giovedì 28 maggio 2015

Puppetry of the Penis Teatro Nuovo: tutte le info (e le videointerviste al casting)


Puppetry of the Penis, il più irriverente, dissacrante e comico spettacolo sull’arte degli origami genitali, sarà in scena al Teatro Nuovo di Milano il 31 maggio e 1 giugno / 2, 3, 4 e 5 luglio.
I due protagonisti sono Alberto Barbi e Nicolò Cortegiano, mentre il regista è Claudio Insegno (cliccate qui per l'intervista)

Nella prossima pagina, le info e vi ripropongo anche le divertentissime interviste che ho fatto al casting. 

Vi consiglio di vederle...


"Puppetry of The Penis arriva finalmente in Italia dopo un successo lungo oltre 15 anni! Il comedy show più irriverente che sia mai stato scritto sul migliore amico di ogni uomo, e di ogni donna, è un successo planetario tutt'ora in scena in più di 30 paesi, tradotto in 5 lingue, applaudito da oltre 10 milioni di spettatori, eseguito con temperature che vanno dai -38 a 40 gradi! Niente di pornografico e nemmeno di erotico, PUPPETRY OF THE PENIS è lo show messo a punto da Simon Morley e David Friend, i due artisti australiani degli Origami genitali: un'arte antica che permette di ottenere numerose figure, manipolando gli organi genitali maschili.

PUPPETRY OF THE PENIS è un divertentissimo viaggio al limite delle capacità no-limits del nostro organo genitale, uno straordinario gioco di manipolazioni e di travestimenti comici durante il quale i nostri artisti ci mostreranno tutto (ma proprio tutto) quello che si può fare con un pene! In 15 anni di tournée mondiale, hanno dimostrato come fare un hamburger a New York, hanno reinventato la Torre Eiffel a Parigi, hanno mostrato ai messicani come indossare un sombrero, hanno catturato il mostro di Lochness in Gran Bretagna! Cosa mostreranno al pubblico italiano?!





COME NASCE IL SUCCESSO MONDIALE DI PUPPETRY OF THE PENIS?

PUPPETRY OF THE PENIS nasce da un'idea di Simon Morley e David Friend. Il loro primo show nel 1998 al Melbourne International Comedy Festival è stato premiato come "Miglior Spettacolo". Il nome PUPPETRY OF THE PENIS è stato originariamente concepito da Simon Morley come il titolo di un calendario d'arte intellettuale. L'idea nasce infatti nel 1996, a seguito della normale rivalità tra fratelli: il fratello minore di Simon crea infatti una prima installazione, intitolata L'Hamburger, cui farà seguito un grande repertorio di Origami genitali, che porterà alla pubblicazione del Calendario del 1997: dodici scatti d'autore del Pene.

Visto il grande successo di vendite, Simon decide di collaborare insieme all'amico David Friend, e i due iniziano a scatenare i loro talenti. Nasce così uno spettacolo davvero o riginale, il cui debutto nel 1998, al Festival Melbourne International Comedy, registra un enorme consenso di critica e pubblico. L'incredibile successo, porta Simon e David in un tour di otto mesi per tutta l'Australia. I sold Out registrati a Sydney e a Melbourne, incoraggiano i ragazzi a portare il loro spettacolo al Fringe Festival di Edimburgo nell'edizione del 2000 e dove torneranno per gli otto anni consecutivi. Un successo strepitoso che porta PUPPETRY OF THE PENIS direttamente verso il West End di Londra, al WhitehallTheatre, il cui incredibile successo porta lo show ad una tenitura di ben cinque mesi! Simon e Friendy divennero i beniamini del West End, deliziando A-list di Londra, tra cui Hugh Grant, Naomi Campbell, Elton John, Bono e i Beckham.

Nel settembre 2001, sulla scia di un grande successo registrato a Toronto e ad un tour di successo di Canada, PUPPETRY OF THE PENIS viene ospitato a New York presso il Teatro John Houseman, dove ha replicato per quasi 2 anni. Un successo incontrollato che porta Simon e David a scegliere ben otto nuove coppie di attori per portare lo show in giro per il mondo contemporaneamente. L'anno è stato coronato da un aspetto memorabile al The Tonight Show con Jay Leno, uno dei tv show più seguiti negli States. Dopo cinque anni in giro per il mondo per i ragazzi era giunto il momento di tornare a casa e appendere i loro mantelli. Nel 2005 hanno lanciato il loro ultimo tour "So Long". Ma la richiesta del pubblico li ha costretti a riprendere le repliche con un nuovo tour chiamato "Resurrezione". Ad oggi la maggior parte del mondo occidentale ha ospitato PUPPETRY OF THE PENIS tra cui Australia, Regno Unito, Stati Uniti, Germania, Stati Uniti, Irlanda, Scozia, Nuova Zelanda, Canada, Belgio, Olanda, Italia, Portogallo, Norvegia, Argentina e Svizzera.

I PROTAGONISTI DELLA VERSIONE ITALIANA

Alberto Barbi: Torinese, classe 1972, è un artista completo: attore, musicista, scrittore e performer, ha lavorato, tra gli altri, con Arnoldo Foà, Eugenio Allegri, Pino Quartullo, Claudio Insegno, Michael Margotta. Nella sua lunga esperienza professionale, ha calcato i palcoscenici più importanti di Italia e ha partecipato a numerose produzioni televisive e cinematografiche tra cui Amore Criminale e Voyager (Rai- Tre), Centovetrine (Canale 5), Maledette Notti (diretto da S. Chiorino). Forte della sua storia, Alberto ha conquistato Simon Morley e Claudio Insegno con il suo carisma e la sua manualità.

Nicolò Cortegiano: milanese, del 1993, ma diplomatosi a Trieste in discipline sociopsicopedagogiche, si forma artisticamente alla scuola di Gino Landi di Roma, dove perfeziona le sue capacità coreutiche, canore ed interpretative. Partecipa dunque a diversi programmi televisivi sui canali RAI. Puppetry of the Penis gli permetterà di calcare per la prima volta un palcoscenico prestigioso come quello del Teatro Nuovo di Milano. Scelto da Simon Morley e Claudio Insegno anche per la sua giusta dose di follia e la sua passione per gli origami.

Biglietti:

I SETTORE € 49.00 (spettacolo + bollicine)

II SETTORE € 39.00 (spettacolo + bollicine)

III SETTORE € 29.00 (solo spettacolo)