Quotidiano online. Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 249 del 21/11/2019

venerdì 27 dicembre 2019

"Dio è una signora di mezza età", con Emanuela Grimalda


Emanuela Grimalda (fino a pochi giorni da su Rai2 con la serie Volevo fare la Rockstar), da gennaio sarà a teatro con "Dio è una signora di mezza età", da lei scritto e interpretato, realizzato in collaborazione con Giovanna Mori, e che andrà in scena a Roma il 6, 20 e il 26 gennaio al Teatro Golden.

Si tratta di un monologo nato nel 2010, oggi riscritto, allargato e arricchito da altre riflessioni in cui Grimalda inventa un Dio donna per parlare delle donne reali. Attraverso una galleria di personaggi femminili esilaranti e un po’ mostruosi Grimalda si rivolge un po' a tutte: la ricca e cinica imprenditrice milanese che legge solo Vanity fair, la donna che ha smesso di pensare, la serial killer siciliana, Orietta che a 84 anni ha un sogno, diventare madre, la cuoca che serve degli ottimi semifreddi dell'ex fidanzato al caffè. Donne che raccontano un quotidiano estremo ma non troppo, sempre in bilico tra le bollette e l’eternità. Tra il piatto di minestra e il bisogno di infinito. In bilico come sono oggi un po' tutte le donne.

Il monologo nel 2010 è diventato anche un film, un cortometraggio con la regia di Francesca Del Sette ed è stato pubblicato integralmente su L'Unità diretta all'epoca da Concita De Gregorio che l'aveva visto in teatro e l'ha proposto in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Di seguito una breve presentazione dello spettacolo:

Ma se Dio fosse una donna? Quali sarebbero i suoi miracoli? Senz’altro trovare un asilo nido, mettere assieme la carriera di magistrato e la cagarella dei figli, entrare in un autobus con un passeggino all’ora di punta. Perché questi sono i miracoli, altroché camminare sull’acqua! Se dio fosse una donna, sarebbe un dio come noi, con qualche chilo di troppo perché anche lei come l’universo tende ad espandersi, con le rughe eterne, che inciampa nei Buchi neri nella corsa incessante a fare cento cose alla volta, sul tacco 12 per giunta! Uniqua come solo una donna sa essere. Un Dio insicuro perché una donna anche se è Dio fa fatica a crederci! Un Dio che crea meravigliosi pianeti ma anche ottimi tiramisù. Un Dio che sta da Dio ma che ce la farà pagare cara perché stiamo distruggendo la Terra. E quel giorno sì che non ci saranno né sconti né condoni. E intanto, in attesa del Giudizio Universale, in cui gli Ultimi saranno i primi e gli uomini partoriranno con dolore, un grande quesito la tormenta: Ma se il Diavolo veste Prada, Dio cosa si deve mettere?

Nessun commento:

Posta un commento

Che cosa ne pensi?