domenica 14 settembre 2014

Arte: La Pietà di Davide Foschi


Dopo il successo della mostra "Io ti Proteggo", a Vattaro nel giugno scorso (www.youtube.com/watch?v=3YFE9v_360Q), l'arte di Davide Foschi torna in Trentino - dal 17 al 21 settembre - con un'opera unica e misteriosa: La Pietà.

La Cappella Sant'Adalberto, nel Parco di Gocciadoro di Trento, farà da cornice a un’opera la cui genesi stessa è avvolta nel mistero, e che pochi hanno avuto la fortuna di ammirare.

Non la solita mostra, ma un evento unico, per lo spirito e per l'arte.

La Cappella Sant’Adalberto è il luogo più adatto per questa opera e devo ringraziare sentitamente il Comune di Trento,la Circoscrizione Oltrefersina e l’Associazione As.Tr.ID. Onlus per averci accompagnato in questo importante percorso. Solitamente chi ha potuto vedere la mia Pietà è stato trasportato dalla suggestione e dal silenzio della propria intimità, senza condizionamenti, in forma del tutto privata. Per questo motivo chiediamo a chi voglia dialogare con sé stesso attraverso l’arte, di prepararsi a reazioni che potrebbero essere inaspettate. Non siamo proprio più abituati ad andare al nucleo della nostra vita o – come amiamo chiamarlo in ambito metateista – alla nostra origine.”

Il Metateismo, Movimento culturale-artistico fondato dall'artista evoluzionario Davide Foschi, continua a toccare le più grandi città italiane, scegliendo i luoghi più significativi e suggestivi perché i princìpi del Movimento possano esprimersi al meglio. E’ così che – dopo il Battistero di Spoleto, la Villa Bortolazzi a Vattaro e la Villa Bottini a Lucca - la Cappella Sant’Adalberto, si offre come teatro per l’esposizione di quest’opera misteriosa, che sarà visibile dal 17 al 21 settembre, con ingresso libero.
La suggestione sarà ancora più grande, grazie all’accompagnamento dell’Orchestra Kleutrom diretta da Davide Lorenzato, che garantirà un sapore Rinascimentale all’evento.
Verso un Nuovo Rinascimento” è infatti l’aspirazione che Foschi e i suoi artisti portano avanti, perché l’Uomo riscopra il suo essere profondamente Sacro.

Il Metateismo, fondato ufficialmente nel dicembre 2012, ha come scopo artistico la ricerca del Sacro e dell'Origine di ognuno di noi, attraverso una catarsi che solo l'Arte può raggiungere, essendo piena espressione di sé. Un lavoro in prospettiva di un Nuovo Rinascimento Italiano che sarà presentato in occasione di Expo 2015 in un’importante sede museale milanese.
Su questi princìpi il Manifesto del Metateismo si è diffuso prima a Milano, patria di Davide Foschi, e in tempi brevissimi in tutto il territorio nazionale e internazionale tra imprenditori, cittadini, aziende, professionisti e artisti che hanno sottoscritto il Manifesto, molti dei quali partecipano attivamente alle esposizioni e alle conferenze, come nel caso del Primo Convegno Nazionale tenutosi in Trentino il 14 giugno 2014.

Link ufficiale Comune di Trento

Informazioni su Davide Foschi e Manifesto del Metateismo