martedì 12 settembre 2017

L’Off Broadway di Firenze è il teatro di Cestello in San Frediano


L’Off Broadway di Firenze è il teatro di Cestello in San Frediano
Le star della prosa e del musical sul palco in riva all’Arno

L’Off Broadway a Firenze lo trovi in San Frediano, non a caso nel quartiere più cool del mondo, il cui palcoscenico è il Teatro di Cestello.

Sarà questa ribalta a ospitare nella nuova stagione 2017/2018 le date toscane del Mindie, il Festival Nazionale di Musical indipendente che toccherà Roma, Milano e appunto la città del Giglio. Star di questo genere si alterneranno in produzioni d’oltre oceano o successi originali, da “Ti amo sei perfetto ora cambia” di Joe di Pietro e Jimmy Roberts, un caso tradotto in 13 lingue e rappresentato in ben 15 nazioni, che sarà in scena a Firenze il 20 e 21 gennaio,fino al cult “Processo a Pinocchio” con Cristian Ruiz e Luca Giacomelli Ferrarini (3-4 febbraio), passando per le caustiche principesse di “Disincantate, le più stronze del reame” (26 -28 gennaio). Titoli inseriti in una cartellone ben più ricco dove recital, commedie e altri appuntamenti si inseguono da ottobre a maggio.


Il cartellone del Cestello sarà aperto il 6 ottobre da Marco Predieri con la sua “Chi ha incastrato Mary Poppins”, e lo stesso tornerà in scena ad aprile vestendo il ruolo di Cyrano mentre come autore e regista firmerà per Giorgia Trasselli la commedia “Analisi Illogica”. Tra i principali protagonisti attesi in riva all’Arno figurano Enzo Casertano e Fabio Avaro (10-12 novembre) con “Unpercento punizione ad affetto”, Paola Tiziana Cruciani e Alessandra Costanzo con “Sugo finto” (1-3 dicembre), Edoardo Ferrario con il suo nuovo recital (8 febbraio), Vania Rotondi e Marco Natalucci con “Cous Cous” (16-25 febbraio) e Donatella Alamprese con “Latitudine donna” il 10 marzo, ma la vedremo già prima, nel dicembre interamente dedicato alle festività natalizie. Sarà infatti un mese particolare con il debutto di “Christmas il love” nuovo progetto di Luca Giacomelli Ferrarini e Cristian Ruiz, il “Canto di natale di Dickens” (dal 20 al 26 dicembre) e appunto la Alamprese impegnata il 21 in un concerto dedicato alle melodie di questa Festa Cristiana nel mondo, “Anima Mundi”. Tra le produzioni stabili del Cestello segnaliamo un inedito di Augusto Novelli, autore fiorentino del secolo scorso, di cui viene riscoperta, nel 150° della nascita, a commedia satirica “Una scossa ondulatoria” che prende spunto dal terremoto di Firenze del 1895 che non fece eccessivi danni ma causò nei fiorentini una sorprendente ondata di timore e bigottismo. Campagna abbonamento avviata. Info su www.teatrocestello.it