Quotidiano online. Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 249 del 21/11/2019

venerdì 27 settembre 2019

Risate da Oscar: STEFANO CHIODAROLI - Breaking Bread" al Teatro Oscar, Milano


Seconda stagione per Risate da Oscar, rassegna di cabaret promossa dalla KarmArtistico di Francesco Ruta, protagonisti storici cabarettisti e comici televisivi provenienti da trasmissioni cult.

Guardando alla prima edizione appena trascorsa il direttore artistico Matteo Iuliani, in arte Bruce Ketta, ha così commentato: «Ci avevano avvisato che sarebbe stato un percorso complesso portare il cabaret al teatro Oscar ma possiamo dire di aver in parte bruciato le tappe. Numeri alla mano abbiamo contato ben tre appuntamenti sold-out – ovvero più di un terzo della stagione – mentre le altre date, anche nelle circostanze più complicate, hanno comunque sempre dato soddisfazioni più che apprezzabili.
Artisticamente abbiamo offerto una comicità variegata, come faremo anche quest’anno. Chi acquisterà il biglietto ad ogni data potrà godere di una comicità sempre differente ma gradevole. E soprattutto, quello che più conta, potrà sempre divertirsi».


Ad aprire la seconda edizione sarà Stefano Chiodaroli, il mitico panettiere di Zelig, che così ricorda: «20 anni fa ero un trentenne che cercava di fare cabaret tra colleghi milanesi. Oggi sempre meno vedo leve di cabarettisti propriamente milanesi, cioè portatori di una certa tradizione. Il cabaret sta cercando nuove vie: molti provano con lo stand up, lontano dallo stile di Colorado o Zelig, non parliamo del Derby. Il cabaret milanese è in trasformazione. Ma lo è sempre stato. Dopo il ciclo del Derby e quello di Zelig, oggi i nuovi luoghi di fermento in città sono lo Spirit de Milan o l’Arlati. Il teatro non è più la sede “universale” del cabaret, oggi si fa comicità anche altrove. Risate da Oscar risulta comunque un’ottima opportunità per far conoscere i comici in una città come Milano, vetrina anche per il bacino degli utenti della Lombardia, rilanciando a sua volta il cabaret sul territorio».

Parlando del suo spettacolo Breaking Bread spiega: «È uno spettacolo sempre in divenire, nato con alcuni personaggi che col tempo si sono persi perché legati ad un preciso periodo della mia vita, come Ornello l’ex fotomodello o Tempesta Ormonale. Ritornano altri come il Panettiere e il mago Abatjour che sono invecchiati e si sono trasformati, perdendo delle battute e guadagnandone altre. E poi si è aggiunto il monologo tout court, che inizialmente aveva una parte secondaria rispetto alla creazione dei miei amati personaggi. Maschere che mi hanno sempre aiutato a svelare più che nascondere qualcosa di me stesso. Il mio bisogno, attraverso il cabaret, è sempre stato esprimere arbitrariamente quello che mi passava per la testa».

Oltre al cabaret in questo periodo Chiodaroli sta partecipando ad alcuni spettacoli teatrali come Jena Ridens insieme alla compagnia dei Martinitt e Hamburger, «spettacolo che ho scritto e porto per l’Italia insieme a Gloria Anselmi. Spero possa diventare presto anche un film o un prodotto televisivo.
E a proposito di film sto scrivendo con Riccardo Paoletti e Donato Pisani la sceneggiatura di una commedia che presto proporremo…ma non voglio aggiungere altro al momento per non spoilerare!»


