Quotidiano online. Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 249 del 21/11/2019

giovedì 2 luglio 2020

My Fair Lady per Musical a Corte nel Cortile d'Onore della Palazzina di Caccia di Stupinigi


My Fair Lady è un musical con colonna sonora di Frederick Loewe e libretto di Alan Jay Lerner, tratto dall'opera teatrale di George Bernard Shaw Pigmalione (1913).

Così come la pièce di Shaw, il musical racconta della rozza fioraia cockney Eliza Doolittle che prende lezioni dal fonetista borghese Henry Higgins, per poter diventare una vera signora e aprire un negozio. Il progetto è il risultato di una scommessa tra il professor Higgins ed il colonnello Pickering, fatta dopo che il professore ha affermato di poter trasformare una qualunque popolana in una lady con pochi mesi di lezioni. Ma, inaspettatamente, Higgins comincia a provare dei sentimenti per la povera fioraia.

Le riaperture dei teatri nel mondo: l'esempio del Royal Theater Carré di Amsterdam


Andrew Lloyd Webber ha annunciato la scorsa settimana che userà il London Palladium per testare le misure di sicurezza a luglio.
Ovunque, anche in Italia, si cerca il modo migliore per riaprire dopo il lockdown (vedi anche il numero di #riflettorisumagazine di giugno).

Vi porto un esempio ottimamente riuscito.

mercoledì 1 luglio 2020

Teatro Martinitt: ecco la stagione di prosa 2020-2021, a partire dal 16 ottobre



Mentre il Teatro Martinitt passa dal lockdown all’open air e inaugura la nuovissima Arena Milano Est, polo funzionale multiculturale da 800 posti (400 per le norme anti-Covid), con una prima stagione estiva ricca e variegata, è già pronta la programmazione indoor, da ottobre 2020 a giugno 2021. Nel post pandemia, si conferma sempre più attuale la filosofia del tempio milanese della comicità: la risata –intelligente, consapevole e a tratti persino impegnata- è una cura per l’anima. Campagna abbonamenti già aperta.

Torniamo a teatro. Aiutiamo la cultura e noi stessi, preservando un bene e un diritto fondamentale di tutti e garantendoci qualche ora di meritata spensieratezza, oggi un lusso più di prima.
Questo l’invito sotteso alla nuova stagione invernale del Teatro Martinitt, in partenza il 16 ottobre prossimo.
Con la nuova stagione, cambiano i giorni di programmazione. Il debutto di ogni commedia cade di venerdì, quindi repliche il sabato e domenica e poi per le intere due settimane successive (con esclusione del lunedì).


STAGIONE DI PROSA 2020-2021

DAL 16 OTTOBRE AL 1° NOVEMBRE 2020
Spettacolo a sorpresa                          

DAL 6 AL 22 NOVEMBRE 2020
PARTENZA IN SALITA                            
di Gianni Clementi, diretto da Marco Rampoldi e Corrado Tedeschi
con Corrado Tedeschi e Camilla Tedeschi. Scene Andrea Bianchi. Produzione Skyline Production e Teatro Stabile di Trieste.
Lezioni di guida. E di vita. Un padre sessantenne separato e non rassegnato allo scorrere del tempo si trova a cercare di ricostruire un rapporto con la figlia ventenne arrabbiata, aiutandola a conseguire la patente. Tra il rancore di lei e l’(apparente) leggerezza di lui, sono tanti gli “incidenti” e I momenti di panne. Un motore che vorrebbe roboare ma si inceppa in continuazione, quando non “fuma”. La partenza è decisamente in salita, ma chissà cosa riserverà loro la strada intrapresa.

DAL 27 NOVEMBRE AL 13 DICEMBRE 2020
TI DEDICO UNA CANZONE                                                              
di Antonio Romano, diretto da Antonio Grosso
con Carlotta Ballarini, Antonello Pascale, Antonio Romano e maria Scorza. Produzione La Bilancia.

