mercoledì 30 ottobre 2019

KILOWATT: BANDO L'ITALIA DEI VISIONARI


Al via le selezioni per l’edizione 2020 de L’Italia dei visionari, organizzate quest’anno da undici enti, tra teatri e festival italiani: CapoTrave / Kilowatt nell’ambito del progetto europeo “Be SpectACTive!” (Sansepolcro AR), Festival Le Città Visibili (Rimini), Pilar Ternera/Nuovo Teatro delle Commedie (Livorno), TiPì Stagione di Teatro Partecipato (San Felice sul Panaro, MO), Utovie Teatrali (Macerata), Associazione Sosta Palmizi (Cortona AR), MTM-Manifatture Teatrali Milanesi gestito da Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus (Milano), Progetto Fertili Terreni Teatro (Torino), POLIS Teatro Festival (Ravenna), Spazio Off (Trento), Teatro TRAM (Napoli).

La selezione è destinata ai singoli artisti e alle compagnie professionali emergenti e indipendenti che operano professionalmente nel teatro contemporaneo, nella danza e nella performing arts, che abbiano prodotto o stiano per produrre un nuovo lavoro che ha debuttato o debutterà nel periodo compreso tra gennaio 2019 e l’estate 2020. Il bando si rivolge a tutti i tipi di gruppi, sia associazioni, cooperative o altro, sia gruppi informali e singoli artisti. Sono esclusi i gruppi amatoriali e i saggi di laboratorio.



Chi intende partecipare alla selezione gratuita de “L’Italia dei Visionari” deve iscrivere il proprio spettacolo sul portale www.ilsonar.it entro e non oltre lunedì 16 dicembre 2019 alle ore 12.00, seguendo le istruzioni riportate allo specifico link in home page “L’Italia dei Visionari 2020”. Ogni compagnia o soggetto produttore potrà partecipare alla selezione con un solo lavoro.

I Visionari, gruppo di spettatori locali “non addetti ai lavori” si impegneranno a scegliere per ognuna delle città i vincitori della selezione. In ogni città, il gruppo dei Visionari locali lavora in autonomia rispetto agli altri gruppi, iscrivendosi al bando si accede alla valutazione di ciascun gruppo di Visionari, gli esiti della selezione saranno differenziati. Tra aprile e ottobre 2020, sui siti dei partner partecipanti saranno resi noti i risultati delle selezioni. L’idea e lo sviluppo di questa particolare modalità di selezione è stata elaborata dal regista e drammaturgo Luca Ricci e nasce nel 2007 all’interno del Kilowatt Festival di Sansepolcro.

Di seguito il regolamento completo:

1) Undici enti, teatri e festival italiani collaborano assieme a lanciare il bando “L’Italia dei Visionari”. I teatri e festival coinvolti sono: CapoTrave / Kilowatt nell’ambito del progetto europeo “Be SpectACTive!” (Sansepolcro AR), Festival Le Città Visibili (Rimini), Pilar Ternera/Nuovo Teatro delle Commedie (Livorno), TiPì Stagione di Teatro Partecipato (San Felice sul Panaro, MO), Utovie Teatrali (Macerata), Associazione Sosta Palmizi (Cortona AR), MTM-Manifatture Teatrali Milanesi gestito da Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus (Milano), Progetto Fertili Terreni Teatro* (Torino), POLIS Teatro Festival (Ravenna), Spazio Off (Trento), Teatro TRAM (Napoli).
* Il Progetto Fertili Terreni Teatro è formato da ACTI Teatri Indipendenti, Ass. Il Cerchio di Gesso, Tedacà e il Mulino di Amleto che gestiscono le stagioni di BellArte, Cubo Teatro, San Pietro in Vincoli.

2) La selezione è destinata ai singoli artisti e alle compagnie professionali emergenti e indipendenti che operano professionalmente nel teatro contemporaneo, nella danza e nella performing arts. Il bando si rivolge a tutti i tipi di gruppi, sia associazioni, cooperative o altro, sia gruppi informali e singoli artisti. Sono esclusi i gruppi amatoriali e i saggi di laboratorio.

