Quotidiano online. Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 249 del 21/11/2019

mercoledì 27 novembre 2019

Risate da Oscar: VINCENZO ALBANO e CARMINE DEL GROSSO, il 30 novembre 2019, h.21,00 al Teatro Oscar


Prosegue con successo la seconda stagione per Risate da Oscar, rassegna di cabaret promossa dalla KarmArtistico di Francesco Ruta, protagonisti storici cabarettisti e comici televisivi provenienti da trasmissioni cult.

Dopo la leggerezza di Fabrizio Fontana, la rassegna continua a novembre con la carica di Carmine Del Grosso e Vincenzo Albano.
Nonostante i numeri dei video sui social la comicità dal vivo continua a rimanere una dimensione unica. Non solo per far vivere quest’arte nel suo luogo privilegiato ma per far conoscere anche comici di nuova generazione magari destinati a diventare nuovi classici, proprio come Vincenzo Albano e Carmine Del Grosso.


Lo Show del 30 novembre
Vincenzo Albano: «Il mio show non ha un titolo, non mi piace essere monotematico. Rideremo sui casi dei social e sulla mia vita di padre quarantenne in questa società dai ruoli “fluidi” di oggi. E ci sarà naturalmente spazio per il mio personaggio di Colorado, Enzo Ratti, manager di spettacolo cialtrone e più interessato a “scovare” che a proporre. E poi monologhi, personaggi e canzoni: perché quando si ha un palco è un peccato non sfruttarlo ballando cantando, recitando e naturalmente interagendo.

Carmine Del Grosso: «Porterò in scena il meglio del mio show, Solo uno spettacolo tra amici, titolo che ben descrive il mio modo di rapportarmi al pubblico. Uno spettacolo tra amici - anche se non ci conosciamo spero lo diventeremo: mi divertirò a raccontare aneddoti di vita (quasi tutti autobiografici) o episodi di scanzonata quotidianità così come vengono riportati nello spirito di una allegra comitiva, in una serata in cui si riderà tutti alla pari, senza barriere, me compreso sul palco. Probabilmente testerò anche qualche scketch del nuovo spettacolo che sto terminando di scrivere e che sarà in tour dal 2020».

Risate da Oscar
Vincenzo Albano: «Il bello di questa rassegna diretta da Matteo Iuliani, in arte Bruce Ketta e organizzata da KarmArtistico, è saper riportare il cabaret nel posto giusto, cioè in un teatro, senza ricalcare il cliché da serate corali dagli stili televisivi. Ad ogni comico è dedicato il suo spazio, come in questa serata, un modo per far conoscere e affezionarsi a nuovi artisti. Non disdegno le apparizioni televisive ma per i comici in questo momento c’è più necessità di esprimersi dal vivo e Risate da Oscar è una bellissima occasione».

Carmine Del Grosso: «La trasversalità dell’offerta è la forza di questa rassegna. Forse perché anche io ho una visione ampia della comicità rispetto alla classificazione tra cabaret e stand up comedy. Il valore aggiunto di questa rassegna è la fusione di queste due “correnti”, grazie alla grande offerta di comici nel corso delle prossime date».

La comicità oggi
Vincenzo Albano: «Vedo tanta offerta a Milano e una bella aria di creatività nonostante siano un po’ tramontate le storiche trasmissioni culto e di conseguenza siano cambiati i riferimenti della comicità. La nuova generazione trova nella stand up comedy un riferimento contemporaneo ma non dobbiamo dimenticare da dove veniamo – mi riferisco ai monologhisti a tutto tondo, buon esempio da continuare a seguire, senza paura di cadere nel cliché.
I miei riferimenti vengono dalla commedia all’italiana, dal cinema anni ’50 - ’60. Non bisogna essere prevenuti nei confronti di materiale più datato. Anche un film datato come I mostri, lucida critica sociale a determinati caratteri di quel tempo, continua a mostrare i difetti di un’Italia che non è cambiata poi così tanto.
È importante vedere di tutto, senza diventare la fotocopia di un tipo di fenomeno. E contemplare persino ciò che apparentemente può sembrare diametralmente opposto al nostro stile perché per arrivare al pubblico bisogna mediare, abbracciando tanti generi. E non bisogna dimenticare che il senso di essere su un palco è fare spettacolo».

Carmine del Grosso: «La comicità è sicuramente in evoluzione dal momento che la contemporaneità ha cambiato il linguaggio delle persone, a metà tra i social e la vita. Mi risulta difficile parlare propriamente di cabaret oggi, genere che sento legato ad un’altra tradizione. Le serate di stand up comedy a Milano invece stanno abbracciando quelle nuove generazioni rimaste distanti dal cabaret convenzionale che conoscevamo, riferendosi ai giovani con un linguaggio molto più innovativo e informale. Il cabaret è arrivato alla sua massima espansione in tv adattandosi ai tempi televisivi e ora la stand up comedy sta facendo l’inverso, riportando pubblico nei locali o nei teatri».
