Finché amianto non ci separi. Giuseppe vive la sua vita a Napoli, tra miscele di verniciatura e materiale navale poco accattivanti e per nulla salutari, sempre e comunque con un sorriso trascinante. A circondarlo sono un fratello sgangherato e nullafacente, una vicina di casa invadente e pettegola e una moglie intrappolata nella routine quotidiana. Gli impegni, i rituali, le preoccupazioni di ognuno si intrecciano scatenando nel pubblico il buonumore. Ma c’è la nota amara: l’ottimismo, la generosità e la gratitudine di Giuseppe per chi gli dà da mangiare garantendogli uno stipendio lo portano a esporsi senza riserve e soprattutto senza protezione…

DAL 18 DICEMBRE 2020 AL 3 GENNAIO 2021
B&B CUORI IN AFFITTO                                                          
di Sergio Sgrilli, diretto da Maria Elisabetta Marelli
con Guenda Goria, Sergio Sgrilli e Anna Zago. Produzione Teatro De Gli Incamminati.
Luisa gestisce un B&B in centro a Milano, ma i suoi ospiti possono scordarsi la privacy. La padrona di casa pretenderebbe di gestire le vite di chiunque varchi la sua soglia, anche solo per una notte. Le piace l’idea di tessere la tela dei destini altrui. Tre coppie –tra nuove, occasionali ed esauste- finiranno inconsapevolmente nella sua rete e metteranno le loro storie, tutte diverse, nelle sue mani di burattinaia. Luisa, cuore solitario desideroso di essere al centro, si intrufolerà nelle loro esistenze e il risultato sarà una pochade tra il farsesco e il licenzioso, sullo sfondo della nostra moderna società.

DALL’8 AL 24 GENNAIO 2021
UNA STANZA AL BUIO                                                            
di Giuseppe Manfridi, diretto da Lorenzo Costa
con Debora Caprioglio e Lorenzo Costa. Musiche Roberto Leoncino. Scene Roberta Agostini. Disegno-luci Osvaldo Giorfano.
Una commedia gialla d’autore. Uno scapolo impenitente, incurante del malumore dei suo anziani condomini e del delitto che si è consumato nel suo appartamentino, lo trasforma in una garçonnière. Protagonisti della scena, un uomo –l’amministratore del condominio, sedicente scultore- e una donna misteriosa, intrigante e calcolatrice. Ingenuità e fragilità da una parte, seduzione e scaltrezza dall’altra. Una battaglia verbale tra frecciatine, doppi sensi, equivoci linguistici e fraintendimenti al cospetto della presenza incombente del proprietario dell’appartamento e della sagoma tratteggiata a gesso dalla polizia sul pavimento.


DAL 29 GENNAIO AL 14 FEBBRAIO 2021
LUCI (E OMBRE) DELLA RIBALTA                                                           
di Jean-Paul Alègre, diretto da Leonardo Buttaroni
con Marco Zordan, Alessandro Di Somma, Diego Migeni e Yaser Mohamed. Traduzione Luigi Lunari (titolo originale: La ballade des planches).
Un successo internazionale, ripreso da ben 250 compagnie dopo il debutto a Friburgo nel 1997. Una commedia satirica, carica di unorismo, acrobazie linguistiche e non solo. Dagli incontenibili interpreti di
“39 scalini”, applauditissimo spettacolo di humor noir della stagione 2019-2020, una nuova, vorticosa performance “all’ultimo respiro”, dove attori, ruoli, costumi e scena sono intercambiabili. In un’atmosfera allegra, a tratti poetica ma soprattutto demenziale, si ride dei teatranti che riproducono se stessi. Un teatro nel teatro da crepapelle. Ciò che conta, in fondo, è solo lo spazio sacro del palcoscenico. E a decidere alla fine è sempre il pubblico.


DAL 19 FEBBRAIO AL 7 MARZO 2021
GLI AMICI NON HANNO SEGRETI                                                                  
di Antonello Costa e Gianluca Irti, diretto da Antonello Costa
con Antonello Costa, Giuseppe Cantore, Giampiero Perone, Claudia Ferri, Michela Fontana, Annalisa Costa. Produzione S.M. ART.
E’ proprio vero che non ci si conosce mai abbastanza. Confidenza, sintonia, intimità e condivisione non sono mai garanzia di trasparenza assoluta, nemmeno in amicizia. Tre uomini e tre donne, amici da sempre, fanno i conti con l’altro ego nascosto di ognuno di loro. Non solo scheletri nell’armadio e alias improbabili, ma personalità fin qui insospettate. Amici si, sempre sinceri chissà.


