Quotidiano online. Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 249 del 21/11/2019

sabato 16 marzo 2013

Benvenuto, Presidente! Video e Foto della presentazione stampa del film con Claudio Bisio



Dopo Benvenuti al Sud e Benvenuti al Nord....Claudio Bisio si sposta su Roma, con "Benvenuto, Presidente!".

L'ultimo film di Riccardo Milani, sarà nelle nale giovedì 21 marzo.

Immenso Claudio Bisio, uno dei migliori attori per la commedia all'italiana vecchio stile, con un grande uso della fisicità, una parlantina sciolta e un grande senso dell'umorismo anche fuori dal set, al quale si affiancano altri nomi importanti dello spettacolo italiano, eprsino in piccoli ruoli, come Piera Degli Esposti o Gianni Cavina.

Co-protagonisti, Kasia Smutniak (appena vista alla presentazione di Tutti contro Tutti) e Giuseppe Fiorello, in un ruolo da cattivo.

In queste pagine, le mie foto (per uso, citare www.silviaarosio.com) ed un video di presentazione, che comincia con l'incontro con il regista Riccardo Milani, mentre nella seconda parte Bisio risponde alle domande dei giornalisti.

Apriamo proprio con la mia domanda: "Benvenuto Presidente! è un film che ritieni politicamente corretto o scorretto?".

Prossima pagina.



Una pellicola popolare, ma non populista, che parla in modo leggero della "bella politica", quella dell'etimologia greca della parola (politica == lai. POLÌTICA dal gr. POLITIKÈ Amministrazione della cosa pubblica, CIO' CHE ATTIENE ALLA CITTA'), secondo la quale, forse un pò utopisticamente, chiunque può arrivare al potere ed amministrarlo in maniera equa, proprio perchè viene dal popolo.


Qualunquismo? Forse, ma nell'accezione migliore del termine, quello che ci fa ancora credere nella politica, quello che ci ricorda film del sogno americano come Mr. Smith Goes to Washington, pellicola del 1939 diretto da Frank Capra.

Un film che non ha le pretese di insegnare nulla, scritto tre anni fa e rimaneggiato non per correre dietro alla politica vera, come dice nel video il regista, ma per togliere della retorica.

Un film che va visto, anche dai giovani, per sorridere (e ridere) insieme e capire che qualcosa possiamo fare anche noi.

Perchè, per dirla alla Gaber, Libertà è Partecipazione.


Presto, le mie interviste su TeleMilano, Video Top, TRM e tutti i nostri soliti canali!

TELEMILANO alle ore 23.00
la replica alle 23.30 su TELEMILANO CITY CH 288 
TRM, RadioTelevisione del Mezzogiorno


(foto sopra di Claudia Grohovaz)

Trama
In un piccolo paesino di montagna vive un uomo dal nome impegnativo: Giuseppe Garibaldi, per tutti Peppino. Ama la pesca, la compagnia degli amici, la biblioteca in cui lavora da precario. E' un ottimista anche se il figlio che lo accusa d'essere un fallito. Un giorno, a causa di un pasticcio dei politici, accade una cosa incredibile: Peppino viene eletto per errore Presidente della Repubblica Italiana. Strappato alla sua vita tranquilla, si trova a ricoprire un ruolo per il quale sa di essere evidentemente inadeguato, ma il suo buonsenso e i suoi gesti istintivi risultano incredibilmente efficaci. Certo il protocollo non è il suo forte. Janis Clementi, inflessibile quanto affascinante vice segretario generale della Presidenza della Repubblica, si affanna inutilmente nel tentativo di disciplinare le imprevedibili iniziative del Presidente...
USCITA CINEMA:
GENERE: Commedia
REGIA: Riccardo Milani
SCENEGGIATURA: Fabio Bonifacci
ATTORI:
Claudio Bisio, Kasia Smutniak, Giuseppe Fiorello, Omero Antonutti, Remo Girone, Massimo Popolizio, Michele Alhaique, Cesare Bocci, Franco Ravera, Gianni Cavina, Stefania Sandrelli


FOTOGRAFIA: Saverio Guarna
MONTAGGIO: Giogiò Franchini
MUSICHE: Andrea Guerra
PRODUZIONE: Indigo Film con Rai Cinema
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
PAESE: Italia 2013
FORMATO: Colore
-->


Nessun commento:

Posta un commento