” e “ADAMO&EVA”. Nel 2008 è capo progetto dello “speciale” prodotto da Endemol per Canale5 “E’ NATA… UNA STELLA GEMELLA” presentato da Lorella Cuccarini. Dal 2008 al 2009 è consulente di RaiUno per lo sviluppo e la creazione di nuovi format d’intrattenimento. La stagione teatrale 2008/2009 lo vede impegnato nella messinscena di due nuovi musical: “HAIRSPRAY – GRASSO È BELLO”, eletto a Londra e Broadway “Miglior musical dell’anno”, e “CENERENTOLA”, con Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo. Nella stagione 2010/2011 riporta in scena nei maggiori teatri italiani, dopo 15 anni dalla prima rappresentazione italiana e al suo 40°anniversario, lo storico musical “JESUS CHRIST SUPERSTAR” un grande successo di pubblico e critica con Max Gazzè e Ivan Cattaneo nel ruolo di Erode, Matteo Becucci, Mario Venuti, Simona Bencini e Paride Acacia. Nella stagione 2011/2012 oltre al musical “IL VIZIETTO - LA CAGE AUX FOLLES” con la coppia Massimo Ghini e Cesare Bocci, porta in Tour la Commedia brillante “tutta al femminile “SMETTI DI PIANGERE PENELOPE! che arriva in Italia dopo lo strepitoso successo ottenuto a Parigi e che nella versione adattata e diretta da Piparo, porta sul palcoscenico uno dei temi più attuali dell’universo femminile con Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo. Sempre nella stessa stagione, per il Sistina cura la Regia e il riadattamento della Commedia Musicale di Garinei & Giovannini "RINALDO IN CAMPO" con Serena Autieri, Fabio Troiano e le indimenticabili musiche di Domenico Modugno, messo in scena per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unita d'Italia. Ancora per la tv, Massimo Romeo Piparo nel 2012 è tra gli autori del programma “AMICI” di Maria De Filippi, prima serata su Canale5, e ha confezionato i format “Sognando Pavarotti”, “Ballando sul 5”, “Sei Superstar” e il soggetto per serie Tv “Vite in ballo. Nel 2012 segna 25 giorni di "tutto esaurito" al Manzoni di Milano con una nuova strepitosa versione de "Il VIZIETTO- La Cage aux Folles" con Enzo Iacchetti e Marco Columbro, un grande successo di pubblico e di critica che si ripeterà anche l’anno successivo. Debutta invece L’11 dicembre 2012 al Sistina di Roma “MY FAIR LADY”, uno dei più amati classici della storia del Musical con Vittoria Belvedere e Luca Ward, lo spettacolo più visto delle Vacanze di Natale anche l’anno successivo, un "My Fair Lady" che rimarrà negli annali dello storico teatro romano. Ancora al Sistina di Roma a fine gennaio 2013 è stata la volta di “THE FULL MONTY”, il Musical tratto dal famosissimo film "cult" di fine anni '90, la vicenda dei disoccupati che si improvvisano spogliarellisti. A cimentarsi nell’imperdibile striptease finale una vera e propria squadra di "campioni" dello spettacolo italiano: Paolo Calabresi, Gianni Fantoni, Sergio Muniz, Paolo Ruffini, Jacopo Sarno e Pietro Sermonti. Nel febbraio 2014, in occasione del 60° anniversario del celebre film, porta in scena “SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI” con Roberta Lanfranchi nei panni della dolce Milly e Flavio Montrucchio in quelli del rude boscaiolo Adamo Pontipee.
Il 18 aprile 2014, sempre a firma di Massimo Romeo Piparo debutta al Teatro Sistina una sua nuova versione di JESUS CHRIST SUPERSTAR con Ted Neeley, il Gesù "originale" dello storico successo cinematografico del 1973. Con il celebre attore americano, per la prima volta in scena in Europa, Piparo porta in scena un cast altrettanto strepitoso: i Negrita, con il frontman Pau nel ruolo di Ponzio Pilato, Shel Shapiro (Caifa), Simona Molinari (Maria Maddalena). Un evento unico che ha coinvolto oltre 50mila spettatori in poco meno di due mesi di repliche e segnato, tutte le sere, da un autentico tributo con applausi a scena aperta e interminabili standing ovation. La versione italiana di Piparo, compie 24 anni e vanta ormai numerosi record e grandi numeri: quattro diverse edizioni, 12 anni consecutivi in cartellone nei Teatri italiani dal 1994 al 2006, oltre 1milione 800mila spettatori, più di 160 artisti che si