DAL 12 AL 28 MARZO 2021
MORTA ZIA, LA CASA E’ MIA                                                        
di Gianni Quinto, da un'idea di Alessandro Tirocchi e Maurizio Paniconi, regia di Marco Simeoli
con Daniele Derogatis, Valeria Monetti, Maurizio Paniconi, Alessandro Tirocchi. Produzione La Bilancia.
Un imprevisto funereo, ma forse non funesto. La dipartita della cara, vecchia zia apre la strada alle lacrime, ai ricordi ma anche a strane speculazioni… Quattro nipoti al suo capezzale, mascherati dietro volti affranti e abiti a lutto, fanno i conti con il passato, il futuro e un misterioso patrimonio. Mors tua vita mea, così sembrano pensarla. Un funerale e quattro aspiranti eredi mettono in scena equivoci, vecchi rancori e conflitti familiari. Perché la morte ti fa… ricco. Forse.

DAL 2 AL 18 APRILE 2021
TI RICORDI DI ME?                                 
di Massimiliano Bruno, diretto da Sergio Zecca
con Ambra Angiolini ed Edoardo Leo. Produzione Lotus Production.

Si salvi chi può. Sul palco va in scena l’incontro/scontro al limite della normalità tra una maestra elementare narcolettica e uno scrittore di favole inconcludente cleptomane. Galeotto fu lo studio della psicologa… Ne nascono situazioni rocambolesche, ma anche una bella storia d’amore. Entrambi, nonostante il comune sforzo per curare le rispettive patologie, sono inizialmente instradati su binari diversi, con destinazioni diverse. Lei è a un passo dal matrimonio con il fidanzato di sempre e sogna biberon e pannolini, lui punta al best seller ma le sue fiabe sono troppo assurde. Prigionieri entrambi delle proprie nevrosi, uniranno le loro strade nonostante o forse proprio grazie alla loro strampalata, alienata ma in qualche modo romantica visione del mondo e della vita. Tra sogni e amnesie, malintesi e personali interpretazioni, timori e slanci coraggiosi, si insinua la domanda, su quale sia –se esiste- la vera normalità. La risposta, forse, sta nell’amore.


DAL 23 APRILE AL 9 MAGGIO 2021
IL TEST                                                                                 
di Jordi Valljo, diretto da Roberto Ciufoli
con Roberto Ciufoli, Benedicta Boccoli, Simone Colombari, Sarah Biacchi. Traduzione Piero Pasqua.
L’uovo e la gallina sono ormai superati. “Meglio centomila euro subito o un milione di euro tra dieci anni?” Questo è il test, ben più stuzzicante di una frittata più o meno abbondante, che genera una commedia graffiante e spassosa sulle aspettative della vita e sulla vita stessa. Hector e Paula, che non navigano esattamente nell’oro, vengono pungolati da un amico con un apparentemente innocuo ma assai scottante quesito. Mentre attendono la fidanzata dell’amico, il tentativo di rispondere al provocatorio interrogativo prende inizialmente i toni di un gioco, ma con il trascorrere della serata la cosa si fa seria e alquanto scomoda. I quattro non giocano più, ma si mettono in gioco.  Calano maschere e alibi e l’io profondo di ognuno si fa largo prepotentemente tra intimi segreti, battute al vetriolo, pensieri reconditi e aspirazioni personali. Un solo punto di domanda per tanti sagaci, piccati e irriverenti punti esclamativi. Il primo vero test toccherà però al pubblico, chiamato ad assegnare i ruoli maschili prima che la commedia inizi.


DAL 14 AL 30 MAGGIO 2021
UNA ZITELLA DA SPOSARE                                                    
scritto da Maurizio Paniconi e Alessandro Tirocchi, diretto da Marco Simeoli
con Valeria Monetti, Alessandro Tirocchi, Maurizio Paniconi e Daniele Derogatis. Produzione Compagnia A.M.O.
Sfortunata in amore, Marta decide di non crederci più. Archiaviata l’ennesima love story naufragata, la 35enne si rassegna. A non rassegnarsi è sua madre che, stanca di vederla sola e irrealizzata, la iscrive di nascosto a un canale social per cuori solitari. Cerca quindi la complicità dell’amico Luigi, che accetta di gestire il profilo e organizzare qualche appuntamento. Dopo una prima serie di incontri deludenti, ecco all’improvviso la scolta: Marta si lascia stuzzicare da Marco, che le è piaciuto subito, ma anche da Enrico, suo vecchio compagno di classe di cui era innamorata… Decide quindi di frequentarli entrambi, a loro insaputa. Il triangolo si fa complicato, soprattutto per Luigi che si deve districare tra le chat. Per costringerla a scegliere, quest’ultimo organizza una cena a tre. Il menage à trois esplode e dopo un incalzare di bugie, equivoci e situazioni da panico, la verità travolge tutti. Compreso Luigi che complicherà ulteriormente la faccenda svelando un suo segreto… Chi sceglierà Marta?

