lunedì 5 gennaio 2015

Solo Per Amore - Francesco e Chiara: già sold out il debutto di aprile



Ricevo e pubblico in anteprima esclusiva questa notizia.
"Solo Per Amore - Francesco e Chiara, l'Opera Musical scritta da Michele Iorio e Angelo Gualano ha registrato il SOLD OUT per la prima nazionale a più di TRE MESI dalla data di apertura, il 23 Aprile a Foggia.
Un Traguardo senza precedenti al sud per un'opera musical di produzione indipendente, che deve molto al passaparola e alle prevendite Natalizie.


Intanto sull'onda di questo inaspettato successo si aggiungono al nutrito cast anche Gaetano Marsico ( Romeo e Giulietta Eternal Love), Gerardo Cusmai, Francesco Cannone e il piccolo Gabriele Bonfitto. 
Presentati ufficialmente anche i musicisti che suoneranno, rigorosamente live, tutti i brani del musical durante le varie date: accanto al direttore Angelo Gualano (pianoforte e tastiere) troveremo Luigi Pagliara (chitarre), Marco Tricarico (basso), Pasquale Arena (batteria) e il giovanissimo Stefano Russo (sax soprano).
Nuove sorprese si profilano all'orizzonte per questa meravigliosa avventura musical prodotta dalla Compagnia dell'Alba in collaborazione con i Frati Minori Cappuccini dell'Immacolata e Tersicore Danza. 
Per ora festeggiamo assieme a loro questo piccolo grande record. Dimostrazione che quando c'è passione, professionalità e determinazione, nulla è impossibile. Nemmeno sognare".

Facebook ufficiale.




2 commenti:

  1. Non voglio rovinare la festa a nessuno, sono una sostenitrice e amante del genere musical. Lodevole iniziativa e soprattutto originale (opera inedita), ma ci terrei a precisare che è un progetto formato da alcuni musicisti professionisti, una scuola di danza ed i ragazzi di una parrocchia. L'intero cast è formato da ragazzi e adulti non professionisti (non svolgono questa professione, e qualcuno salirà sul palco per la prima volta), ci tengo tanto a precisare queste cose per non screditare il lavoro di altre produzioni professionali (del sud) che vivono di auto-produzione, per elogiare i ragazzi spinti da volontà e spirito di iniziativa e per applaudire i tanti professionisti che vivono vicino a noi e creano tanto e soprattutto perchè il pubblico deve capire le differenze (soprattutto che tipo di progetto va a vedere) Il mio mega in bocca al lupo per questa nuova avventura.
    Maria Cristina

    RispondiElimina
  2. Ma "sould out" vuol dire tutto esurito?
    Io ieri ho telefonato per prenotare dei biglietti e a quanto pare ce ne sono,
    e se devo dirla tutta trovo il biglietto "molto caro" considerando che il ricavato andrà in beneficenza (almeno così mi è stato detto) e considerando che tra gli attori ci sono dei ragazzini che abitano nel mio palazzo e sono studenti di scuole superiori non professionisti teatrali.
    Enzo

    RispondiElimina