giovedì 21 novembre 2013

Giuseppe Cartellà: presto in scena, in due spettacoli

Oggi ho intervistato per voi Giuseppe Cartellà, cantattore, che presto sarò nel cast di  “Amleto dramma musicale” e “San Pietro musicopera”.

Giuseppe nasce a Roma il 2 luglio 1972 intraprende fin da ragazzo la carriera di cantante e attore studiando con i maestri Stefano Zanchetti e Randy Roberts per il canto e con Francesca Viscardi Leonetti per la recitazione (metodo Strasberg).

Vanta dei ruoli nel cinema ed in tv nei film “il padre e lo straniero” di R. Tognazzi “The museum of wonder” di Elio Mancuso regia di D.Cristopharo nella serie tv “il commissario rex 5 stagione” nel film “Dalla vita in poi”regia di G.F. Lazzotti prodotto da Rosa film appare in una pubblicità della “Puma Sport” .
A teatro prende dei ruoli nei Musical “Maria di Nazareth” regia di M.P.Liotta prodotto da AIRAM dove interpreta Barabba

“Casanova amori ed inganni a Venezia” regia di D.Martini prodotto da Pierre Cardin dove interpreta il Doge di Venezia

“I gemelli leggendari” regia di M.Simeoli prodotto da G. Salzano dove interpreta il Dio Plutone

“Amleto dramma musicale” regia di Daniele Martini prodotto da Pierre Cardin dove interpreta il ruolo di Re Claudio

Anche autore scrive “7” il brano che si classifica al secondo posto nella categoria cantautori al 50esimo Cantagiro.


Ecco cosa ci ha detto:

"Cattivo solo nella finzione… così amo definirmi.

Il 14 Dicembre prossimo vestirò i panni dell’ennesimo cattivo l’imperatore Nerone in “San Pietro musicopera” che debutterà al teatro tenda strisce di Roma.

Questo è il quinto Musical dove interpreto il ruolo dell’antagonista ed ogni volta è un impegno molto grande tirare fuori il carattere del personaggio antipatico. Barabba. Plutone,Il Doge di Venezia,Re Claudio ed ora Nerone, ognuno di questi personaggi ha una propria personalità sempre diversa difficile da preparare, per me è sempre una prova d’attore come si dice nel nostro mondo. 


Mi aiuta certo la mia fisicità e sicuramente il mio timbro vocale ma nella vita sono totalmente l’opposto di ognuno di questi personaggi che devo dire mi hanno dato tanta soddisfazione in scena perché trasmettono tutto quello che io non vorrei mai essere e quindi a volte mi divertono anche. Parlando di Nerone l’ultimo, “per ora spero”, che mi appresto a portare in scena è un personaggio strano un pazzo che passa dal riso al pianto dalla rabbia all’ilarità in un battito di ciglia, perseguita i Cristiani facendoli morire nell’arena per il divertimento del popolo Romano, ha degli scontri fortissimi con l’apostolo Pietro “Simone Sibillano” dove mostra la paura per qualcosa che non conosce, Dio. 

Il cast è un cast d’eccezione, compagni amici coi quali non vedo l’ora di calcare la scena Heron Borelli nel ruolo di Gesù, Mattia Inverni nel ruolo di Paolo di Tarso, Beatrice Buffadini nel ruolo di Maria, Eleonora Mazzotti nel ruolo di Sarah,Carmelo Gerbaro nel ruolo di Giuda e poi ancora Giacomo Cordini, Gianluca Pilla che ha curato anche le coreografie, Alessio Ingravalle, Max Francese, Valeria Ianni, Michela Nicole Quartieri, Simona Pulvirenti e Vittorio Schiavone la regia è di Marco Simeoli… vi aspettiamo a Teatro mentre io nel frattempo aspetto il mio primo ruolo da “Buono”.".


Nessun commento:

Posta un commento