Info e prenotazioni:
TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano - Tel. 02 36.58.00.10  
Nel periodo invernale parcheggio interno gratuito.
Biglietto intero 26 euro.
Abbonamenti a partire da 65 euro.





OSTIA ANTICA 2020: prevendite aperte per Brachetti, Minaccioni, Bisio e Alberti, Murgia, Massini, Lillo e Greg, Montanari

Sono aperte dal 1 luglio le prevendite per i primi 7 spettacoli annunciati in cartellone della quinta edizione di Ostia Antica Festival, la rassegna che si svolge al Teatro Romano di Ostia Antica e presenta ogni anno grandi spettacoli di musica, teatro e danza fra tradizione e innovazione, organizzati dal consorzio di imprese "Antico Teatro Romano" in collaborazione con il Parco Archeologico di Ostia antica.

Si tratta di 7 appuntamenti dedicati al grande teatro con altrettanto grandi ospiti per un cartellone che si pre-annuncia ricco di eventi con: Francesco Montanari rilegge i Menecmi di Plauto. La prima commedia degli equivoci, 31 luglio; Arturo racconta Brachetti. Intervista frizzante tra vita e palcoscenico con Arturo Brachetti, 2 agosto; Dove sono le donne? con Michela Murgia, 8 Agosto; L'alfabeto delle Emozioni con Stefano Massini, 5 settembre; Dal vivo sono molto meglio con Paola Minaccioni, 6 settembre; Best of con Lillo e Greg 12 settembre; Ma tu sei felice? lettura-spettacolo dal libro di Federico Baccomo con Claudio Bisio e Gigio Alberti, 17 settembre.

31 luglio: Francesco Montanari rilegge i Menecmi di Plauto. La prima commedia degli equivoci da Plauto, traduzione di Sacha Piersanti, adattamento Arianna Mattioli, Regia Enrico Zaccheo. I Menecmi sono due fratelli gemelli, separati alla nascita, che si rincontrano dopo lunghe peripezie dando origine ad una serie di scambi di persone e – dunque - di equivoci. Divertente, grottesco paradossale, il monologo vede Francesco Montanari in veste comica e irresistibile.


2 agosto: Arturo racconta Brachetti. Intervista frizzante tra vita e palcoscenico. Uno o centomila? L’uomo dai mille volti, che in un battito di ciglia (o forse due) è capace di trasformarsi in mille personaggi, si racconta in una serata speciale fatta di confidenze, ricordi e viaggi fantastici. Fregoli, Parigi e le luci della Tour Eiffel, Ugo Tognazzi, le ombre cinesi, la macchina da cucire della mamma, la donna ignifuga, il Paradis Latin, e le mille fantasie di un ragazzo che voleva diventare regista o papa, prendono vita in un’intervista frizzante al confine tra vita privata e palcoscenico. Sarà come entrare nel dietro le quinte della vita di Arturo Brachetti.

8 agosto: Dove sono le donne? monologo di e con Michela Murgia, drammaturgia sonora eseguita dal vivo da Francesco Medda Arrogalla, illustratore Edoardo Massa. Se arrivassero gli alieni domattina e cercassero di farsi un’idea del genere umano guardando ai luoghi della rappresentazione pubblica, probabilmente penserebbero che un virus misterioso abbia colpito tutte le persone di sesso femminile d’Italia, rendendole mute o incapaci di intendere e volere. Il governo, i dibattiti televisivi e le prime pagine dei quotidiani traboccano di interventi maschili. Eppure le donne non sono una sottocategoria socioculturale ma più della metà del genere umano.

5 settembre: L'alfabeto delle Emozioni di e con Stefano Massini. Noi siamo quello che proviamo. E raccontarci agli altri significa raccontare le nostre emozioni. Ma come farlo, in un momento che sembra confondere tutto con tutto, perdendo i confini fra gli stati d’animo?

