venerdì 17 novembre 2017

SPETTACOLI IN CERCA DI PRODUZIONE, 8° PROPOSTA: “Sognando un’altra favola”, seguito di Aggiungi un posto a tavola


Siamo ormai arrivati alla ottava proposta per la rubrica SPETTACOLI IN CERCA DI PRODUZIONE.

Prima di proporvi lo spettacolo di oggi, ricordo i punti base:

1) il materiale inviato deve essere proposto sotto forma di comunicato in word più immagini in jpg.
2) é preferibile siano spettacoli inediti (ovviamente già depositati e registrati da parte degli autori), pronti in ogni loro parte, atti solo ad essere presi e messi in scena.
3) la rubrica di carattere prettamente giornalistico, é solo una vetrina per fare incuriosire eventuali produttori.
4) ovviamente non si garantisce interesse né da parte di produttori né da parte dei teatri
5) trattandosi di una vetrina, colui che invia la mail si assume ogni responsabilità del materiale inviato, sia per la qualità della proposta, sia per eventuali diritti dell’opera, inedita e non
6) il materiale deve essere pubblicabile così come viene inviato e va implementato con contatti per approfondimenti ed eventuale interesse da parte di terzi
7) la pubblicazione é gratuita e a discrezione della sottoscritta, come ogni altro comunicato stampa.

La sottoscritta non si assume alcuna responsabilità per il materiale pubblicato né per eventuali messe in scena, né per eventuali diritti.

Detto questo, silvia.arosio@gmail.com

La proposta odierna è davvero particolare ed ha una genesi...leggendaria!

Si tratta di “Sognando un’altra favola” e si presenta come il seguito, di autori diversi, della storia di Aggiungi un posto a tavola, con gli stessi personaggi.

Leggete come è nata e come è stata approvata nella prossima pagina!

Anche a loro, consiglio di iscriversi a premi come PREMIO PRIMO o di pensare al crowdunding, come altri spettacoli musicali.


“Sognando un’altra favola”
Commedia musicale
di Fabio Corradi
musiche e testi di Marcello Franzoso, Fabio Riganti e Alessio Spertini

Seguito di
“Aggiungi un posto a tavola”

Scritto nell’anno 2000, il musical “Sognando un’altra favola” continua la storia di “Aggiungi posto a tavola” di Garinei e Giovannini.

I personaggi sono sempre gli stessi: Don Silvestro, Toto, Clementina, Ortensia e suo marito, il sindaco, e la gente del paese dove è stata costruita l’arca per un diluvio annunciato da Dio stesso e poi mai avvenuto.

All’improvviso questa notizia si diffuse per le valli; l’eventualità di un possibile ritorno ai tempi di Noè, di un piccolo paesino di montagna che sta qui, lì, dovunque voi raccontiate questa favola, fece sì che curiosi e giornalisti arrivarono al paese cercando il protagonista, il trascinatore di quest’impresa “leggendaria”.
Giornali, televisioni, interviste, riviste e pubblicità sedussero abitanti, amministratori e parroci.
Tant’è che anche don Silvestro stesso si sentì un star, attribuendosi il merito e la straordinarietà dell’evento e dei suoi gesti.

Ma a Dio, che da lassù tutto vede, non piacque il fatto che un semplice parroco si stesse trasformando in un fenomeno mediatico.
Fu così che Dio Intervenne severamente alla sua maniera, e nel riprendere la condotta di don Silvestro, gli preannunciò il suo futuro: lontano da quel paese, da tutti e da tutto. Lui stesso, Dio, avrebbe provveduto a sostituirlo… con un altro parroco!

E, prima della partenza, un altro, sorprendente incontro… una turista carina, spigliata, che sembra sapere molto su Don Silvestro e sul suo futuro… Chi è questa ragazza? Come sa? Perché dà a Don Silvestro un misterioso biglietto del treno per partire?

“Sognando un’altra favola” è proprio una favola, non solo il titolo ma anche la trama lo dimostra, e come tutte le favole, anche questa ha il suo lieto fine, con le campane che suonano a festa e Don Silvestro che si sveglia di soprassalto in sacrestia… Che scherzo aveva architettato Dio per lui? E’ stato un sogno o…

CAST:

10 attori
10 ballerini

Recitazione
Canto
Ballo

*****

NOTE E CURIOSITA’ SULL’OPERA …

 Fabio Corradi ha l’idea di scrivere “Sognando un’altra favola” alla fine degli anni ’90, a Gallarate, per celebrare l’arrivo del nuovo parroco della città.

 Il testo è altresì un tributo a Charlie Chaplin, di cui l’autore è grande estimatore.
Nella scena della partenza di Don Silvestro, lo stesso rappresenta l’antieroe, e come un moderno “Vagabondo” mira alla riuscita dell’impresa e non alla glorificazione personale, facendosi portatore del bene, di valori alti e di pensieri positivi, entrando nell’immaginario e nei cuori di tutti, indistintamente.

 Qualche tempo prima l’autore, da sempre appassionato di “Aggiungi un posto a tavola”, aveva già messo in scena, sempre a Gallarate , al Teatro Delle Arti, la commedia musicale di Garinei e Giovannini, interpretando proprio Don Silvestro… Quando si dice il destino nel ruolo…

 “Sognando un’altra favola” nasce come spettacolo teatrale di prosa, ed è stato scritto in una settimana.

