giovedì 11 giugno 2015

"´Na specie de musical" di Enoch Marrella: in scena, l'Associazione Il Fiore del Deserto


L’Associazione Il Fiore del Deserto, che si occupa di accoglienza in case famiglia per adolescenti vulnerabili, porta in scena l’11 giugno al Teatro Vascello di Roma “´Na specie de musical”, per la regia di Enoch Marrella.

Lo spettacolo è il risultato del lavoro integrato di un anno dei laboratori di musica, arte-terapia, cinema, danza, dove hanno partecipato da protagonisti gli adolescenti stessi.



Il musical, ideato e interpretato dai ragazzi de Il Fiore del Deserto, vuole uscire dai territori del quotidiano e crea, sotto forma di messaggi simbolici, il prodigio del pensiero creativo collettivo che si impone nonostante i modelli canonici della società e della cultura. Un musical, dunque, che propone un immaginario colto ma lo fa attraverso un linguaggio pop, spensierato e irriverente, che contiene e trasfigura i silenzi dell’adolescenza. Un canto che unisce Shakespeare di Romeo & Giulietta, al Grunge delle camicie a quadrettoni sui jeans, il tutto mescolato alle songs di Rihanna, Mika e Arisa.

“’Na specie de Musical” è un lavoro fatto di movimenti, parole, ma soprattutto di relazioni; dietro i linguaggi dell’arte, della musica, della danza e del teatro, vivono infatti i legami autentici che tengono uniti i ragazzi tra loro e i ragazzi con gli operatori.

La band dal vivo accompagnerà gli attori con incursioni musicali, assecondando il ritmo della narrazione. Un musical pop tutto da vedere!

La regia è a cura di Enoch Marrella. Le coreografie sono di Stefania Carvisiglia.
Arrangiamenti: Marco Iacobone

Stefania Carvisiglia si forma nella danza contemporanea, improvvisazione e ricerca compositiva tra l'Italia e l'Europa. Si diploma in Movimento Creativo metodo Garcia-Plevin. Lavora come danzatrice e performer per progetti indipendenti.

Enoch Marrella è diplomato al DAMS di Bologna e all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Tra i maestri Carlo Cecchi, Anna Marchesini, Gabriele Vacis e Walter Manfré. E' Vincitore del premio Made in Marche (2013) con lo spettacolo "Cuoredebole", e finalista al premio Dante Cappelletti (2014) con lo spettacolo "Nell’oceano il mondo". Si occupa di formazione teatrale in collaborazione con Interazione Scenica, piattaforma permanente di progettazione culturale, per conto di strutture pubbliche e private.

IL FIORE DEL DESERTO

L’Associazione nasce nel 2000 grazie alla passione civile e intellettuale di alcuni giovani che volevano portare, nel secolo appena iniziato, altre idee e progetti di solidarietà per rispondere alle nuove forme di povertà, marginalità, disagio e sfruttamento emersi in questa epoca di grandi trasformazioni.
Il primo passo è stato la realizzazione della Casa Famiglia per giovani donne, all´interno della riserva naturale della Marcigliana.
Il Fiore del Deserto accoglie, ragazze e ragazzi di diverse età, nazionalità e provenienza socio-culturale, promuovendo processi di integrazione.
Il Progetto Accoglienza è un sistema di valori e di idee in movimento promosso dall’A.P.S. Il Fiore Del Deserto attraverso una collaborazione in rete, per contribuire alla ri-definizione e ri-costruzione di un nuovo welfare delle comunità, inteso come rete solidale che attiva stili di vita sostenibili e percorsi concreti di inclusione sociale e lavorativa delle persone più svantaggiate.

www.ilfioredeldeserto.it

Biglietti:
20 euro INTERO
15 euro RIDOTTO
Inizio spettacolo ore 21:00