6 Settembre: Dal vivo sono molto meglio di e con Paola Minaccioni, regia di Paola Rota. Tutti i personaggi di Paola Minaccioni nati in tv, al cinema o alla Radio, arrivano sul palco per offrire uno spaccato dei nostri tempi, una surreale sequenza di caratteri che incarnano i dubbi, le paure e le nevrosi del momento. Dal Vivo Sono Molto Meglio è uno spettacolo fuori dagli schemi che ci invita a riflettere su noi stessi e a interpretare l’assurdità della società in cui viviamo.

12 Settembre: Best of con Lillo e Greg con la partecipazione di Vania Della Bidia e del Maestro Attilio Di Giovannio. Lo spettacolo mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti i cavalli di battaglia della famosa coppia comica tratti dal loro repertorio teatrale, televisivo e radiofonico.

17 Settembre: Ma tu sei felice? lettura-spettacolo dal libro di Federico Baccomo. con Claudio Bisio e Gigio Alberti. Due uomini seduti al bar. Parlano, parlano... Intorno a loro nessuno. Situazione strana. Ma i due non ci badano. Parlano. Di tutto. Mogli, figli, parenti, giovani e vecchi, avventure, tradimenti, scuola, medicina, amici, lavoro, criminalità. I due, Vincenzo e Saverio, sono benestanti, hanno tutto quello che si potrebbe volere, forse anche di più. Ma niente va, secondo loro, come dovrebbe andare.

Prevendite su Ticketone e Ooohevents

Teatro Romano / Ostia Antica Festival 2020 - Va Edizione
Parco Archeologico - Viale dei Romagnoli 717 - 00119 - Ostia Antica - Roma
http://www.ostianticateatro.com – info@ostianticateatro.com

martedì 30 giugno 2020

Cirque du Soleil non si arrende


A seguito delle notizie che si rimpallano sui giornali e sui social riguardo la bancarotta del Cirque du Soleil, riporto una notizia di prima mano uscita sul facebook di Show Bees:

"Cari fan e spettatori del Cirque du Soleil,
a causa dell’emergenza sanitaria mondiale, i nostri spettacoli sono in pausa e questo ha portato il Cirque du Soleil a vivere un momento difficile, che vuole superare affrontando una necessaria ristrutturazione finanziaria, che gli permetterà di tornare in tournée non appena possibile.

Questa è solo una fase di passaggio. Presto i riflettori si accenderanno di nuovo e potremo tornare a
rivedervi e a sentire i vostri emozionanti applausi, in un ambiente che garantirà i più alti standard di
sicurezza a tutela degli artisti e di voi spettatori.

Una vacanza in Toscana tra spettacolo ed eccellenze del territorio “Musical Days”: soggiorno tra storia e natura con gli artisti del teatro musicale italiano


Superare la crisi del turismo è possibile, rilanciando al contempo un altro settore che ha risentito particolarmente delle conseguenze della pandemia e del lockdown, quello del teatro e dello spettacolo dal vivo.

Ne sono convinti al Casale Rosennano, moderna struttura ricettiva nel cuore di un incantevole borgo medioevale, Rosennano appunto, sulle colline del Chianti Senese, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Da qui nasce un progetto di vacanza originale, rivolto principalmente a un pubblico italiano e di qualità, ideato per mettere in correlazione eccellenze enogastronomiche, artistiche e artigiane del territorio con talenti del palcoscenico, in particolare del musical made in Italy e della prosa, di fama nazionale.

Le Roi Lion a Parigi rimandato al 18 marzo 2021


Importanti informazioni relative alla riapertura del Teatro Mogador e alla produzione del Re Leone a Parigi, emesse da Stage Entertainment Francia.

"Il Re Leone - Il Musical è uno spettacolo unico nel suo genere, sia nella varietà di staff e talenti che devono essere mobilitati sia per la ricchezza dei set, costumi e burattini, immaginati da Julie Taymor.

Questo è ciò che lo rende di successo a livello mondiale e ha dato il suo carattere eccezionale per più di vent'anni.
Siamo stati costretti a rimandare la riapertura del Teatro Mogador e rimandare l'inizio del Re Leone della Disney fino al 18 marzo 2021.

