domenica 6 marzo 2016

Il principe Abusivo a teatro, in scena al Sistina


Ecco il comunicato post debutto romano di “Il principe Abusivo a teatro”, lo spettacolo con Alessandro Siani e Christian De Sica, in scena da mercoledì 2 marzo al Sistina di Roma.

"Una commedia perfetta travestita da favola moderna, un altro spettacolo del Sistina, diretto da Massimo Romeo Piparo, destinato a entrare nel cuore dei cittadini romani: ha conquistato tutti “Il Principe Abusivo a teatro” con Alessandro Siani e Christian De Sica che ieri sera ha debuttato con grandissimo successo al Teatro Sistina trascinando il pubblico in un vortice di allegria e spensieratezza.
Diversissimi eppure ormai inseparabili, Siani e De Sica hanno la comicità nel sangue: i due attori hanno dato prova di un talento esplosivo e di un affiatamento invidiabile sulla scena. Tantissime risate e un’infinita serie di applausi hanno infatti accompagnato ieri l’interpretazione della collaudata coppia di mattatori, che si sono esibiti di fronte a una platea gremita, tra cui figuravano anche molti amici e colleghi: Mara Venier, Samuela Sardo, Serena Grandi, Ana Caterina Morariu, Enrico Vanzina, Costanza Caracciolo, Flora Canto, Neri Parenti, Rosalia Porcaro, Alberto Matano, Barbara Tabita, Piera De Tassis, Luca Verdone, Alessandro Circiello, il Direttore Generale dell’Unicef Paolo Rozera, Rossella Brescia e Luciano Cannito, Tiziana Rocca con Giulio Base, Stefano Masciarelli, Alda D’Eusanio, Giorgio Lupano, Michele Montesano, Patrizia Pellegrino e Milo Coretti.

Le aspettative del pubblico sono state dunque rispettate, ed era facile prevederlo perché lo spettacolo, scritto e diretto da Alessandro Siani, è l’adattamento teatrale dell’omonimo film che ha segnato l’esordio alla regia dell’attore partenopeo e che ha avuto un enorme successo al botteghino. Un successo atteso ma non scontato, frutto di una storia dal sapore semplice, che parla di amore, ricchezza e povertà e che è capace di arrivare dritta al cuore, mescolando l’allegria a un pizzico di malinconia.

Nessuno ha infatti dimenticato il rozzo napoletano disoccupato e maestro dello scrocco Antonio De Biase (Alessandro Siani), innamorato di una principessa triste, né il mitico ciambellano di corte (Christian De Sica) impegnato nell'ingrato ruolo di insegnargli i modi giusti per stare a Palazzo. Ma la versione teatrale, forte di un impianto comico già collaudato, è stata arricchita anche con tante novità e divertenti sorprese, a cui la platea ha risposto con calore e trasporto.
Lo spettacolo scritto e diretto da Alessandro Siani, che interpreta il ruolo del “povero”, vede sulla scena oltre a Christian de Sica, anche la bellissima Elena Cucci nel ruolo della principessa, Luis Molteni che interpreta il Re, Stefania De Francesco nei panni della verace cugina di Antonio, Jessica Quagliarulo e ancora Ciro Salatino nel ruolo del principino Gherez, e Antonio Fiorillo e Raffaele Musella, nei ruoli rispettivamente di Sasone e Lelluccio, gli inseparabili amici di Antonio. Le musiche sono affidate al maestro Umberto Scipione, scenografia Roberto Crea, coreografie Marcello Sacchetta, costumi Eleonora Rella. Collaborazione ai testi musicali di Vincenzo Incenzo. Lo spettacolo è prodotto dalla Tunnel Cabaret.