venerdì 16 marzo 2018

Matteo Setti: intervista per Before Stage, la nuova masterclass con Caterina Buratti


Concludiamo la settimana con un'intervista audio esclusiva a Matteo Setti per Before Stage, una masterclass assolutamente innovativa ideata da Matteo, insieme alla ballerina e coreografa Caterina Buratti.

Lo scopo degli incontri non è quello di insegnare solamente a cantare o a stare su un palco: si tratta infatti di un corso di formazione avanzato, preparato e pensato appositamente per Accademie e compagnie teatrali semi professionali, con progetti già realizzati o da realizzare, per aiutarli a mettere in scena al meglio gli spettacoli in ideazione.

Da diversi anni il mondo del Musical in Italia, ha continuato a crescere senza sosta, appassionando i ragazzi e avvicinandoli al mondo del teatro, rimanendone sempre più affascinati dalle sue discipline, tanto da portarli a frequentare accademie di canto e ballo, partecipando a corsi di formazione.

Con le loro esperienze nel campo dello spettacolo teatrale e televisivo, Matteo Setti e Caterina Buratti sono in grado di guidare al meglio i vari Performer portandoli ad uno stadio avanzato delle loro capacità già acquisiste, per migliorare ed imparare e quindi affrontare questa disciplina come una vera e propria professione.

La formazione sarà suddivisa in più giornate, dove ci si concentrerà a visionare insieme tutte le canzoni e le loro interpretazioni con i cantanti; in ugual maniera con i ballerini per tutte le coreografie individuali e di gruppo.

Camminare, osservare, pensare, valutare, scegliere, muoversi, emozionare ed emozionarsi, tenendo veramente tra le “dita” tutto ciò che può e che deve essere considerato da un bravo artista, nei confronti di se stesso e del proprio personaggio scelto da portare in scena.

Lo scopo è far riconoscere la bellezza e la semplicità delle proprie attitudini in modo professionale e chiaro.

“La nostra esperienza supera i vent’anni di attività e ci ha portato a capire e a riconoscere i vari percorsi e le soluzioni più indicate per ogni singolo Performer, portandolo ad affrontare il palco scenico e il pubblico nel migliore dei modi”.

Per info, scrivete a silvia.arosio@gmail.com



I crediti delle immagini sono: in studio Reflexstudio, per il Birdland il fotografo è Kevin Alvey.