Gli Oblivion a “Could We Start Again?”, venerdì 3 la terza puntata del talk show dedicata a Hamilton


Dopo le oltre 2500 visualizzazioni delle scorse puntate, il prossimo Venerdì 3 luglio h 18:30 andrà in onda la terza puntata di “Could We Start Again?” il nuovo talk-show sul futuro del teatro musicale con la partecipazione di addetti ai lavori e professionisti internazionali. Lo spettacolo è presentato da Andrea Celeghin con l’autore Franco Travaglio e il critico Roberto Mazzone. Al centro della trasmissione il grande evento della messa in onda del musical Hamilton su Disney+ con due ospiti eccezionali: gli Oblivion Davide Calabrese e Fabio Vagnarelli.

A.Q.A - Attori Quarantenati Anonimi, esce la nuova web serie ispirata alla quarantena


Debutta su YouTube A.Q.A. Attori Quarantenati Anonimi, la prima serie in pillole girata durante il lockdown e ispirata dalle nuove abitudini create dalla quarantena,

A.Q.A. nasce proprio dalla constatazione della grande diffusione di video-chat di gruppo durante questi ultimi mesi di reclusione forzata a causa dell’emergenza Covid19.
A.Q.A. ha un cast di importanti nomi del teatro e dello spettacolo italiano: Monica Faggiani, Dario Merlini, Cinzia Brugnola, Michele Basile, Paola Giacometti, Arturo Di Tullio. Realizzata tramite l’app per videoconferenze Zoom, A.Q.A. è scritta da Isabella Rotti, con il montaggio di Antonella Rotti.

Il titolo A.Q.A. è ispirato all'acronimo inglese A.K.A. (Also Known As) che significa "anche conosciuto come" e viene usato per descrivere nomi d'arte, pseudonimi e nicknames di cantanti o personaggi famosi.

In questo caso A.Q.A. sta per Attori Quarantenati Anonimi.

“ESISTIAMO SOLO IO E TE”: ill nuovo singolo di Alex Mastromarino.


“ESISTIAMO SOLO IO E TE”: questo è il titolo del nuovo singolo di Alex Mastromarino.

L’artista labronico vincitore di prestigiosi premi in ambito teatrale (Premio Persefone 2017 - Italian Musical Awards 2016) aveva già aveva fatto centro in ambito POP con “Nothing can stop the run”, brano che gli era valso il primo posto al FICSE 2017 in Portogallo, rappresentando l'Italia.

Adesso esce con un brano dalle sonorità pop-reggaetton, stile che negli ultimi anni ha invaso le classifiche radiofoniche dei tormentoni estivi.

lunedì 29 giugno 2020

Nizza, Costa Azzura: colazione sul palco (con musica)


Colazione sul palco all'Opera di Nizza!

Un'ottima idea, per i tempi fermi del teatro: e ci viene da Nizza.

Prendere un caffè, o un tè, e godere del primo spuntino della giornata in uno teatro, sul palco, mentre ci si delizia in musica e canzoni: questa è un'opportunità che non puoi godere altrove se non a Nizza nei fine settimana del 4 e 5 luglio e poi l'11 e 12.

Infatti, il sabato e la domenica di queste date, a partire dalle 10, l'Opera House offre la sua iniziativa "Colazione sul palco".

Brancaccio Musical Academy, una nuova realtà a Roma: il bando


Questo’anno nascerà, per volere di Alessandro Longobardi e il Teatro a Brancaccio di Roma, la  BMA - Brancaccio Musical Academy, l’accademia triennale di Recitazione, Canto e Danza, con specializzazione in Musical Theatre, diretta da Gianluca Guidi.

Piero di Blasio si occuperà della direzione didattica e coordinerò i docenti.

I provini di ammissione (strettamente legati alle regole anti-covid) si terranno il 23 luglio presso lo Spazio Diamante di Roma. Brancaccio Musical Academy (BMA) di Roma è la nuova Accademia di RECITAZIONE, CANTO, DANZA con specializzazione in MUSICAL THEATRE, diretta da Gianluca Guidi.

L’accademia nasce per formare i migliori giovani selezionati che, durante gli studi, saranno valorizzati mediante Stage Formativi, grazie alla collaborazione con il polo di produzione Musical che ha sede nel Teatro Brancaccio e nello Spazio Diamante. Al termine degli studi gli allievi più meritevoli potranno essere inseriti nelle produzioni del Brancaccio.

