mercoledì 23 ottobre 2013

Miss Italia 2013: le foto della conferenza stampa di presentazione (e le info)


Miss Italia, ovvero la storia della belleza italiana, compie 74 anni e si rifà il look.

Passa dalla Rai a La7, presenta meno candidate e si propone al pubblico con un'unica sera di diretta, il 27 ottobre.

Ero presente per voi in conferenza stampa e qui vedete le mie foto.

Una emozionatissima Patrizia Mirigliani ha presentato i nuovi conduttori l’attore Massimo Ghini e Francesca Chillemi, Miss Italia 2003. Accanto a loro, ci sarà Cesare Bocci, non presente in conferenza.

Due attori veri, quindi, che, come ha detto Ghini, "giocheranno" a fare i conduttori, cioè reciteranno la parte di presentazione nella migliore accezione del termine to play o jouer, giocare e recitare.

Presente in conferenza anche Giusy Buscemi, Miss Italia 2012, il direttore di La7 Paolo Ruffini e Valerio Zoggia,  il sindaco di Jesolo.



Alcune giurie speciali sono al lavoro da un pò per le prime scremature.

63 finaliste arriveranno in finale. dopo il lavoro della giuria formata da Saverio Marconi e Stefano Reali con Gianna Tani, per anni la responsabile casting Mediaset, presente in conferenza.




Le Miss si esibiranno secondo le loro attitudini e, durante la mia intervista, Massimo Ghini, volto noto del musical italiano, non ha negato alcune sue esibizioni con i colleghi di palco.

Altrà novità:  nella fase iniziale, le ragazze saranno chiamate con nome e cognome e solo al momento del televoto verranno numerate (da telefono fisso 894000, da mobile 4784781).


Per gli ospiti, si fanno i nomi di Alessandro Siani, Nina Zilli, Roberto Vecchioni, Max Gazzè, Manuela Di Centa e il portiere della Roma Morgan De Sanctis.


Dalla cartella stampa:

"Miss Italia riparte da una nuova casa televisiva, La7, è ospite di una città, Jesolo, dove era attesa da anni, e
propone un’edizione tutta da vedere.

Il passaggio dalla tv di Stato, dopo 25 anni, a una televisione forte di un’identità colta e moderna rappresenta, se non una piccola ‘rivoluzione’ nel settore dello spettacolo e dell’intrattenimento, un restyling da seguire con interesse.

Al centro dell’attenzione sono il nuovo modo di presentare le ragazze e la conduzione inedita affidata a tre
attori amati dal pubblico: la serata sarà infatti presentata da Massimo Ghini con la partecipazione di Cesare
Bocci e Francesca Chillemi.

Il Concorso ha fatto discutere tutta l’estate, ha ricevuto critiche, non sempre motivate, ma anche molti attestati di stima; è un fenomeno di cui ognuno si sente protagonista, secondo un’osservazione divenuta cult di Edmondo Berselli (“Miss Italia siamo noi”) ed è - diremmo – abituata ai corsi e ricorsi della sua storia. Ma è sempre rimasta, come ora, ben salda in piedi.

Seimila partecipanti, 500 manifestazioni in piazze stracolme di folla nelle località turistiche del nostro Paese,
una televisione nazionale, una città e una regione che si legano al concorso con accordi pluriennali, sponsor
‘storici’ che, in piena crisi economica - o forse proprio per questo - rimangono affiancati all’Azienda Miss Italia: ci sono tutti gli elementi, i personaggi, gli artisti per ripartire, anche se in realtà non ci si è mai fermati.
«Siamo un concorso che vive tra la gente, in modo capillare sul territorio italiano, in ogni regione, dal Nord al
Sud», ha ripetuto Patrizia Mirigliani.


Massimo Ghini sa ‘infiammare’ uno spettacolo: ha cultura teatrale, cinematografica e televisiva, ha verve, ha
alternato ruoli brillanti a prove di artista di grande livello. E’ il primo attore a fare il ‘presentatore delle miss’,
un termine che piaceva a Walter Chiari: ci provò insieme a Nunzio Filogamo nel 1971 e fu coinvolto in una
contestazione di cui però non erano oggetto né lui né il concorso.

All’inizio della serata televisiva sarà proprio Ghini, annunciando le miss, a chiedersi, visto il dibattito di questi
mesi, qual è il significato del concorso nel costume italiano e quale il ruolo della donna nella società. Comunque,

se ci sarà un processo, si può anticipare che Miss Italia sarà “condannata” ad andare in onda, come sempre.
Lo spettacolo, anche se i cambiamenti programmati richiedevano un tempo maggiore, è di prim’ordine: una
giuria particolare, ospiti e cantanti rispecchiano le intenzioni di proporre una nuova Miss Italia, la ‘Miss Italia di Jesolo e de La7”.










Nessun commento:

Posta un commento