Stefano Chiodaroli
Mangiafuoco, acrobata di strada, attore in compagnie amatoriali. La prima messinscena é del 1983 insieme alla compagnia TRIOPASTELLO.
DIPLOMATO nel 1990 alla scuola del Teatro del Mimodramma Arsenale.
Partecipa ai festival di teatro di Arcangelo in Russia e di Lepujenvelaj in Francia con i Taxibliss88.
Nel 1995 ricomincia l’attività di palco dapprima con la scrittura e poi associandosi al trio Ottomani, che ha vita breve.
Nel 1997 di nuovo solo frequenta il Circolone di Legnano e nel marzo 1998 nasce il personaggio del panettiere che permette a Stefano di accedere alla ribalta delle tv nazionali in trasmissioni come Zelig e Facciamo cabaret nel 1999, Convention a colori nel 2002 e Colorado Cafè programma comico di Diego Abatantuono su Italia1.
Stefano Chiodaroli ha inoltre creato altri personaggi come Tempesta Ormonale, semidio celtico col quale si presenta nel programma comico di Rai 2 Bulldozer e poi ancora altri energetici, folli, surreali come il mago Abatjour, Ornello l’ex fotomodello e Brian trombettista jazz.
Interpreta Mariano, ladro di macchine e picchiatore dal cuore d’oro, nella sitcom Belli dentro in onda su Canale 5.
Nell’inverno 2006/2007 partecipa alla trasmissione Stiamo lavorando per noi di Cochi e Renato.
Nel 2007 partecipa come conduttore a Strangers in The Night (comici stranieri allo Zelig) in onda sulla tv Svizzera italiana Nella primavera del 2008 è cooprotagonista insieme a Luca Laurenti della sit-com Don Luca c’è dove interpreta il ruolo di Angelo, il barista play boy del paese.
Sempre nel 2008 ha partecipato a Comicittà, su Comedy Central
Nel 2009 ha partecipato al programma Quorck in onda su LA7.
Nel 2010/2011 partecipa a Saturday Night Live italiano su Italia 1
É stato tra i protagonisti dell’ultimo film di Michele placido I fiori del male che narra la vicenda criminale del bandito milanese Renato Vallanzasca.
Ha interpretato per il regista Marco Pontecorvo la parte di Sauro, un camionista severo sullo sfondo di una storia di violenza alle donne, film per la tv.
È interprete del ruolo di Amos, uno stralunato e prepotente organizzatore di rave party collocato nella serie tv Don Matteo in onda su Rai 1 in autunno.
Ancora il ruolo di un burbero camionista ma dal cuore d’oro nella serie In Tour…in onda per Disney Channel sui canali di Sky. Ha scritto ed allestito lo spettacolo Nasdarovia, storia folle e strampalata di una famiglia di zingari.
Ha allestito per il web Interviste in Smocking, in collaborazione con Zelanda e Mondadori, una serie di interviste dal tono semiserio a vari e prestigiosi scrittori, tra gli altri Giuseppe Culicchia, De Cataldo, Giacobbo.
Dal 2011 in coppia con Alessia Ventura, il programma Vuoi scommettere, talk show di intrattenimento sul mondo del calcio, in onda su Sky Sport
Nel 2012 è tornato a Colorado Caffe’ con il personaggio del panettiere, ritorno efficace e convincente alla maschera che lo ha fatto conoscere al grande pubblico.
Sempre nel 2012 ha partecipato a due commedie cinematografiche Outing con Massimo Ghini e Nicolas Vaporidis e Il Vedovo con Fabio De Luigi e Luciana Litizzetto.
Nella stagione teatrale 2014/15 è protagonista insieme a Lucia Vasini e Jessika Polsky della commedia francese Il clan delle divorziate, grande successo in Francia e in cartellone per due mesi al Teatro San Babila di Milano.
Nel 2014 partecipa al film Solo per il Week end, in gara al Toronto film festival e nel 2015 a On AIR film sulla vita avventurosa del DJ Marco Mazzoli di Radio 105.
Nell’inverno del 2017 Chiodaroli torna a recitare nella commedia francese Il Clan delle Divorziate in cartellone al Teatro Leonardo di Milano: in questo divertente lavoro Stefano indossa i panni femminili della prorompente protagonista di questa pièce.
Interprete nell’inizio dell’autunno 2017 della commedia di Alessandro Betti e Paola Galassi: Jena Ridens in cartellone al Teatro Martinitt di Milano.
Nell’autunno 2018 è tra i protagonisti della raffinata commedia cinematografica di Pasquale Marazzo Te lo dico pianissmo. Ancora nel 2018 è uno degli interpreti della fiction I Topi scritta e diretta da Antonio Albanese.

Risate da Oscar | Edizione 2019-20
La seconda edizione della rassegna di cabaret vedrà 9 date da ottobre 2019 a maggio 2020 durante le quali, a cadenza mensile, si esibiranno storici cabarettisti e popolari comici, provenienti dalle più rinomate trasmissioni tv e non solo.
«Nonostante le soddisfazioni della prima stagione nei prossimi mesi sarà nostra intenzione fare ancora meglio» spiega ambiziosamente Bruce Ketta. Stiamo allestendo un cartellone importante: avremo Fabrizio Fontana, il Capitan Ventosa di Striscia La Notizia e uno dei protagonisti delle stagioni più fortunate di Zelig oppure Marta (Zoboli) e Gianluca (De Angelis), reduci anche da due edizioni del festival di Sanremo. E probabilmente torneranno anche alcuni dei nomi che l’anno scorso hanno dato lustro alla prima stagione. La prima regola che ci siamo imposti, a parte la notorietà degli artisti, sarà garantire sempre una qualità molto alta. Una bella sfida e proprio per questo siamo pronti a ripartire con grande energia».
Bruce Ketta non ha dubbi: «La forza di una rassegna come Risate da Oscar è offrire sempre spettacoli di qualità con artisti di nome e a prezzi assolutamente popolari. Anche se il risultato non è scontato credo che la strada che abbiamo deciso di percorrere darà presto i suoi frutti».

Ad affiancare Matteo Iuliani in questa seconda edizione confermata la KarmArtistico Italia, agenzia di organizzazione eventi legati al mondo musicale, dello spettacolo e non solo a cura di Francesco Ruta.


BIGLIETTERIA, INFORMAZIONI e PREVENDITE
esclusivamente presso
Francesco Ruta
331 743 5613
karmusicalive.f@gmail.com

KarmArtistico Italia (StudioManagementTv),
via Venosa 2 (100 mt dal Teatro Oscar),
Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 17,30. Sabato solo telefonicamente o via mail.
Chi desidera verificare la disponibilità degli ultimi ed eventuali posti liberi presso la biglietteria del Teatro Oscar potrà farlo esclusivamente la sera del 5 ottobre dalle h.19,00 alle 20,30.
Prevendite on-line al link: https://prevenditekarmartistico.ecwid.com
Prezzo € 10,00 (+ € 2,00 di prevendita)
Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50.
Durata spettacolo h.21,00 - 22,30 circa.

Nessun commento:

Posta un commento