sabato 15 ottobre 2016

COMPAGNIA CORRADO D’ELIA, CIRANO DI BERGERAC, al Teatro Litta: nel cast, anche Michel Altieri


Dal 18 al 30 ottobre, presso il Teatro Litta di Milano, la COMPAGNIA CORRADO D’ELIA presenta CIRANO DI BERGERAC di Edmond Rostand (traduzione Franco Cuomo - regia e adattamento Corrado d'Elia - assistenti alla regia Marco Brambilla e Marco Rodio), con Michel Altieri, Marco Brambilla, Alessandro Castellucci, Giovanni Carretti, Francesco Cordella, Corrado d'Elia, Sebastien Halnaut, Claudia Negrin, Stefano Pirovano, Marco Rodio, Giovanna Rossi, Stefano Rovelli, Chiara Salvucci (scene Fabrizio Palla - foto di scena Angelo Redaelli - tecnico luci Marco Meola – tecnico audio Gabriele Copes - grafica Chiara Salvucci).

"Torna l'attesissimo cult di Corrado d'Elia per un compleanno d'eccezione: venti stagioni di successi in tutta Italia per uno spettacolo che ha fatto storia. Con più di 200.000 spettatori, oltre mille repliche in tutta Italia in circuiti istituzionali e indipendenti, migliaia di fan, centinaia di articoli sui giornali, questo Cirano sembra davvero non sentire gli anni che ha.

Eppure sembra ieri il debutto di questo sorprendente spettacolo in un piccolo teatro milanese che nel tempo ha via via appassionato un numero sempre crescente di pubblico e di fan diventando, prima un vero e proprio manifesto generazionale e poi un autentico cult del teatro italiano. Sarà ancora Corrado d'Elia a interpretare in maniera sentita e appassionata l'indomito guascone dal lungo naso e dalla irresistibile vitalità e a raccontare del suo amore non corrisposto per Rossana, innamorata però di Cristiano, bello ma privo di spirito.

Virtuoso insuperabile della spada e della parola, Cirano pagherà con la morte la sua diversità e il rifiuto delle convenzioni sociali, dell'asservimento politico e culturale, del conformismo ideologico. Verrebbe da dire un esempio per il nostro tempo. Con momenti di intensa fisicità e nella maniera visionaria e sentita cui Corrado d'Elia ci ha abituato, svestito delle piume del romanticismo e delle facili rime, tradotto in prosa, questo Cirano affascina ancora per la fedeltà irremovibile ai suoi sogni.

Corrado d’Elia 

È uomo di teatro a tutto tondo, attore, regista, drammaturgo, ma anche ideatore ed organizzatore di eventi e rassegne culturali, nasce a Milano e studia teatro presso la Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi. Nel 1995 fonda il progetto Teatri Possibili: Compagnia, Scuola, Circuito ed Ente di produzione ed organizzazione teatrale.

Dal 1998 al 2015 è stato direttore del Teatro Libero di Milano. Dal 2016 entra nella direzione artistica di MTM – Manifatture Teatrali Milanesi ( Litta di Milano e Quelli di Grock associati). È stato direttore artistico negli anni passati presso: Teatro Olmetto (Milano), Teatro Belli (Roma), Teatro Della Dodicesima (Roma), Teatro Everest (Firenze), Teatrozeta (L'Aquila) e delle rassegne di Teatri Possibili presso i teatri: Villoresi (Monza), Alcione (Verona), Studio Foce (Lugano), Cuminetti (Trento), Sant'Agostino (L'Aquila). Per il progetto Teatri del Ponente Ligure (di cui è stato codirettore) ha organizzato stagioni e manifestazioni nei teatri di Loano, Finale Ligure, Imperia, Bordighera, Cervo, Pieve di Teco, Ventimiglia e San Remo. Tra gli spettacoli prodotti dalla Compagnia Corrado d'Elia (già Compagnia Teatri Possibili/Teatro Libero), è attore e regista de: Le nozze dei piccoli borghesi di Bertolt Brecht, Cirano di Bergerac di Edmond Rostand, Otello di William Shakespeare, Caligola di Albert Camus, Macbeth di William Shakespeare, Amleto di William Shakespeare, Novecento di Alessandro Baricco, Don Giovanni (di cui è anche autore), Riccardo III di William Shakespeare, La locandiera di Carlo Goldoni, La leggenda di Redenta Tiria di Salvatore Niffoi, Notti Bianche da Le notti bianche di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, Io, Ludwig van Beethoven (di cui è anche autore), Don Chisciotte da Cervantes (di cui è anche autore), Iliade da Omero (di cui è anche autore), Non chiamatemi Maestro (di cui è anche autore), Ulisse, il ritorno (di cui è anche autore). È regista di Mercurio di Amélie Nothomb, Il calapranzi di Harold Pinter. Nel giugno 2002 vince il Premio Hystrio - Provincia di Milano. Nel settembre 2007 gli viene assegnato il premio Franco Enriquez per il Teatro. Nel 2009 vince il prestigioso premio internazionale Luigi Pirandello. Nel 2010 riceve il Premio della Critica Italiana come una delle figure più complete dell'attuale panorama teatrale italiano. Compagnia Corrado d'Elia Tra le più attive ed apprezzate compagnie di prosa italiane, la Compagnia Corrado d'Elia nasce come sintesi e nuovo percorso della storica Compagnia Teatro Libero/Teatri Possibili fondata dal regista e attore Corrado d'Elia nel 1996. La produzione della Compagnia si distingue da sempre per la sua originalità e per la capacità di attrarre l'attenzione del pubblico e della critica, che le ha attribuito nel corso degli anni numerosi premi e riconoscimenti.