 Dopo la stesura, Corradi presenta in SIAE il copione per il deposito come seguito di “Aggiungi un posto a tavola”. L’Ente lo respinge non riconoscendolo come originale, ma sostenendo che l’idea fosse assolutamente copiata e chiedendo all’autore di comprovare l’originalità dell’opera.

 Dopo un colloquio di fronte alla DOR, sezione della SIAE dedicata alle opere drammatiche e radiotelevisive, di cui lo stesso Pietro Garinei era presidente, il responso è stato favorevole e “Sognando un’altra favola” è stato riconosciuto come seguito naturale di “Aggiungi un posto a tavola”.

 Come seguito naturale di “Aggiungi un posto a tavola”, da notare è che il primo atto chiude per così dire il primo musical, creando un ulteriore finale. Il secondo atti dà inizio di fatto ad una nuova storia che potrebbe dare vita ad un ulteriore seguito…

 Nell’aprile del 1998, la commedia musicale debutta presso il teatro di Cassano Magnago. Presenti in sala tre produttori musicali, Marcello Franzoso, Alessio Spertini e Fabio Riganti, che colpiti dall’opera, propongono a Corradi di scrivere musiche e testi per lo spettacolo.

 “Sognando un’altra favola” è stato rappresentato per 30 repliche in Teatri del Nord e Centro Italia, sempre in circuiti legati alla beneficenza.

Per citarne alcuni: Teatro Tripcovich a Trieste, Teatro delle Celebrazioni a Bologna, Cinema Teatro Italia a Ferrara, Palaudine a Udine, Teatro Elena a Milano, Teatro Novelli a Rimini, Teatro Vaccaj a Tolentino.

 Nel 1998, “Sognando un’altra favola” vince il Premio FOM come “Miglior testo originale”.

Cerchiamo un produttore che si occupi di tutto ciò che riguarda la messa in scena di una commedia musicale.

Come necessita la portata di un musical e delle sue componenti, sarebbe valorizzante per lo spettacolo essere messo in scena in teatri con non meno di 600 posti.

CANZONI DEL MUSICAL

“SAI E’ DIFFICILE” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“IO TI CERCHERO’” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“DON TARCISIO VAI VIA” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“NON LASCIARMI MAI” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“SCUSA TORNO A FARE DON SILVE’ ” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“SOGNANDO UN’ALTRA FAVOLA” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“MA COSA DI SPECIALE HAI” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“SUPERDON” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“TOTO SONG” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)
“TUTTI IN TV” (A.Spertini-M.Franzoso-F.Riganti)

*****

F.A.R.E TEATRO (Tanta emozione a teatro replicando opere), nasce nel 2016 e propone la messa in scena di spettacoli dove teatro e musica si fondono in un'unica dimensione.

Autore e regista degli spettacoli è Fabio Corradi.
Dopo diversi anni di recitazione in compagnie locali, nel 1994 Fabio Corradi dà vita alla compagnia teatrale Tournèe e inizia il suo lavoro di stesura di testi teatrali, in particolare commedie brillanti (che ad oggi ammontano a più di 60).
Al primo lavoro “Attori si nasce, parola di Totò”, segue “Un angelo caduto in volo”. Nel 1998, in occasione della presentazione del musical "Sognando un'altra favola", seguito di “Aggiungi un posto a tavola”, inizia una lunga collaborazione con il locale “Arlecchino” di Vedano Olona e con il duo comico dei Fichi d’India.
Nel 2000 riceve il premio come migliore autore per i testi delle commedie da lui scritte.
Attualmente, continua le sue attività di attore, autore, produttore e regista nel settore del teatro, della produzione e della formazione allo spettacolo.
Le musiche degli spettacoli, originali e inedite, sono composte da Andrea Salvadè.
Andrea Salvadè e Eleonora D’Aniello recitano da anni in varie compagnie teatrali del comasco, frequentando vari corsi di recitazione, canto, danza, e seminari a Como, Varese e Milano. Attualmente collaborano anche con Fabio Corradi nella messa in scena di commedie brillanti e cene con delitto.
Nel giugno del 2017 hanno portato in scena “Dirty Dancing – Il musical”, con la regia di Mauro Simone. All’attività teatrale si aggiunge quella musicale: il duo “Eleonora e Andrea” anima matrimoni, feste di piazza ed altri eventi privati.

Eleonora D’Aniello 3497147656
eleonora.daniello@libero.it

*****



LINK SPETTACOLI IN CERCA DI PRODUZIONE

Ditelo alle stelle - prosa
http://www.silviaarosio.com/2017/10/spettacoli-in-cerca-di-produzione-1.html
 
Monsters – il volto del mostro, musical
http://www.silviaarosio.com/2017/11/spettacoli-in-cerca-di-produzione-2_1.html

Shrek – musical
http://www.silviaarosio.com/2017/11/spettacoli-in-cerca-di-produzione-3.html

“Infedeli ma non troppo” e “Tutto può accadere” – commedie brillanti
http://www.silviaarosio.com/2017/11/spettacoli-in-cerca-di-produzione-4.html

"Maria Callas, la Divina", monologo
http://www.silviaarosio.com/2017/11/spettacoli-in-cerca-di-produzione-5.html

Il Condominio Matto, commedia

http://www.silviaarosio.com/2017/11/spettacolin-in-cerca-di-produzione-6.html

Tenco a Tempo di Tango, spettacolo musicale

SPETTACOLI IN CERCA DI TEATRI O ORGANIZZATORI TEATRALI
L’isola del tesoro, il musical