Quotidiano online. Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 249 del 21/11/2019

sabato 20 aprile 2013

Video Primavera Sound Art: in arrivo a Milano


La terza edizione di Video Sound Art, con il patrocinio di GAI, Associazione Giovani Artisti Italiani, torna in città per arricchire la proposta culturale milanese con nuovi irrinunciabili appuntamenti.

Dopo il grande successo della seconda edizione, tenutasi nel maggio 2012 a Villa Simonetta, Video Sound Art, in attesa della lunga estate milanese all’insegna dell’eccellenza della cultura visiva contemporanea, torna con una proposta musicale di alto valore artistico.


Il Festival, ideato e prodotto da Le Cicale dell’Arconte, propone dal 2011 un programma multidisciplinare di grande spessore affiancando ai concerti, allestimenti dei migliori lavori internazionali di motion graphic, animazione 3D e video mapping.

Per tutto il mese di maggio a La Salumeria della Musica, Video Primavera Sound Art è presente con un fitto calendario di concerti che vede esibirsi grandi nomi del panorama musicale internazionale. A salire sul palco di Video Sound Art il 7 maggio sono gli Efterklang, alt-folk band danese a presentare il nuovo album Piramida, ennesimo capolavoro di pop orchestrale e sperimentazione d'avanguardia.

Il 12 maggio Dan Deacon, maestro nel miscelare melodie pop alla più cruda sperimentazione elettronica, propone un'esperienza audio-video davvero imperdibile. Tom Krell, meglio conosciuto come How to Dress Well, il 29 maggio presenta in esclusiva, per la prima volta in Italia il suo album “Total Loss”, in cui si fondono il soul, l’r'n'b e l'elettronica con l’eleganza inconfondibile del suo site. Deptford Goth, definito il nuovo James Blake, seduce con la sua tenera e dolente malinconia intrisa di synth-pop e atmosfere soul sognanti. Il 30 maggio sono gli Old Apparatus a salire sul palco di Video Sound Art, un collettivo di producer londinesi il cui bacino musicale è quello del noise industial, dove i tipici riverberi e rumori si fondono a linee melodiche sentimentali. Ad aprire gli OA è il one-man band statunitense di origini taiwanesi Dirty Beaches, che opta per una rivisitazione, con contaminazioni elettroniche, di uno stile che richiama il rock'n'roll di Elvis Presley e Alan Vega.

Accanto ai momenti musicali Video Primavera Sound Art presenta un’anteprima delle proiezioni estive, con le opere dei vincitori dell’ open call “La Forma della Città”, titolo che fa riferimento al film breve di Pier Paolo Pasolini e Paolo Brunatto. Il video bando è stato diramato, a partire da dicembre 2012, con lo scopo di selezionare i migliori lavori di giovani talenti emergenti affiancati a quelli di artisti affermati a livello mondiale.

Dal Moma, dal Centre Pompidou e dal Japan Media Art Festival arrivano a Milano le opere delle icone della visual art, ma sono pillole dell'allestimento estivo.

Video Primavera Sound Art è solo l’inizio. Quest’anno il Festival si è conquistato una location d’eccezione, simbolo della città di Milano. A breve seguirà comunicato stampa con tutti i dettagli.

Per maggiori informazioni:
www.videosoundart.com
-->



Nessun commento:

Posta un commento