mercoledì 22 novembre 2017

Tutti al macello al Teatro Altro Spazio di Roma domenica 26 novembre


Domenica 26 novembre all’Altro Spazio, il teatro diretto da Raffaella Mucci in via Tiburno a Roma, sarà in scena una divertente esilarante quanto grottesca storia.

Tutti al Macello - una commedia musicale paramilitare in un atto lungo, da Boris Vian, per la regia di Antonio Cervigni, che ne ha curato anche l’adattamento, vede tra i protagonisti una straordinaria Brunella Platania.

É l'alba del 6 Giugno del 1944 ad Arromanches, paesino della tranquilla Normandia. É l'alba dell’ sbarco. É l'alba di quello che qualcuno lo chiamerà il giorno più lungo consegnandolo alla storia del mondo.
Ma per lo scorticatore e la sua bizzarra famiglia è solo un altro giorno da portare a termine tra cavalli da macellare insieme al suo mite garzone, figlie da sposare, vicine invadenti, mogli stralunate.
Fuori il finimondo, tra le mura domestiche una apparente tranquillité, non fosse per quel fetore che impregna l'aria...


Arromanches, ultima spiaggia, improbabile Samarcanda scovata dall'avo dello scorticatore per fuggire via dalla pazza folla è diventata d'un tratto il cuore vivo di una follia devastante, raccontata dal poeta e drammaturgo francese, Boris Vian, con pennello noir intinto in una magnifica tavolozza surreale, perché come lui stesso dichiara "Forse quello che spiega il rifiuto che manifestiamo di ciò che è serio, di ciò che non lo è, in quanto per noi, è esattamente la stessa cosa, è patafisica". La patafisica, scienza delle soluzioni immaginarie, le uniche praticabili in un mondo a testa in giù senza anima, né sentimenti, infilato nella sgangherata casacca di un ordine inventato.
Alla violenza della storia, lo scorticatore oppone l 'onestà, condita da vigliaccheria, del suo antico e tramandato mestiere...
Una denuncia della logica straniante dei potenti e delle "loro" inutili guerre, ma anche della viltà dei popoli, per questa pièce di teatro-canzone sostanziato dall'intrigante trama musicale dello stesso Boris Vian.

Un omaggio al timido stralunato ragazzo - aveva appena trentanove anni quando il suo generoso cuore cessò di battere - Boris Vian , musicista jazz, compositore, scrittore, l'altra faccia della Parigi esistenzialista post bellica, l'altra faccia della musica, l'altra faccia di un modo di ridere a bocca larga della peggiore delle vite masticando veleno.
Per sputarlo in faccia, ieri e ancor più oggi, a chi questo mondo lo vuole scorticare. Vivo.

Tutti al Macello
Una commedia musicale paramilitare in un atto lungo
regia Antonio Cervigni
con Il padre Elsid Lumi, La vicina: Chiara Spernanzoni, Andrè: Giorgio Gentili, Jacques: Federico Vita, Marie: Paola Reschini, Cyprienne: Michela Ardito, Heinz: Asia Angelini, Catherine: Daniela Domizi, Impiegata: Maria Giuseppina Salciccia, Il Pastore: Carlo Maceratini
Soldato: Americano Nicola Pallotto, Soldato Tedesco: Jacopo Pizzichini, Le Suora e Bobi: Valentina Simonetto, Il Capitano: Fabio Caporaletti.
Con la partecipazione straordinaria di Brunella Platania nel ruolo della madre
Musiche realizzate dal maestro Simone Martino
con la partecipazione della danzatrice Maria Izzo
Coreografie Daniela Domizi
Realizzazione Grafica Paola Reschini
Direzione artistica Maria Laura Platania
Altro Spazio
via Tiburno 22
26 Novembre 2017 ore 17 e ore 21
Tra le due repliche ci sarà un aperitivo condiviso per permettere la partecipazione del pubblico di entrambe le repliche.
€ 12 solo spettacolo
€ 18 spettacolo + aperitivo + drink
Ingresso riservato ai soci.

