martedì 13 ottobre 2015

AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla): Gabrio Gentilini ospite di Antonella Ferrari



L’attore, ballerino e cantante Gabrio Gentilini sarà l’ospite d’onore dello spettacolo dell’attrice e scrittrice Antonella Ferrari “Più forte del destino”, in scena al Teatro Testori di Forlì sabato 17 ottobre.

Lo show segna un ritorno nella cittadina romagnola per il giovane performer che proprio di Forlì è originario e qui ha mosso i primi passi del proprio percorso artistico, con gli studi di danza con i maestri Serge Manguette e Noemi Briganti e le numerose esperienze di palcoscenico con la compagnia teatrale QAOS.
“Più forte del destino” è lo show in cui Antonella Ferrari, madrina nazionale di AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), porta in scena il delicato tema della disabilità e l’etichetta della diversità, ripercorrendo la sua esperienza di vita in modo leggero, curioso, buffo, senza far mancare momenti di riflessione, sempre vinti dalla grande forza d’animo: attraverso l’ironia si presenta al pubblico decantando il manuale del “perfetto disabile” con stereotipi e luoghi comuni che si trasformano in un esilarante test da palcoscenico per capire quanto l’apparenza, anche nella disabilità, conti più di ogni altra cosa.

Per Gabrio Gentilini “è un piacere e un onore affiancare un’artista come Antonella Ferrari che è anche un esempio di grande umanità per tutti. Questo spettacolo è prima di tutto un messaggio che ti spinge a cambiare, ad evolvere, reinventarti e rinnovarti riuscendo anche a sorridere di fronte alle avversità della vita. Antonella con questa sua esperienza ci insegna che anche di fronte a grandi sofferenze e difficoltà si possono portare avanti passioni bellissime, diventando una forte motivazione per gli altri”.

"Prosegue il tour del fortunatissimo spettacolo “Più forte del destino”. Sabato 17 ottobre alle ore 21.00 è la volta di Forlì, presso il Teatro Giovanni Testori di via Amerigo Vespucci 17. Lo spettacolo, scritto e interpretato da Antonella Ferrari, in questa tappa, per la prima volta, dopo due stagioni di successo, vedrà una gradita sorpresa per tutti: l’incursione in scena dell’attore e performer protagonista del musical Dirty Dancing:Gabrio Gentilini.

Sarà lui a riportare Antonella nel magico mondo della danza. In un’atmosfera quasi onirica i due si lasceranno guidare dalla musica travolgente di “Time of my life”, dando vita ad un balletto dove la diversità lascerà spazio alla speranza.

Afferma Antonella: “Gabrio è cresciuto a Forlì e quindi la sua città mi è sembrata la tappa più giusta per coinvolgerlo nel mio spettacolo. Mentre di solito è Manuel Frattini, in video, a farmi riprovare l’emozione di ballare, questa volta sarà Gabrio a trascinarmi nel magico mondo di Dirty Dancing“.
Lo spettacolo è organizzato dal Rotaract Club Forlì,  con il supporto e il contributo del Rotary Club Forlì e del Rotary Club Forlì Tre Valli, club service molto attivi nella zona.
Il Rotaract Club Forlì è un’associazione nata nel 1981 grazie al Rotary Club Forlì, composta da uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Il Rotaract Club Forlì è sempre stato impegnato in attività di service e volontariato pertanto questo spettacolo è apparso subito un’ottima iniziativa sia per raccogliere fondi sia per sensibilizzare la popolazione nei confronti di una patologia spesso ignorata quale può essere la Sclerosi Multipla.

L’evento si è realizzato grazie al prezioso contributo di Merck Serono S.p.A., affiliata italiana di Merck, Azienda leader specializzata in prodotti innovativi, ad alta qualità e tecnologia, nei settori Healthcare, Life Science e Performance Materials; è patrocinato dall’Assessorato alla Cultura di Forlì.  Il ricavato verrà devoluto alla Sezione AISM di Forlì-Cesena.
“Fare la differenza nella vita dei pazienti – afferma Antonio Messina, Presidente ed Amministratore Delegato di Merck Serono S.p.A. – è l’obiettivo che Merck Serono persegue da sempre con costanza e tenacia. L’insorgenza di una malattia cronica e degenerativa come la Sclerosi Multipla ha inevitabilmente forti ripercussioni, sia psicologiche che fisiche, per il paziente. È quindi fondamentale rivolgere la massima attenzione ad entrambi gli aspetti per assicurare a queste persone una migliore qualità della vita. Antonella rappresenta di sicuro un esempio di tenacia, coraggio e gioia di vivere da seguire e siamo orgogliosi di contribuire alla realizzazione di questa serata così importante”.

Antonella Ferrari, madrina nazionale di AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) è un volto noto del cinema e della televisione che porta in scena il delicato tema della disabilità e l’etichetta della diversità, ripercorrendo la sua esperienza di vita in modo leggero, curioso, buffo, senza far mancare momenti di riflessione, sempre vinti dalla grande forza d’animo.
Tutto parte, appunto, dal sogno dell’infanzia, di diventare una ballerina, che è diventato realtà; Antonella danza ancora adesso nonostante qualche tremolio causato da contrazioni involontarie dei muscoli. Scopre di avere la Sclerosi multipla: un nome grande, spaventoso per qualcuno, ma non per lei che oggi lo urla ai quattro venti, quasi come fosse una campagna ironica di accettazione: ora la sua malattia ha un nome e una forma.
Un animo forte, un grande talento artistico e il coraggio sono le sue armi: attraverso l’ironia si presenta al pubblico decantando il manuale del “perfetto disabile” con stereotipi e luoghi comuni che si trasformano in un esilarante test da palcoscenico per capire quanto l’apparenza, anche nella disabilità, conti più di ogni altra cosa.

Messaggi fondamentali di “Più forte del destino” sono la motivazione, le ambizioni e i desideri che diventano il motore della gioia di Antonella: un ascensore per i suoi sogni che non sono più costretti e forzati a fare le scale.
Uno spettacolo da non perdere in cui ironia e consapevolezza si fondono in un unico denominatore comune: la voglia di vivere! Uno spettacolo costellato di sorprese e inaspettati colpi di scena, da gustare senza preconcetti e soprattutto, consigliato a chiunque.

Prosegue Antonella: “Questo spettacolo è una sfida vinta. Si pensa sempre che la disabilità portata su di un palcoscenico teatrale generi pesantezza e malinconia. “Più forte del destino” dimostra invece l’esatto contrario: si può ridere e riflettere anche su un tema cosi delicato. Sto girando l’Italia da due stagioni e i teatri pieni, gli applausi a scena aperta mi ripagano di tutti gli sforzi fatti“.

Per Gabrio Gentilini: “E’ un piacere e un onore affiancare un’artista come Antonella Ferrari che è anche un esempio di grande umanità per tutti. Questo spettacolo è prima di tutto un messaggio che ti spinge a cambiare, ad evolvere, reinventarti e rinnovarti riuscendo anche a sorridere di fronte alle avversità della vita. Antonella con questa sua esperienza ci insegna che anche di fronte a grandi sofferenze e difficoltà si possono portare avanti passioni bellissime, diventando una forte motivazione per gli altri”.
Info e prenotazioni: rotaractclubforli@gmail.com - Cell: +39 389 1270014 - +39 333 2095239 - +39 329 1090365 - +39 340 1644809 - Ingresso ad offerta"