sono alternati nel cast, 19 regioni e più di 1.600 rappresentazioni in 84 città italiane. Nell’anno della beatificazione di Giovanni Paolo II, con questa nuova versione evento e con Ted Neeley, Piparo riesce a consegnare definitivamente alla "Storia del Teatro italiano" la propria edizione dell'Opera, avendo avuto il privilegio di dirigere sui palcoscenici italiani entrambe le star del film: in occasione del Santo Giubileo dell'Anno 2000, infatti, fu il compianto Carl Anderson- il Giuda nero del film- a interpretare il ruolo per due anni di trionfali successi. E’ uno straordinario successo di pubblico e di critica. Considerato l’evento teatrale dell’anno lo spettacolo è in tournèe in diverse città italiane. In scena sempre lui, il celebre attore americano Ted Neeley, Yvonne Elliman e Barry Dennen, il cast originale dello storico film di Norman Jewison. Con la regia di “Sistina Story” Massimo Romeo Piparo ha reso omaggio all'indimenticabile tradizione della Commedia Musicale con gli indimenticabili successi che hanno reso celebre lo storico teatro romano. Un'orchestra di oltre 20 elementi con un narratore d'eccezione, Pippo Baudo, e un perfetto testimone, tra i principali artefici di quella stagione, Enrico Montesano. Intorno a loro un gruppo di 20 performer della Compagnia Stabile del Musical della Peeparrow/Sistina diretti da Piparo e coreografati da Bill Goodson. Lo stesso anno, a sua firma, debutta in Italia, “Tutti Insieme Appassionatamente”, con Luca Ward e Vittoria Belvedere, l’amata coppia del Musical italiano già celebrata dal grande successo di “My Fair Lady”. Uno spettacolo tutto nuovo che completa il trittico voluto da Massimo Romeo Piparo per celebrare gli anniversari dei più grandi capolavori del cinema musicale: 40 anni di Jesus Christ Superstar, 50 di Tutti Insieme Appassionatamente e 60 di Sette Spose per Sette Fratelli.
Nel 2015 è la volta di BILLY ELLIOT IL MUSICAL, lo spettacolo da lui diretto e adattato in italiano e prodotto da PeepArrow Entertainment e da Il Sistina.
Nel 2016 Massimo Romeo Piparo firma la regia, l’adattamento e la produzione del Musical Evita con Malika Ayane, un nuovo grande spettacolo per la prima volta in italiano.
E nel 2016 il suo Jesus Christ Superstar si è aggiudicato il prestigioso Musical World Award, il titolo di migliore produzione internazionale, ennesima conferma della grande professionalità di questa ormai storica edizione italiana del capolavoro di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice.
In Olanda, a maggio 2016, al Rotterdam Ahoy va in scena la rèunion storica di Jesus Christ Superstar ad opera di Piparo: al fianco dell’irrefrenabile e leggendario Ted Neeley ancora una volta due grandi stelle, Yvonne Elliman e Barry Dennen. I tre artisti, legati a doppio filo al successo globale dello spettacolo, grazie all’indimenticabile interpretazione dei ruoli di Gesù, Maria Maddalena e Ponzio Pilato nella versione cinematografica del 1973.
E ancora nel 2017 un nuovo grandissimo successo: MAMMAMIA!, su licenza di Music Theatre International. Piparo cura la regia e l’adattamento di Mamma Mia! in una nuovissima versione con Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz che ha riscosso un clamoroso successo con tutti i teatri italiani sold-out.

PEEP ARROW ENTERTAINMENT è la sigla del direttore artistico Massimo Romeo Piparo e della sua preziosissima socia Francesca Piparo, che eredita l’intensa attività realizzata negli anni con Planet Musical. Nata nel 1998 in Sicilia, a Messina, come evoluzione del Teatro della Munizione, Planet ha contribuito e contribuisce in modo importante a sviluppare la conoscenza e la cultura del musical in Italia.
DIREZIONE ARTISTICA
Nel 1995: Direttore Artistico del Teatro Greco di Tindari
Dal 2000 al 2004: Direttore Artistico del Teatro Nazionale di Milano
Nel Giugno 2005: Direttore Artistico del Teatro Stabile di Messina
Nel 2010/2011: Direttore Artistico del “TindariFestival 2010”
Da luglio 2013 è il Direttore Artistico del Teatro Sistina di Roma




Nessun commento:

Posta un commento