3) Possono partecipare tutti i singoli e i gruppi che abbiano prodotto o stiano per produrre un nuovo lavoro. Per nuovo lavoro si intende uno spettacolo che ha debuttato o debutterà nel periodo compreso tra gennaio 2019 e l’estate 2020. Lavori che abbiano debuttato in periodi precedenti saranno insindacabilmente esclusi dalla selezione.

4) In ognuna delle città coinvolte nel progetto, verrà formato un gruppo di spettatori locali detti “I Visionari”, cioè persone che non sono ad alcun titolo “addetti-ai-lavori”, ma cittadini appassionati o incuriositi dal teatro o dalla danza. I Visionari vedranno tutti i materiali video pervenuti, per arrivare a selezionarne alcuni per la programmazione 2020/2021 di ciascuno degli enti/teatri /festival coinvolti. L’idea e lo sviluppo di questa particolare modalità di selezione è stata elaborata dal regista e drammaturgo Luca Ricci e nasce nel 2007 all’interno del Kilowatt Festival di Sansepolcro.

5) In ogni città, il gruppo locale dei Visionari locali lavora in autonomia rispetto agli altri gruppi di Visionari. Iscrivendosi al presente bando si accede alla valutazione di ciascun gruppo di Visionari, ma gli esiti della selezione saranno differenziati. Sarà diverso anche il numero degli spettacoli selezionati: 9 spettacoli a Kilowatt Festival Sansepolcro, 1 a Le Città Visibili Rimini*, 1 al Little Bit Festival di Livorno, 1 per TiPì – Stagione di Teatro Partecipato*, 1 per Utovie Teatrali, 1 per Associazione Sosta Palmizi, rassegna di danza contemporanea ad Arezzo**, 3 per Progetto Fertili
Terreni Teatro a Torino, 3 per MTM-Manifatture Teatrali Milanesi gestito da Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus di Milano, 1 per POLIS Teatro Festival a Ravenna*, 1 per Spazio Off a Trento, 1 per Teatro TRAM di Napoli*.
Il giudizio di ciascun gruppo di Visionari è insindacabile.

*In queste strutture possono partecipare solo spettacoli teatrali (no danza): nel caso di Rimini e San Felice sul Panaro dovranno essere spettacoli adattabili a un palco al chiuso di 6 x 7 mt. che necessitino di massimo 2 quinte e una scheda illuminotecnica di base (lo spazio non è provvisto di graticcio, né fondale, solo piantane). Nel caso di Napoli dovranno essere spettacoli adattabili a un palco al chiuso di 6 x 4 mt. Nel caso di Ravenna non vi sono limiti di spazio ma si accettano solo spettacoli di teatro. In fase di iscrizione gli artisti dovranno dichiarare se lo spettacolo è adatto a questi spazi o meno. Si prega di non selezionare le caselle corrispondenti in caso lo spettacolo non rispetti i criteri sopra descritti.
**Possono partecipare solo spettacoli di danza. In fase di invio della loro candidatura, gli artisti dovranno dichiarare se lo spettacolo è adatto o meno alla programmazione solo e soltanto coreografica di Sosta Palmizi. Si prega di non selezionare la casella corrispondente in caso lo spettacolo non sia di danza. Vista la ricca commistione di linguaggi che contraddistingue il nostro momento storico, e l’ambiguità che ne può derivare, per opere di DANZA si intende (senza eludere la teatralità e performatività eventuale dei lavori) che la formazione degli autori – coreografi – sia nello specifico di danza e non di teatro come condizione necessaria.

6) Viene utilizzato come sistema di invio e archiviazione dei video il portale informatico www.ilsonar.it che richiede agli artisti di caricare un video, alcuni dati di tipo artistico e la scheda tecnica dello spettacolo. Il sistema, ideato da Straligut Teatro (Siena), è un motore di ricerca dedicato al teatro emergente che permette agli artisti di caricare e rendere visibile il proprio lavoro.
NB www.ilsonar.it è anche il mezzo di partecipazione al bando In-Box (www.inboxproject.it), ed è quindi possibile partecipare con lo stesso video ai due distinti bandi, secondo le diverse modalità di accesso e iscrizione e con i termini di scadenza di ciascuna delle due selezioni.