Il gruppo che costituisce la Compagnia, pur rinnovatosi nel tempo, è caratterizzato da un nucleo stabile formato da artisti, operatori culturali e rappresentanti della società civile che lavorano in modo continuativo intorno alla figura del regista ed attore Corrado d’Elia che ne è riferimento artistico ed organizzativo fondamentale. Obiettivo comune è la promozione, la diffusione del teatro e della cultura in genere attraverso la produzione di spettacoli e lo sviluppo di linguaggi e progetti capaci di dialogare col presente e con le diverse forme dell'arte, della comunicazione e dell'immagine. La Compagnia oltre ad un’intensa stagione teatrale costituita da tournée su tutto il territorio nazionale, è presente in maniera stabile in residenza al Teatro Litta di Milano. Ha fondato ed è stata per 18 anni, fino al dicembre 2015, la compagnia di riferimento del Teatro Libero di Milano.

Michel Altieri

Italiano, naturalizzato statunitense, classe 1978, scoperto da Luciano Pavarotti e figlio artistico di Tato Russo dello Stabile di Napoli, si forma come attore di prosa e cantante tra Milano e gli Usa. Interprete originale del ruolo della Bestia nel musical “La Bella e la Bestia” prodotto da Stage Entertainment, si trasferisce a New York nel 2009, dove diventa membro di Actors’ Equity ed è protagonista di “Dracula” al fianco della leggenda di Broadway George Hearn, regia di Paul Alexander. In seguito è Mammothland in “The Waterdream” con Anthony Rapp e Poseidon in “The Beautiful Sea Next Door” di Barbara Harrison, per il quale è candidato alle nominations dei New York Innovative Theatre Awards come Outstanding Actor in a Lead Role.

Allievo di Anna Strasberg entra nella Masterclass di Dennis Hopper, vince una borsa di studio allo Strasberg Institute e si diploma alla International Theatre School e al CTA. Cresce con Emiliana Perina, Stephanie Tschoppe, Narcisa Bonati del Piccolo Teatro di Milano, Kuniaki Ida ed il Maestro Mario Ciervo del San Carlo di Napoli. A Broadway studia con Robert Marks, Dennis Courtney e la pianista Alicia Schachter Rich. Nel 2000 debutta nella rock-opera “Rent”, prodotta da Nicoletta Mantovani con la regia originale di Broadway firmata Michael Greif e Fabrizio Angelini (Milano, Roma e tour nazionale per 2 anni). È lui il primo artista bianco ad interpretare il ruolo di Collins, per il quale viene scelto e preparato personalmente dal Maestro Pavarotti. Le sue esperienze teatrali includono anche: Zorro in “W Zorro”, Musical di Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio, regia di Fabrizio Angelini. Dorian ne “Il Ritratto di Dorian Gray” Musical di Tato Russo (Milano, Roma e tour nazionale per 4 anni), Premio Migliore Attore Rome-Europe Award; Mark in “Profondo Rosso”, musical di Dario Argento e Claudio Simonetti, regia di Marco Calindri (Milano e tour nazionale); Alberto in “Due Dozzine di Rose Scarlatte”, regia di Livio Galassi (Milano, Roma e tour nazionale); Cristiano in “Cirano de Bergerac”, regia di Corrado D’Elia (Milano, Roma e tour nazionale); Rocco in “Rocco e Suoi Fratelli”, regia di Antonio Syxty (Milano); Renzo ne “I Promessi Sposi”, Musical di Tato Russo (Milano, Roma e tour nazionale per 3 anni), Premio Sandro Massimini e Theatre Award come Miglior attore.

Altieri è al momento impegnato nel film “Spiral” per la regia di David Ambrose, scritto da John Buffalo Mailer, figlio del leggendario scrittore americano Norman Mailer. Lo stresso Ambrose lo ha appena diretto nel music video “Burning Up”. Le sue esperienze cinematografiche e di tv in Italia includono: il film “Cuando La Verdad Despierta”, (Festival di Berlino), e “Il Bene e il male”.
INFORMAZIONI Teatro Litta – da martedì a sabato ore 20:30 – domenica 16:30 – lunedì riposo Durata: 2 ore e 30 min Biglietti: intero 24€, ridotti 16/12€ - Abbonamenti: 10 Identità, 5 Identità, IDono Abbonamenti e convenzioni - www.mtmteatro.it BIGLIETTERIA MTM 02 86 45 45 45 - biglietteria@mtmteatro.it Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 19:30 Sede Teatro Litta – corso Magenta, 24

Sede Teatro Leonardo – via Ampère, 1 – ang. piazza Leonardo da Vinci PREVENDITA ONLINE Biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sito www.mtmteatro.it e sul sito e punti vendita vivaticket.it MODALITÀ DI RITIRO I biglietti prenotati vanno ritirati nei giorni precedenti negli orari di prevendita e la domenica a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.


EVENTO SPECIALE: vent’anni di Cirano

Mostra-racconto fotografica di Angelo Redaelli

Per festeggiare i vent’anni dalla prima stagione di Cirano, in occasione dello spettacolo, il Foyer del Teatro Litta ospiterà una selezione di immagini degli allestimenti del passato firmate dal fotografo di scena Angelo Redaelli. Ingresso libero.


INCONTRI CON IL PUBBLICO
Il 20 ottobre al termine della replica e il 21 ottobre alle ore 18:30, sempre a Teatro Litta, Corrado d’Elia e gli attori in scena salutano il pubblico e rispondono a domande e curiosità sullo spettacolo.
Ingresso libero.

Teatro Litta
da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16:30 – lunedì riposo
Durata: 2 ore e 30 minuti
Biglietti: Intero 24€ – Under35 16€ – Over65 e Under18 12€
Abbonamento: 10 Identità, 5 Identità