Vincenzo Albano
Nasce a Taranto nel 1979. Nel 1999 lascia l’amato Sud per spostarsi a Perugia, città nella quale si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 1999 al 2004 lavora in numerosi villaggi turistici come animatore e cabarettista. Nel 2003 fonda con Ciccio Rigoli il duo “I Mensana”. L’esordio televisivo arriva nel 2009 nella trasmissione Central Station. Dal 2012 al 2014 è il presentatore dello Zelig on the road di Rozzano. Insieme ad Alice Mangione dà vita al “Trio Cantù” per lo spettacolo Quasi quasi vado, in scena al Franco Parenti di Milano nel 2012. Nel 2013 passa stabilmente al Laboratorio Artistico di Zelig. Nel 2015 vince il Festival del Cabaret di Martina Franca. Nel dicembre del 2016 è nel cast fisso di Zelig Event, ultima edizione di Zelig in prima serata su Canale 5 affiancato da Christian De Sica e Michelle Hunziker. Dal 2018 su ZeligTV è nel cast fisso di Zelig Time come “uomo dei tutorial”, con il manager Enzo Ratti e il social media manager del #SocialCorner ma è anche l'intervistatore di "People from... Milano” e il commentatore di “Tori scatenati”, “L’uomo più forte del mondo” e “Crossfit games” con Silvio Cavallo. Nel 2019 è nel cast di Colorado, in prima serata su Italia1 con Paolo Ruffini, Scintilla e Belen Rodriguez. In questo periodo sta registrando la 5° edizione di Zelig Time sul canale 63 e seguendo le registrazioni di un programma comico che andrà in onda su Italia 1 agli inizi del prossimo anno. E poi ovviamente sta portando in giro i suoi show. Comico, musicista, intervistatore, monologhista e presentatore, Vincenzo Albano fuori dalle scene ama dire di sé: "Ma parliamo di te che io sono stanco!"

Carmine Del Grosso
Comico, autore e speaker radiofonico, nasce nel 1986 a Napoli ed è tutt’ora incensurato. Sua madre decide di chiamarlo come un personaggio di Gomorra ma la sua vita è in netto contrasto con il suo nome: preciso, puntuale, una brava persona che saluta sempre. Nel 2012 partecipa al programma di Rai1 Di che talento sei? condotto da Maurizio Costanzo. Dal 2013 al 2015 ha vinto diversi premi nazionali della comicità, i suoi pezzi sono stati trasmessi dal programma Ottovolante di Radio2. Dal 2016 al 2019 è nel cast fisso del programma StandUp comedy in onda su Comedy Central. Nel 2018 partecipa al programma BcomeSabato su Rai2 e nel 2019 è nel cast fisso di #Battute? In onda su Rai2. Da un anno porta in giro il suo spettacolo #Solo uno spettacolo tra amici.



Risate da Oscar | Edizione 2019-20
La seconda edizione della rassegna di cabaret vedrà 9 date da ottobre 2019 a maggio 2020 durante le quali, a cadenza mensile, si esibiranno storici cabarettisti e popolari comici, provenienti dalle più rinomate trasmissioni tv e non solo.
«Nonostante le soddisfazioni della prima stagione nei prossimi mesi sarà nostra intenzione fare ancora meglio» spiega ambiziosamente il direttore artistico Matteo Iuliani, in arte Bruce Ketta. Stiamo allestendo un cartellone importante: avremo Stefano Chiodaroli, Fabrizio Fontana, il Capitan Ventosa di Striscia La Notizia e uno dei protagonisti delle stagioni più fortunate di Zelig e presto Marta (Zoboli) e Gianluca (De Angelis), reduci anche da due edizioni di Sanremo. E probabilmente torneranno anche alcuni dei nomi che l’anno scorso hanno dato lustro alla prima stagione. La prima regola che ci siamo imposti, a parte la notorietà degli artisti, sarà garantire sempre una qualità molto alta. Una bella sfida e proprio per questo siamo pronti a ripartire con grande energia».
Bruce Ketta non ha dubbi: «La forza di una rassegna come Risate da Oscar è offrire sempre spettacoli di qualità con artisti di nome e a prezzi assolutamente popolari. Anche se il risultato non è scontato credo che la strada che abbiamo deciso di percorrere darà presto i suoi frutti».
Ad affiancare Matteo Iuliani in questa seconda edizione confermata la KarmArtistico Italia, agenzia di organizzazione eventi legati al mondo musicale, dello spettacolo e non solo a cura di Francesco Ruta.




BIGLIETTERIA, INFORMAZIONI e PREVENDITE
esclusivamente presso
Francesco Ruta
331 743 5613
karmusicalive.f@gmail.com

KarmArtistico Italia (StudioManagementTv),
via Venosa 2 (100 mt dal Teatro Oscar),
Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 17,30. Sabato solo telefonicamente o via mail.
Chi desidera verificare la disponibilità degli ultimi ed eventuali posti liberi presso la biglietteria del Teatro Oscar potrà farlo esclusivamente la sera del 30 novembre dalle h.19,00 alle 20,30.
Prevendite on-line al link: https://prevenditekarmartistico.ecwid.com
Prezzo € 10,00 (+ € 2,00 di prevendita)
Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50.
Durata spettacolo h.21,00 - 22,30 circa.

Nessun commento:

Posta un commento