7) Chi intende partecipare alla selezione “L’Italia dei Visionari” deve:
– iscrivere lo spettacolo sul portale www.ilsonar.it entro e non oltre lunedì 16 dicembre 2019 alle ore 12.00 (mezzogiorno), seguendo le istruzioni riportate allo specifico link in home page “L’Italia dei Visionari 2020” (verrà richiesto di caricare il video e di inserire alcuni dati artistici e la scheda tecnica dello spettacolo).
NB1 Nel periodo di apertura del bando, dal 16 dicembre 2019 a fine maggio 2020, le compagnie non potranno modificare il proprio profilo.
NB2 Solo nel caso di lavori le cui prove siano ancora in corso, è possibile caricare, sempre entro e non oltre il 16 dicembre, un video di prove dello spettacolo. Il video, di una durata minima di 20 minuti, deve consentire la comprensione del tipo di progetto teatrale che si intende realizzare, si consiglia perciò una ripresa semplice a telecamera fissa. In caso un video arrivi nelle fasi finali, i partner si riservano la possibilità di richiedere alle compagnie una versione aggiornata del lavoro.
NB3 Verificate che il vostro video sia iscritto al termine della procedura. Se tutto è avvenuto con successo troverete il logo dell’Italia dei Visionari sopra l’anteprima del vostro spettacolo all’interno del profilo della compagnia. Per concludere il procedimento occorre associare il video caricato al bando.

8) La buona qualità del video, per quanto auspicabile, non costituisce elemento di giudizio.

9) Ogni compagnia o soggetto produttore potrà partecipare alla selezione con un solo lavoro. Non costituisce motivo di esclusione il fatto che singoli artisti presenti nella produzione facciano parte di lavori promossi da altri soggetti produttori che, a loro volta, partecipano alla selezione.

10) Con diverse tempistiche a seconda dei tempi di programmazione, ma comunque tra aprile e ottobre 2020, sui siti dei partner partecipanti saranno resi noti i risultati delle selezioni.
I periodi di rappresentazione degli spettacoli prescelti saranno i seguenti:
– Utovie Teatrali e POLIS Teatro Festival: maggio 2020
– Kilowatt Festival: luglio 2020
– Le Città Visibili: luglio/agosto 2020
– Spazio Off: ottobre/dicembre 2020
– Associazione Sosta Palmizi, Teatro delle Commedie, TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, Progetto Fertili Terreni Teatro, MTM-Manifatture Teatrali Milanesi gestito da Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus, Teatro TRAM: stagione ottobre 2020 – maggio 2021

11) Ognuno degli enti/teatri/festival che promuovono questo progetto ha una propria cifra a bilancio per l’acquisto degli spettacoli selezionati. Non potendo prevedere in anticipo quale tipo di spettacoli saranno selezionati, si ritiene opportuno non definire una cifra unica e uguale per tutti da destinare a ogni spettacolo. Questo perché ogni ente/teatro/festival coinvolto nel progetto proporzionerà tale cifra tra i vari spettacoli selezionati, tenendo conto del numero degli artisti coinvolti, del viaggio da affrontare e delle esigenze tecniche utili alla rappresentazione.
In ogni caso, ai gruppi selezionati verrà garantito un adeguato cachet per l’acquisto dello spettacolo.

12) Alle compagnie selezionate sarà richiesto di indicare nei materiali e nei crediti dello spettacolo la dicitura “L’Italia dei Visionari 2020″ seguito dal nome del teatro/festival che li ha selezionati.

13) La partecipazione alla selezione è gratuita.

14) Non verranno ammesse deroghe al presente regolamento e il mancato rispetto anche di uno solo degli articoli qui presentati comporta l’esclusione dalla selezione.

Per informazioni:
http://www.kilowattfestival.it/16057-2/
litaliadeivisionari@gmail.com
Tel. 0575.733063 mob. 339.4074895

Nessun commento:

Posta un commento