sabato 17 ottobre 2015

NUNSENSE Le amiche di Maria: recensione e video esclusivo



Quale delizioso bijou, piacere per le orecchie e per il cuore, è NUNSENSE le amiche di Maria.

Un musical, o meglio, una commedia musicale, diventata tale dopo che, circa 10 anni fa, Fabrizio Angelini (cliccate qui per intervista) e Gianfranco Vergoni decisero di portare da noi uno spettacolo off Broadway (di Dan Goggin), che quest'anno torna sulle nostre scene, con la Compagnia dell’Alba (co-produzione del Teatro Stabile di Abruzzo).

Certosina la cura dell'adattamento italiano e della regia di Angelini (con la collaborazione di Vergoni), per le Sorelle del Certosino Zelo, le suore come tutti desideriamo siano, entusiaste e devote, dolci ma tenaci, mistiche ma scatenate.

Si, perchè dietro i veli di Laura Del Ciotto, Carolina Ciampoli, Monja Marrone, Alberta Cipriani, Edilge Di Stefano, Giorgia Bellomo e Valentina Di Deo, stentiamo a riconoscere delle performer.

(IN FONDO A QUESTO ARTICOLO, UN MIO VIDEO ESCLUSIVO DELLO SPETTACOLO)


Sorelle stanislaskiane, accolgono il pubblico, fin dal foyer, senza mai cedimenti, senza uscire dalla parte, nemmeno su domande trabocchetto.

La cura di ogni movimento ed espressione di Angelini ci catapulta direttamente in un convento, calato nel contesto non solo della nostra realtà ed attualità italiana, ma addirittura della città ospitante. Notate, anche nelle controscene, le posizioni delle mani, la pulizia dei movimenti della testa e di quel poco che si può vedere attraverso l'abito monacale: piccoli dettagli che giustamente devono essere curati, perchè amplificati dai costumi “ingombranti”.

Le suore ballano e cantano tutte con grande professionalità e talento: non potrei dire quale sia la migliore, ma ognuna ha un suo carattere ben definito ed una vocalità particolare.

Vedere le sorelle danzare, sulle straordinarie e bobfossiane coreografie di Angelini, con un tocco di classico, con le lunghe gonne ed agitando il velo, fa scattare applausi a scena aperta ad ogni replica.


Divertitevi a riconoscere le esplicite citazioni non solo legate all'attualità, ma anche, per gli addetti ai lavori, del mondo del musical: una caratterizazione che non snatura il testo, ma che anzi gli conferisce forza.

Altro punto di forza di Angelini è il ritmo forsennato, senza mai un cedimento, ed i tempi comici perfetti delle ragazze sul palco: un regista sempre nuovo, un coreografo che ama rinnovarsi, senza mai fermarsi sulle glorie già ottenute, ma che si cimenta anche con piccole Produzioni, di grande professionalità.

Ironia, comicità e spensieratezza per due ore di risate intelligenti, come nello stile del teatro Martinitt, che ospita lo spettacolo in questi giorni, (dal giovedì alla domenica, fino all'1 novembre) dopo il grande successo del Teatro De' Servi, alter ego romano della sala milanese.

L’allusivo sottotitolo “Le amiche di Maria” ci fa affermare che il talento in teatro c'è e non è (o non solo) nei talent tv.

Per vedere cantare, ballare e recitare davvero, quindi, spegnete la tv ed andate a teatro a vedere questo come altri spettacoli dal vivo: perchè, come recita il promo del Martinitt, “Il teatro è vita, il cinema è arte, la tv è un mobile”.

Che Dio vi benedica, sorelle!

CLICCATE SOTTO PER IL VIDEO!



Per informazioni:

pagina facebook https://www.facebook.com/Nunsense.leamichediMaria?fref=ts

Compagnia dell’Alba http://www.compagniadellalba.it 

A Milano, al Teatro Martinitt dal 15 ottobre al 1 novembre e a Torino al Teatro Gioiello dal 27 al 29 novembre.