L’Accademia nasce per volontà di Alessandro Longobardi che, dopo aver creato e diretto il Centro di Produzione del Musical del Teatro Brancaccio, ripete il percorso accademico già avviato con successo nella prosa (Stap Brancaccio), certo che la formazione di un vivaio di futuri artisti sia un passo importante per sostenere il Teatro in Italia. Questa iniziativa ha avuto un principio nella passata stagione con la realizzazione del progetto “Attore di Musical Theatre”, finanziato dalla Regione Lazio. Il gruppo docente fu diretto da Piero di Blasio, oggi confermato nel ruolo nella BMA.

AMATORIALE: la Compagnia della Corona lancia i casting per I Promessi Sposi e Grease


Vi segnalo due casting (amatoriali) per la Compagnia della Corona, la nuova compagnia di Salvatore Sito.

Essendo amatoriali, prove e spettacoli non saranno retribuiti.

domenica 28 giugno 2020

PUBBLIREDAZIONALE: Anche Accademia Ucraina di Balletto all'Estate Sforzesca il 29 giugno


In un momento di grandi incertezze per l’evolversi della situazione un evento che riapre la speranza, un evento simbolo della voglia di ricominciare, un evento che ci riporta su un palcoscenico anche se nessuno pensava fosse possibile.

Gli allievi dell’Accademia Ucraina di Balletto avranno la possibilità di esserne parte con un programma molto ricco e la direzione insieme a tutti i docenti non può che ringraziare in primo luogo tutta l’organizzazione dell’Estate Sforzesca e il Comune di Milano e naturalmente l’Ecoteatro nella persona di Marco Daverio per questa meravigliosa opportunità.


Oltre alle mascherine, ai gel igienizzanti e al distanziamento sociale da due settimane in Accademia si respira il fermento dei preparativi per questa esibizione e quasi per magia tornano i sorrisi sui volti dei ragazzi che nonostante tutto, seguiti dai loro insegnanti, per tre mesi, giorno dopo giorno, senza distinzioni tra giorni infrasettimanali e festivi, seppur attraverso un computer hanno potuto mantenersi in allenamento ed affrontare così questa sfida.


Spesso durante la quarantena osservavamo questa foto degli allievi della scuola Vaganova durante la guerra e pensavamo che se ce l’avevano fatta loro ce l’avremmo fatta anche noi e il fatto di essere tornati sul palco ne è la prova tangibile.


mercoledì 24 giugno 2020

Si festeggia la Riapertura de Il Cielo sotto Milano con una... Festa in mascherina


Una bella notizia! Riapre il Cielo sotto Milano!

25 giugno 2020

Festa in mascherina
Uno spettacolo della Dual Band

Perché il teatro è teatro quando è dal vivo.
Come del resto anche la vita.

Primo spettacolo: ore 18.30

Secondo spettacolo: ore 21

Prenotazione quasi obbligatoria, per via del distanziamento

Una cosa è certa: il teatro non sarà esattamente un virus, ma è bello resistente. È sopravvissuto a tante cose in questi millenni: alla caduta degli dèi che lo avevano inventato, all’esilio ordinato dal nuovo dio - o meglio dai suoi vicari in terra - alle pestilenze e alle guerre, perfino al cinema e alla televisione. E ancora ne abbiamo bisogno oggi!

Quattro anni di stagioni, e poi? Il 2020… che va bene bisestile, ma qui si è esagerato.
Strani tempi abbiamo vissuto tutti: così, da un giorno all’altro. Eravamo in teatro il 22 febbraio con l’ultima minestra per il nostro pubblico – fagioli cannellini con lo zafferano, e il Don Chisciotte in spagnolo. E il giorno dopo…chiusi. Tre mesi, pazzesco!

Era giusto così, perché l’assembramento è il nostro pane quotidiano.

Come potrà svolgersi il teatro nelle condizioni richieste?

Nipoti di Babbo Natale Social Run


Non vorrei mettervi paura, ma ad ora mancano 183 giorni a Natale!

6 mesi domani!

Meglio premunirsi già da ora con un'INIZIATIVA ESTIVA dei nipoti di Babbo Natale.

Sabato 4 e domenica 5 luglio i nipoti di Babbo Natale si mettono in movimento per far sentire meno soli gli anziani di tutta Italia e donano 1 € per ogni km percorso.

L’obiettivo è attraversare tutta Italia per portare gioia agli anziani, da Cortina ad Agrigento: 1600 km da percorrere tutti insieme, affinchè nessuno si senta solo a Natale.