BIOGRAFIA BRUNELLA PLATANIA

Cantante, attrice e doppiatrice. Nella stagione 2016/2017 è stata Vi Moore nel musical "Footloose" della Stage Entertainment regia di Martin Michel, Teatro Nazionale, Milano. A marzo 2017 ha portato in scena con Simone Sibillano la pièce originale scritta, diretta e interpretata da Simone Sibillano “Antonietta e Gabriele” e di seguito è stata Rachele Mussolini in "Edda Ciano tra cuore e cuore", musical di Dino Scuderi con testi e liriche anche di Elisabetta Tulli, regia di Roberto Rossetti, Compagnia della Marca. Brunella Platania interpreta,nell’ambito del musical, il ruolo di Sidonia e Tosca in “Tosca Amore Disperato” di L. Dalla e D. Zard, Maddalena in “Jesus Christ Superstar” della Compagnia della Rancia, diretta da F. Angelini, prima Perpetua poi Agnese ne “I Promessi Sposi” di M. Guardì, Fornarina in “Raffaello e la Leggenda della Fornarina” di G. Acquisti, diretta da M. Sindici Ortensia in “Aggiungi un Posto a Tavola”, diretta da F. Angelini, Malfiore in “Wojtyla Generation - Love Rock Musical” di R. Avallone, Adriana in “Trasteverini, Sotto il cielo di Roma” di G. Vergoni e A. Perrozzi,diretta Angelini, Ambra in “E non finisce mica il cielo” di G. Vergoni, sempre per la regia di Angelini, la Signora Otis in “Canterville” di Robert Steiner , regia M. Simeoli, Lady Rose in “RobinHood, il valore della giustizia” di S.Martino, regia di P. Gatti. Nella prosa è stata protagonista di: “Opinioni di un Clown in si bemolle”di Heinrich Boll, regia di S. De Luca e M.L. Platania; “ Tutti al macello!” di B. Vian, regia di A. Cervigni; ”La Torta di Joe” di E Tulli, regia di S. Mastrosimone e G. Matruonola. Porta in scena negli anni con la compagnia “Le tempe d’un pause”, gli spettacoli “Lovers, -Amanti”, “Una stranissima ragazza” e “Chocolat” e “Piccole Donne “con la regia di M.L. Platania. Nel Maggio 2015 la vediamo come regista associata, acting e vocal coach nel nuovo allestimento di “Jesus Christ Superstar” della “Compagnia della Croce del Sud”, dove ha l’opportunità di lavorare a fianco del performer di fama internazionale Steve Balsamo (“Jesus” nel West End); nella ripresa del 2016 interpreterà la Maddalena nelle Special Cast. Si cimenta ancora nella regia nel giugno 2015, insieme a M. Sindici e M.L. Platania, in “Sogno di una notte di mezza estate” versione musical al Teatro Sala Umberto di Roma, ripreso poi a Macerata al Lauro Rossi accanto a R. Rossetti. Nel Maggio 2016 in "Georgie il musical" dove, oltre ad interpretare Mary Buttman, Brunella è vocal e acting coach e casting director, anche nel recente tour 2017. Nel doppiaggio ha dato la voce “cantante” alla dottoressa Bailey nella puntata musical di “Grey’s Anatomy” e a diversi personaggi di cartoni animati della Fox e della Disney con cui collabora sotto la direzione del maestro Ernesto Brancucci. Deve la sua preparazione in ambito teatrale a grandi maestri quali Pino Manzari, Claretta Carotenuto, T. Zinzi e G. De Feo e in quello musicale e del canto a L. Vella, P. Bonfrati, Luca Velletri, M. Fontana, P. Neri e soprattutto al suo grande maestro Carl Anderson, indimenticabile Judas. È direttrice dell’Accademia Platafisica di Macerata, dell’Accademia Professione Spettacolo di Roma, e del corso di canto e interpretazione del MIP di Chiara Noschese. Tiene stage e masterclass di musical in tutta Italia.