venerdì 26 ottobre 2018

Ale e Franz, Nel nostro piccolo: videointervista e recensione


Che nostalgia. La nostalgia del cabaret quello bello, quello vero, quello puro.

Ma ancora c'è, anche se raro, ed è bello da vedere e rivedere. Non quella comicità mordi e fuggi, come a volte la Tv ci propone.

Quella comicità da gustare, assaporare, vivere.

Ale e Franz sono - e lo sono sempre stati fin dall'inizio -, due Comici di classe: due attori, prima di essere due comici, molto legati alla loro milanesità e alle tradizioni, ogni volta con la loro innovazione e la loro genialità.



Intervista e curtain call: si ringrazia Mariella Meschiatti per la ripresa

Cosi', nel loro piccolo, portano in scena al Teatro Nuovo di Milano una serata che spiazza: si ride, si ride tanto, ma sempre con quella punta di malinconia, di nostalgia, di poesia, come nello splendido quadro finale, in cui si ricorda e si canta El portava i scarp del tennis, scritto da Enzo Jannacci (con Dario Fo, anche se in pochi lo sanno).

Sì, perchè in questo show Ale e Franz cantano, nella più pura scia del teatro canzone, cucendo sui loro testi, come prologhi o epiloghi, i brani dei Maestri Jannacci e Gaber.

Un'ottima band, che nella scena iniziale e non solo, diventa parte della trama, accompagna questi momenti di magia pura, in cui il pubblico milanese del Nuovo, soprattutto quello più grandicello, si trattiene dal cantare a squarciagola brani come "La casa", che forse non sente più da anni.

Lo spettacolo è pieno di energia, rutilante, ma ben cesellato e curato, con, come dicevo, momenti elegiaci, sia nei testi, sia nella recitazione: a volte, persino, ci dimentichiamo essere ad uno spettacolo di cabaret.

Qui c'è ricerca, ci sono idee, c'è talento. C'è Teatro.

E c’è la “panchina”, ma totalmente rivisitata, solo un pretesto per scene totalmente nuove.

Avvicinatevi a "Nel nostro piccolo", senza preconcetti: siatene piacevolmente spiazzati.

Preparatevi a ridere ed a essere fieri di essere a Milano, con la sua tradizione, la nebbia ed i barbun, che oggi non dovrebbero esserci, ma che ci sono. Ed hanno quei visi che a volte passano nei video sul palco

In chiusura del video con la mia intervista, Ale e Franz, parlano di un libro che parla proprio degli ultimi.

“La risata è il nostro veicolo fondamentale per riuscire a parlare di noi senza prenderci troppo sul serio": ma non c'è nulla di meglio per far passare messaggi.

Avete tempo fino all'11 di novembre per andare al Teatro Nuovo.

“NEL NOSTRO PICCOLO”
con Ale & Franz
scritto da Francesco Villa, Alessandro Besentini, Alberto Ferrari e Antonio De Santis
regia di Alberto Ferrari
musicisti: Luigi Schiavone, Fabrizio Palermo, Francesco Luppi e Marco Orsi
foto Giacomo Saviozzi
Teatro Nuovo di Milano
p.zza San Babila Milano
www.teatronuovo.it
Facebook: www.facebook.com/teatronuovomilano/
Instagram: www.instagram.com/teatronuovo_milano/
Tel: 02.794026
Biglietti da 29,50€